La piscina del Chianti di San Casciano in Val di Pesa ha ospitato la seconda Festa dell’Acqua della quarta edizione di “arena Acquamica”, testimonial di questa tappa i campioni del nuoto Matteo Restivo e Lorenzo Zazzeri in compagnia di due ospiti d’eccezione Goccia e Feo.

Seconda tappa a Firenze per l’iniziativa arena Acquamica, il progetto scolastico nazionale dedicato all’avvio all’acquaticità sviluppato da arena in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto e Kinder+Sport.

Protagonisti i bambini della scuola primaria che hanno incontrato i campioni del nuoto Matteo Restivo e Lorenzo Zazzeri e hanno assistito a una esibizione dedicata al nuoto per Salvamento grazie a Goccia e Feo.

Dopo l’esordio di Roma, le prossime città interessate saranno Milano e Cosenza.

La seconda Festa dell’Acqua della edizione 2016/2017 del progetto “arena Acquamica” ha visto tuffarsi in acqua circa 50 bambini, i piccoli della classe IA elementare dell’Istituto Giovanni Pascoli di Sesto Fiorentino vincitori del progetto e la VB dell’istituto “Collodi” Mercatale Val di Pesa (frazione di San Casciano in Val di Pesa) già protagonista di alcuni progetti con il Comitato Regionale FIN Toscano.

Oggi, con i bambini e i Campioni del nuoto, due ospiti d’eccezione: Feo componente della squadra del nuoto per salvamento, Unità Cinofili di Grosseto, che d’estate offre il suo aiuto nelle spiagge italiane e Goccia specializzata sia nella ricerca di persone in superficie che nel soccorso in acqua oltre che impegnata con la sua accompagnatrice Paola in attività di Pet Therapy.

Con Feo e Goccia, tra giochi e divertimento i bambini hanno provato una delle discipline federali. Feo assieme al suo conduttore hanno dato dimostrazione di come avviene un recupero tuffandosi in acqua ed effettuando un salvataggio. Così i bambini hanno potuto scoprire come il vero giubbotto di salvamento sia saper nuotare così da poter aiutare chi rischia di annegare.

Quindi tutti i bambini, affiancati dagli istruttori federali, hanno avuto il piacere di conoscere e divertirsi in acqua con i campioni del nuoto Matteo Restivo e Lorenzo Zazzeri. Qualche esercizio per prendere confidenza con l’acqua e muoversi in sicurezza, ma soprattutto tanti giochi per scoprire il piacere di divertirsi facendo attività motoria.

Alessandro, Conduttore di Feo:

Il cane è un valido ausilio al salvataggio e il suo addestramento è un aspetto positivo sia per l’animale che per l’istruttore. Questa attività richiede impegno e dedizione: dobbiamo entrare in acqua quando gli altri non lo fanno. L’addestramento viene svolto durante il periodo invernale, si entra in acqua spesso in condizioni difficili, cercando di simulare le situazioni di annegamento. Arena Acquamica è un progetto fondamentale perché avvicina le nuove leve del nuoto, ma anche del salvamento. Il salvamento consente di formare dei ragazzi con spirito di sacrificio e attenzione alle regole molto importanti. Questa iniziativa ci consente quindi di diffondere il nostro lavoro e la nostra attività.

Matteo Restivo, primatista italiano dei 200m dorso:

Questo progetto è molto importante per avvicinare i bambini all’acqua e per evitare che da grandi abbiano paura di questo fantastico elemento. Chissà, tra di loro potrebbe esserci un futuro campione. La mattinata di oggi l’avrei voluta provare anche io da piccolo ed è stata sicuramente una grande opportunità per tutti i bambini presenti.

Lorenzo Zazzeri:

arena Acquamica è un’iniziativa davvero formativa e interessante per questi bambini e li stimola a divertirsi con questo elemento fondamentale per la loro crescita. Io ho avuto la fortuna di avere la mia mamma come prima insegnante in acqua. Nel vedere questi bambini così divertiti in acqua ho rivissuto il mio passato e le mie prime esperienze con l’acqua.

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...

L’Appello dei ragazzi della piscina Marimisti di Brindisi: “vogliamo nuotare!”

Settembre è iniziato, tante sono le realtà sportive che volenti o nolenti si trovano a fare i conti con un panorama decisamente cambiato, principalmente a causa della pandemia, che ha rotto molti equilibri, in alcuni casi già putroppo precari. Oggi diamo spazio a una...

Arena Acquamica – quest’anno aperta anche ai più piccoli che frequentano le scuole materne – mette al centro la
relazione tra l’identità dei bambini e l’acqua. Il focus di questa quarta edizione è quello di coinvolgere l’intera famiglia e avvicinarla al mondo delle piscine e del nuoto.

1000 le classi coinvolte fra scuole materne e primarie (I e II) pari a un totale di 25.000 famiglie raggiunte; tutti gli istituti partecipanti hanno ricevuto il kit didattico contenente i poster interattivi e il materiale di promozione dell’iniziativa per
l’insegnante e le famiglie.

Ai bambini è stato chiesto di illustrare “La mia prima volta in acqua” attraverso un disegno e un breve testo: tantissimi
gli elaborati ricevuti, i più meritevoli selezionati da un’apposita giuria verranno premiati con la partecipazione alle Feste
dell’acqua, in occasione delle quali riceveranno la t-shirt dell’iniziativa oltre alla cuffia arena Acquamica distribuita a tutti i bambini partecipanti.

Dopo Roma e Firenze, le Feste dell’Acqua proseguiranno toccando le città di Milano (24 maggio) e Cosenza (30 maggio).

Foto: arena water instinct