Si apre con la 10 km donne il programma Mondiale di Fukuoka 2023 per quanto riguarda il nuoto in acque libere.

Chiunque abbia mai nuotato una gara dove non sono in palio solo medaglie pesanti ma anche pass importanti conosce la difficoltà di affrontare un evento del genere. Sai che non è una tappa di passaggio e sai anche che potrebbe essere lo sbarramento finale verso il tuo obbiettivo.

Questa 10 km metteva in palio tre pass olimpici. Almeno che due atlete della stessa Nazione non avessero conquistato il pass c’è comunque una seconda opportunità per tutte per qualificarsi a Parigi durante il mondiale di Doha a febbraio 2024.

Scendere in acqua oggi voleva dire andare a caccia di quei pass.

La tedesca Beck partiva sicuramente da favorita dopo l’argento mondiale dell’anno scorso, l’oro europeo e le due vittorie in coppa del Mondo consecutive di quest’anno.

Le medaglie d’oro olimpiche Van Rouwendaal (Rio 2016) e Cunha (Tokyo 2021) erano sicuramente tra le più quotate. In acqua per i colori azzurri la vicecampionessa europea Ginevra Taddeucci e il bronzo mondiale sulla 5 km Giulia Gabbrielleschi.

A darsi il cambio davanti per i primi 5 giri Australia, America e Italia. Taddeucci arriva al comando all’ultima boa del penultimo giro, cede poi il passo a Chelsea Gubecka che decide il ritmo dell’ultimo giro. Si stacca un gruppo di cinque atlete comandato dall’australiana seguito dall’olandese, la tedesca Beck, Cunha e Taddeucci.

A 800 metri dalla fine rientra nel gruppo di testa anche Katie Grimes, la giovanissima americana argento mondiale nei 1500 e finalista Olimpica a solo 15 anni negli 800 stile libero. Nonostante il gruppo di testa abbia scelto una rotta non proprio perfetta l’andatura è nettamente più forte rispetto a quella del gruppo inseguitore. Beck risale posizione dopo posizione fino ad attaccare Gubecka insieme a Cunha. Ultima boa di virata entra in testa la brasiliana Cunha appaiata da Gubecka e seguita da Beck.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

A 300 metri dalla fine rientra anche Katie Grimes per il gioco medaglie insieme a Van Rouwendaal e la nostra Ginevra Taddeucci. Beck sceglie una traiettoria diversa a tutte e ne trae vantaggio. Dietro di lei una fila compatta di quattro atlete seguite dall’italiana.

Vince la tedesca, favorita della gara. Gubecka nettamente seconda e poi un arrivo a tre per il bronzo. La spunta la più giovane ossia la Grimes.

Beck rispetta i pronostici e vince il suo primo titolo iridato nella 10 km. Seconda l’australiana che ben aveva fatto vedere a inizio stagione. Per il bronzo è stata una lotta tra le due veterane e il giovane astro nascente americano Katie Grimes.

Le italiane chiudono al sesto posto – Ginevra Taddeucci – e dopo il photofinish viene confermato il decimo posto di Giulia Gabbrielleschi.

Fukuoka 2023 – 10 km donne 
 
🥇 Leonie Beck  🇩🇪 2h02’34.0
🥈 Chelsea Gubecka 🇦🇺 2h02’38.1 (+4.1)
🥉 Katie Grimes 🇺🇸 2h02’42.3 (+8.3)
 
6 Ginevra Taddeucci 🇮🇹 2h02’46.7 (+12.7)
10 Giulia Gabrielleschi 🇮🇹 2h03’15.7 (+41.7)

Foto: Fabio Cetti | Corsia4