Nonostante la pioggia, il vento o altre complicazioni, la Traversata dello Stretto è sempre lì presente nella storia di Villa San Giovani e dello sport italiano perchè solo una cosa è certa: l’emozione unica.

La 59ª edizione della grande classica di nuoto di fondo è andata in scena, culminando nell’adrenalinica vittoria di Pasquale Sanzullo, arrivato a staccare solo nei metri finali i due inseguitori Alessio Occhipinti e Giuseppe Ilario dopo una volata avvincente e sportivamente spettacolare.

Incredibile anche la prova di Silvia Ciccarella, vincitrice tra le donne e arrivata non così tanto distante dai primissimi uomini.

Un trionfo accompagnato da un festante e numeroso pubblico, accorso in massa alla Marina dello Stretto e sul rinnovato Lungomare di Villa. 

Entrambi i campioni, immensamente soddisfatti dell’impresa compiuta, appartengono alla squadra dei Carabinieri, gruppo solido capace di imporsi in vetta. Più che bene anche le Fiamme Oro con i due nuotatori a far compagnia a Sanzullo sul podio.

Tra i master altra grande conferma: Mauro Gully della Trirock Asd.

La giornata è partita non certo con i migliori auspici. Fin dalle 8 una pioggia battente e a tratti copiosa lasciava perplessi tutti i presenti alla Marina dello Stretto. Si paventava un percorso alternativo, che avrebbe snaturato la gara. Il destino, però, ha a cuore la Traversata e se ne è avuta la prova. Le nuvole pian piano a scomparire e un sole a baciare lo Stretto. Finalmente si parte e, arrivati a Capo Peloro, alle 11:36 viene dato il via alla gara.

Sanzullo vince con un ottimo tempo di 56 minuti e 33 secondi, alzando l’ambito trofeo “Mimmo Chirico” e assestando il suo terzo trionfo alla Traversata. La sua prima volta nel 2019, poi due di fila l’anno scorso e l’attuale conferma.  La tripletta lo avvicina velocemente a suo fratello Mario che di grandi classiche ne ha vinte cinque di fila. La speranza di entrambi è di potersi sfidare in acqua e la 60ª edizione potrebbe anche ospitare l’interessante scontro sportivo. 

Il sogno di Silvia Ciccarella invece, giunta a Villa con il tempo di 1 ora 1 minuto e 24 secondi è quello di essere la prima donna a vincere in assoluto la Traversata dello Stretto. Battere gli uomini per lei non è affatto  impossibile e vista la giovane età ed il talento cristallino siamo sicuri che ci proverà con ancora più grinta.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Preso fiato e realizzato di aver compiuto una prestazione da campioni veri, i due vincitori Sanzullo e Ciccarella hanno espresso la propria emozione in una speciale intervista doppia, uniti dalla stessa squadra dei Carabinieri e rilasciata ai canali social ufficiali della Traversata dello Stretto. “Fare lo Stretto di Messina – ha detto Silvia Ciccarella – è un’emozione unica già quando prendi la barca per andare a Messina. Quando ti butti e sei lì da sola con correnti e onde ti senti in mezzo al mare. Una donna può farcela a vincerla in assoluto perchè è molto importante la corrente. Se si trova il barcaiolo con una buona esperienza possiamo battere i maschi.”

“C’erano due ragazzi delle Fiamme Oro tosti, l’abbiamo risolta negli ultimi 200 metri – dichiara invece Pasquale Sanzulloche mai come quest’anno è davvero presente, si stene il loro amore e aiuta noi atleti a concludere,  nonostante la stanchezza, questa bellissima Traversata. La differenza l’ha fatta la voglie di vincere e l’attenzione alla testa e quindi anche al dettaglio. La 60esima con mio fratello Mario? In un futuro non lontano si potrà farla insieme, in acqua siamo avversari.”

A fine gara è intervento anche il presidente del Centro Nuoto Villa. Così Mimmo Pellegrino:

“Quest’anno è stata una scarica di adrenalina prima della partenza perchè pensavamo di non riuscirci. Bravi a tutti quelli che abbiamo organizzato questo evento. Tutto quello che si vede a Villa non si vede praticamente mai.

60esima? Qualche novità l’abbiamo già in mente. Ci stiamo lavorando. Non sarà un punto di arrivo, ma solo un giro di boa. Noi abbiamo un elemento d’eccezione per lo sport che è lo Stretto perchè è tutto  completamente diverso da qualsiasi altra parte del mondo. Quando riusciremo a capire questo, sarà un volano per migliorare le cose. 

Alcuni atleti sono stati convocati per il preolimpico a Parigi dalla Nazionale italiana e non sono potuti venire qui, li abbiamo sentiti ed erano rammaricati: questa è la Traversata dello Stretto!”

Assoluti Uomini

🥇 Pasquale Sanzullo – GS Carabinieri – 56’33″03
🥈 Alessio Occhipinti – GS Fiamme Oro – 56’33″05
🥉 Giuseppe Ilario – GS Fiamme Oro – 56’33″03

Assoluti Donne

🥇 Silvia Ciccarella – CS Carabinieri – 1h01’24
🥈 Giorgia Di Mario – Swimblu – 1h10’43
🥉 Maddalena Difonzio – Rainade – 1h10’43″48

Master Uomini

🥇 Mauro Gully M35CN Villa – 1h07’19”
🥈 Davide Lo Presti M40 – Lerici Nuoto Master – 1h11’04”
🥉 Massimo Grisenti M30 – Buonconsiglio Nuoto – 1h14’30”

Foto e Comunicato: Ufficio Stampa Traversata dello Stretto