Dopo due giorni di pausa si torna a gareggiare nelle acque dell’Old Port di Doha: si assegnano le medaglie iridate della 5 km sia femminile che maschile.

Le prime a partire sono le ragazze con Giulia Gabbrielleschi e Barbara Pozzobon a seguire la prova maschile con Domenico Acerenza e l’esordio di Gregorio Paltrinieri.

Prende subito il comando la campionessa mondiale della distanza olimpica Sharon van Rouwendaal dettando il ritmo, ma non perdono la scia l’australiana Chelsea Gubecka e l’americana Katie Grimes argento e bronzo nella 10 km di Fukuoka. Rimane nella testa del gruppo anche Giulia Gabbrielleschi leggermente più attardata Barbara Pozzobon. Risale durante il secondo giro Grimes che prende il comando portandosi dietro l’azzurra Gabbrielleschi, continuano ad alternarsi al comando il terzetto van Rouwendaal-Grimes-Gubecka inseguite dal gruppetto con le spagnole de Valdes e Sanchez Lora, le brasiliane Cunha e Jungblut, la nostra Gabbrielleschi e la francese Cassignol, non troppo distante Barbara Pozzobon.

Nell’ultimo lato lungo Gubecka tenta la fuga, ma viene ripresa dal gruppo di inseguitrici con l’olandese scatenata che lancia la sfida nello sprint finale e riesce a portare a casa la doppietta iridata: oro van Rouwendaal, argento per Gubecka e vince lo sprint del bronzo Cunha.

Chiude settima Giulia Gabbrielleschi: “Sapevo che sarebbe stata una gara veloce, sono rimasta un po’ sotto una boa nel secondo giro ma poi sono riuscita a rimanere nel gruppo delle migliori. È stato un anno difficile, ho dovuto imparare a gestire un po’ l’ansia, la delusione di non aver disputato la 10 km, si cresce e ci sono difficoltà nuove. Rimane il pass olimpico in vasca, il mio personale è 16.10 del 2019, il tempo è 16.09 non ho niente da perdere”.

Quindicesima Barbara Pozzobon: “Speravo di fare di più, oggi qualcosa non ha funzionato non sono riuscita a dimostrare quanto valgo. L’ultimo giro qualcosa non è andato per il verso giusto, il nuoto di fondo è così ci sono tante variabili è andata così”.

Assoluti 2024 | Elenco iscritti, cosa possiamo aspettarci?

Sono uscite le entry list dei Campionati Assoluti Primaverili, che si svolgeranno allo Stadio del Nuoto di Riccione dal 5 al 9 marzo. Dopo aver provato a immaginare lo scenario e i duelli per i posti Olimpici disponibili, ora possiamo iniziare a ragionare su chi ci...

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Training Lab, tante strade una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Nrlla prova maschile parte aggressivo Florian Wellbrock ma non mollano la presa Gregorio Paltrinieri e Kristof Raszovsky che continuano ad alternarsi al comando e proseguendo le fasi di studio e di controllo. 

Parte con il terzo e ultimo giro di gara l’attacco di Gregorio Paltrinieri, ci prova il tedesco ma cede dopo poco, alla penultima boa risalgono il francese Marc-Antoine Olivier e Domenico Acerenza. All’ultima boa si aggancia anche il francese Fontaine e lanciano la volata per l’arrivo, colpi proibiti con il Greg nazionale che si trova schiacciato in mezzo agli avversari e cerca di cambiare più volte direzione. Allo sprint vincono i due francesi ma è Domenico Acerenza che riesce ad agguanatare il bronzo, chiude quinto Paltrinieri.

Domenico Acerenza: “Mi aspettavo una gara diversa rispetto alla 10 km, infatti siamo partiti subito forte. La vittoria era vicino ma questo bronzo mi appaga anche della delusione dle mancato podio nella doppia distanza”.

Gregorio Paltrinieri: “Mi dispiace stavo bene potevo fare meglio, ma alla fine mi sono trovato in mezzo a troppa gente e non riuscivo a nuotare come volevo, ho ricevuto anche qualche colpo un po’ al limite e mi sono dovuto praticamnete fermare”.

Testa a domani per la difesa del titolo nella staffetta.

Doha 2024 – 5 km donne

🥇 Sharon van Rouwendaal 🇳🇱 57’33″9
🥈 Chelsea Gubecka 🇦🇺 +1″1
🥉 Ana Marcela Cunha 🇧🇷 +2″9
7 Giulia Gabrielleschi 🇮🇹 +13″7
15 Barbara Pozzobon 🇮🇹 +24″6

Doha 2024 – 5 km uomini

🥇 Logan Fontaine 🇫🇷 51’29″3
🥈 Marc-Antoine Olivier 🇫🇷 +0″3
🥉 Domenico Acerenza 🇮🇹 +0″7
5 Gregorio Paltrinieri 🇮🇹 +2″4

Programma gare

Orario italiano (Doha +2 ore)

D1 – 3 febbraio
8.30 10 km F Bridi, Taddeucci

D2 – 4 febbraio
8.30 10 km M Acerenza, Paltrinieri

D3 – 7 febbraio  
8.30 5 km F Gabbrielleschi, Pozzobon
11.00 5 km M Acerenza, Paltrinieri

D4 – 8 febbraio
8.30 Team Event 4×1500 m –la squadra sarà definita dopo la 5km del 7 febbraio

Foto: Fabio Cetti | Corsia4