Le acque della Baia di Portobello a Sestri Levante e il tempo clemente hanno fatto da cornice, giovedì 2 giugno, a una delle classiche del nuoto in acque libere: la “Cavi-Sestri” organizzata dal 1975 e prima del Calendario FIN.

La manifestazione organizzata da Lavagna ’90, Circolo nautico Selemar e sezione di Sestri Levante della Lni, prevedeva due prove il miglio marino e la 3 km oltre al chilometro per gli amatori e la 200 metri Junior per il “battesimo” del mare dei bambini.

PARTECIPANTI

3 km

Miglio

1 km

200 m

3 km

La classifica generale è stata vinta allo sprint da Andrea Bianchi (RN Spezia) con il crono di 37’05.2 su Tommaso Pirotta (N Milanesi) che chiude in 37’05.6, terzo posto per Guglielmo Zanasi (Sea Sub Modena) con 37’09.5 che relega ai piedi del podio Edoardo Stochino (N genovesi) quarto in 37’09.5.

In campo femminile la più veloce è stata Alisia Tettamanzi (N milanesi) che chiude la sua prova in 38’47.7 (11ª nella generale), seconda Elisa Taccioli (Virtus Buonconvento) in 41’51.0 e terza Greta Gavazzoni (N milanesi) in 41’52.9 rispettivamente 13ª e 14ª nella generale.
Passando alla categoria Master il primo classificato è stato Andrea Ferrari M25 in forze alla Derthona nuoto che chiude 16° nella generale con il crono di 41’59.3, 22° Matteo Zamorani (Sisport) oro M30 in 42’36.6 e 23° Lorenzo Martini (Lerici N) primo M35 in 42’39.1.
Scorrendo la classifica la prima donna Master è Gaia Naldini M40 della Nuotatori Genovesi che completa la prova in 44’31.9 (31ª), seguono Elisabetta Nervi (Aquatica TO) M35 e Daniela Sabatini (Team Insubrika) M45 rispettivamente 40ª e 41ª con 47’22.4 e 47’28.5.
Segnaliamo infine i veterani in gara: Alessandro Clerici M75 (Sport S.Levante) che chiude in 1h21’15.6, Salvatore Deiana M70 (Rapallo N) con 53’29.2 ed Enrico Opipari M65 (Can Milano) con 1h11’09.3.

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Parigi 2024, 28 pass per l’Italia del nuoto alle Paralimpiadi

Il World Para Swimming ha comunicato il numero di slot assegnati all'Italia per le Paralimpiadi di Parigi 2024. Sono ben 28 - 16 maschili e 12 femminili - i pass guadagnati dall’Italia per la partecipazione ai prossimi Giochi Paralimpici che si terranno dal 28 agosto...

Fatti di nuoto Weekly: tre cose da Doha

I Mondiali di Doha sono finiti, ma non la voglia di parlarne. Dell’Italia abbiamo già parlato in lungo e in largo, quindi in Fatti di nuoto Weekly troviamo altri tre temi per raccontare la rassegna iridata più vicina alle Olimpiadi di sempre.La Cina È stato...

Swim.Mi.CUP Night Edition 2024, successo per la terza edizione all’Aquamore Bocconi

Mentre a Doha andava in scena la penultima giornata dei Campionati Mondiali, Milano si faceva bella per una notte a tutto nuoto grazie Swim.mi.cup Night Edition 2024, direttamente dal Bocconi Sport Center. Mancavano ovviamente i big azzurri ed è stata questa...

Doha 2024 | Quanto valgono le medaglie Mondiali degli italiani?

Un piccolo ragionamento, medaglia per medaglia - in rigoroso ordine cronologico - su ogni podio italiano a Doha 2024. Che valore ha? Dove può portare?Argento 4x100 stile libero uomini Se alla vigilia avessimo dovuto mettere qualche medaglia già in cassaforte, la 4x100...

Doha 2024 | Mondiali, finali day8: bronzo per Pilato, Franceschi e mista maschi, l’Italia chiude con 12 medaglie

Siamo arrivati all'ultima giornata di questi strani e spettacolari Campionati del Mondo, con sei italiani impegnati nelle otto finali. Dall'Aspire Dome di Doha, eccovi il nostro report!50 dorso uomini Nonostante nuoti completamente contro la corsia, Isaac Cooper è...

Doha 2024 | Mondiali, batterie day8: in finale Razzetti, Franceschi e le staffette 4×100 miste

Ultima mattina di batterie all'Aspire Dome di Doha, ultime chance di finale per la giornata che concluderà i Mondiali di nuoto. Vediamo i risultati nel nostro recap.400 misti uomini David Johnston fa il miglior tempo delle batterie in 2.12.51, seguito a 5 centesimi da...

1 miglio

Doppietta per Andrea Bianchi che si aggiudica anche il miglio in 21’53.0, scalano di posizione Guglielmo Zanasi argento in 21’56.2 ed Edoardo Stochino che agguanta il bronzo in 21’58.5 allo sprint su Francesco Ghettini (RN Spezia) quarto in 21’28.7.

Fra le donne vince Laura Adorni (N genovesi) con il tempo di 25’21.3 (13ª), davanti alle due atlete del Lavagna 90 Greta Papi e Ginevra Bacigalupo con 27’09.05 e 31’45”.1. Rimanendo in campo femminile ottima prova di Gaia Naldini che fra le Master chiude al 14° posto generale e prima M40 in 25’23.0, 22ª Daniela Sabatini oro M45 in 27’19.8 e 30ª Raffaella Falco della RN Savona con 28’30.3.
Nei Master maschili un altro successo per Andrea Ferrari che chiude 8° nella generale con la vittoria M25 in 23’46.5, seguito da Andrea Ottaviani (Genova N) primo M30 e Guido Cocci (Imolanuoto) oro M45 rispettivamente 9° e 10° in 24’29.2 e 24’39.1.
Oltre a Clerici M75 (46’26.6) e Deiana M70 (31’07.7) in gara Giuseppe Cimino (N Genovesi) argento M75 in 49’25.0 e Federico Di Carlo (Lerici N) argento M70 con 33’01.9.

(Foto: Renato Consilvio)