La piscina del Foro Italico di Roma ha ospitato la prima Festa dell’Acqua della quarta edizione di “arena Acquamica”,
testimonial di questa prima tappa i campioni del nuoto sincronizzato Manila Flamini e Giorgio Minisini.

Riparte da Roma l’iniziativa arena Acquamica, il progetto scolastico nazionale dedicato all’avvio all’acquaticità sviluppato da arena in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto e Kinder+Sport. Protagonisti i bambini della scuola primaria che hanno incontrato i campioni del nuoto sincronizzato Manila Flamini e Giorgio Minisini.

Le prossime città interessate: Firenze, Milano, Cosenza.

La prima Festa dell’Acqua della edizione 2016/2017 del progetto “arena Acquamica” ha visto tuffarsi in acqua i bambini delle classi 1°B e 2°D elementare dell’Istituto Comprensivo via Soriso di Roma, accompagnati dai campioni dell’Italsincro Manila Flamini e Giorgio Minisini e dagli istruttori federali.

Qualche esercizio per prendere confidenza con l’acqua e muoversi in sicurezza, ma soprattutto tanti giochi per scoprire il piacere di divertirsi facendo attività motoria.

Oggi i bambini hanno avuto il piacere di conoscere e divertirsi in acqua con i campioni della Nazionale di nuoto sincronizzato Manila e Giorgio, protagonisti della specialità duo misto e freschi vincitori della Coppa Europa 2017 di Cuneo. Hanno avuto l’occasione di conoscere questa disciplina sportiva attraverso la passione e i racconti dei campioni, oltre ad assistere ad una piccola esibizione.

Cosa pensano i testimonial del tema centrale dell’iniziativa: “Avvicinare ed educare i più piccoli all’acqua”.

Manila Flamini, capitana della Nazionale di sincronizzato:

Questo progetto è molto importante perché sono convinta che avvicinare i bambini a uno sport come il nuoto possa far bene alla formazione del loro carattere, del fisico e della mente. Superare la paura dell’acqua, può aiutare a superare altre paure. In fondo la paura è qualcosa che spaventa il bambino e riuscire a superarla può tornar utile in altre situazioni.

Giorgio Minisini:

Essere campioni non è solo vincere medaglie, è anche promuovere il proprio sport. È sempre un piacere partecipare a questi eventi di promozione, soprattutto con i bambini di questa età, perché quando si è giovani si può diventare tutto quello che si vuole, avere grandi ambizioni e c’è più possibilità di creare nuovi i futuri campioni.
Iniziare col gioco è importante, queste occasioni per avvicinare i bambini al mondo dell’acqua e far scoprire che non c’è nulla di cui aver paura sono sempre fonte di grande entusiasmo.

Ancora Giorgio a proposito della sua esperienza con l’acqua:

I miei genitori mi hanno sempre raccontato che fino a 3 anni avevo una paura matta dell’acqua; un giorno invece mi hanno trovato a sguazzare. L’acqua è un mondo da scoprire, fino a che non lo scopri hai paura ma nel momento in cui ti approcci, anche col gioco, alla fine piace quasi sempre a tutti. L’approccio migliore è quello del gioco, ma anche una piccola competizione può essere di stimolo come la staffetta iniziale di oggi, un’idea carina per spingere i bimbi al contatto con l’acqua.

La stagione agonistica dei Master al tempo del coronavirus

  Ci eravamo lasciati a inizio estate, con il superamento del lockdown e le piscine che coraggiosamente riaprivano i battenti, consentendo alla nostra più o meno attempata comunità di irriducibili delle corsie di riprendere confidenza con l’elemento liquido e con...

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...

Arena Acquamica – quest’anno aperta anche ai più piccoli che frequentano le scuole materne – mette al centro la
relazione tra l’identità dei bambini e l’acqua. Il focus di questa quarta edizione è quello di coinvolgere l’intera famiglia e avvicinarla al mondo delle piscine e del nuoto.

1000 le classi coinvolte fra scuole materne e primarie (I e II) pari a un totale di 25.000 famiglie raggiunte; tutti gli istituti partecipanti hanno ricevuto il kit didattico contenente i poster interattivi e il materiale di promozione dell’iniziativa per
l’insegnante e le famiglie.

Ai bambini è stato chiesto di illustrare “La mia prima volta in acqua” attraverso un disegno e un breve testo: tantissimi
gli elaborati ricevuti, i più meritevoli selezionati da un’apposita giuria verranno premiati con la partecipazione alle Feste
dell’acqua, in occasione delle quali riceveranno la t-shirt dell’iniziativa oltre alla cuffia arena Acquamica distribuita a tutti i bambini partecipanti.

Le Feste dell’Acqua proseguiranno toccando le città di Firenze (16 maggio), Milano (24 maggio) e Cosenza (30 maggio).

Foto: arena water instinct