Gareggiare in casa è sempre bellissimo. Nonostante il tempo atmosferico non sia stato clemente c’è poco da lamentarsi: la manifestazione è stata un successo.

Acqua a 17.2 °C quindi utilizzo obbligatorio della muta. Gli atleti si dividevano equamente tra chi era contento di non dover soffrire il freddo e chi invece non la voleva utilizzare. La muta è un fattore che cambia decisamente l’andamento della gara. Cambiamo gli appoggi, la linea di galleggiamento, il recupero della bracciata e la libertà di movimento in generale.

Gran parte degli atleti lamenta dolore alle spalle terminata una gara del genere con la muta. Insomma, la muta o la ami, o la odi.

Settimana scorsa in Coppa LEN a Piombino abbiamo visto molti ritiri a causa del freddo. Questa settimana a causa della muta.

La gara maschile è stata caratterizzata da un notevole strappo di Greg Paltrinieri dopo il termine del secondo giro. Si staccano in sei: tre italiani – Paltrinieri, Acerenza, Guidi – due ungheresi – Rasovszky e Betlehem – e il giovanissimo spagnolo Garach. Dietro con quasi un minuto di svantaggio il resto del gruppo.

I primi sei combattono alternandosi spesso le posizioni; in testa, a fare il passo, sono gli ungheresi e il nostro Greg. Alla fine del terzo giro dal gruppo inseguitore si stacca il tedesco Klemet che, con una notevole progressione, riesce a riagganciare il gruppetto di testa alla fine del quinto giro. A metà del quinto giro Rasovzsky prende la testa della gara e non la molla fino al tocco finale. Mimmo Acerenza regola la progressione del tedesco sul finale e si aggiudica la medaglia d’argento lasciando a Klemet il bronzo.

Ancora tanta Italia con l’ottima prestazione di Guidi al quarto posto e super Greg al sesto.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...
Al femminile ennesima vittoria per Leonie Beck che dimostra ancora un volta di avere una parte finale devastante, una gara in professione la sua: partita dalle retrovie ha preso la testa del gruppo prima dell’inizio dell’ultimo giro e ha spinto fino alla fine.

Taddeucci e Gabbrielleschi dopo aver passato tutta la gara nelle prime posizioni chiudono rispettivamente al secondo e al terzo posto. La gara al femminile non ha visto spaccature nette come quelle maschile. Il grosso gruppo di testa ha piano piano perso atlete lungo la strada rimanendo sempre bello compatto fino a sgretolarsi durante l’ultimo giro.

Oggi abbiamo visto scendere in acqua le staffette. Il regolamento di quest’anno prevede che anche se più squadre della stessa Nazione possono partecipare, solo una potrà salire sul podio.

L’Italia schiera due formazioni: la prima squadra è quella che è stata di bronzo ai mondiali del 2022 formata da Gabbrielleschi, Taddeucci, Paltrinieri e Acerenza. La seconda dalla veterana Bruni, Pozzobon, Guidi e il giovane Giovannoni (bronzo settimana scorsa in coppa LEN a Piombino).

I principali avversari erano sicuramente i tedeschi, già campioni del mondo in carica con una formazione che vedeva schierata in prima frazione Lea Boy (medaglia di legno ieri nella 10 km, vicecampionessa del mondo nella 25 km del 2022), la mattatrice Leonie Beck, il bronzo di ieri Klemet e il bronzo mondiale di Gwangju 2019 sulla 10 km Rob Muffels.

Una gara combattutissima incerta fino all’ultimo che ha visto la squadra tedesca primeggiare sulle italiane. Frazioni bellissime da parte di tutti gli atleti scesi in acqua. Gareggiare su una distanza così breve a meno di 24 ore da una 10 km non è per nulla semplice. A spuntarla nella lotta interna la squadra, sulla carta, meno quotata. Determinante il guizzo finale di Giovannoni che infila il più esperto Acerenza ma perde lo sprint finale contro Muffels.

Si aggiudicano il bronzo i francesi con Grangeon, Velly, Jouisse e Roldan Munoz.

🏆 OW World Cup – Leg 2 – 10 km M

🥇 Kristof Rasovsky HUN 1h47’17″6
🥈 Domenico Acerenza ITA +2″5
🥉 Olivier Klemet GER +2″9

Italiani Top20
6 Gregorio Paltrinieri +00:08.60
11 Mario Sanzullo +01:42.90
15 Andrea Manzi +01:45.30
17 Matteo Furlan +01:46.80
20 Simone Ruffini +01:47.30

🏆 LEN OW Cup – Leg 2 – 10 km F

🥇 Leonie Beck GER 1h56’17″40
🥈 Ginevra Taddeucci ITA+1″2
🥉 Giulia Gabbrielleschi TA +3″1

ItalianE Top20
13 Rachele Bruni +00:31.30
18 Arianna Bridi +01:22.60

🏆 LEN OW Cup – Leg 2 – 4×1500 m Mista

🥇 Germania 1h04’57″70
🥈 Italia +0″9
Bruni, Pozzobon, Guidi, Giovannoni
🥉 Francia +32″3

Italia +1″2
Gabbrielleschi, Taddeucci, Paltrinieri, Acerenza

Open Water Swimming World Cup 2023 – Calendario

Foto: Fabio Cetti | LEN