Mentre settembre ci regala ancora giornate piene di sole, il progetto #MiFidoDiTe2021 è arrivato alla sua quinta tappa: Alessandro Mennella e la sua guida Marcella Zaccariello, domenica 12 settembre hanno portato a termine la Hard Swim da 7 km, che si è tenuta nelle acque cristalline di Noli (Savona). Ad Alessandro è andato il Premio speciale di Avis Comunale Noli .

Mancano solo due appuntamenti per completare l’impresa: il 26 settembre la tappa di Peschiera del Garda tra le mura patrimonio dell’UNESCO, a chiudere l’oramai classica di Ischia il 9 e 10 ottobre.

Diario di Viaggio – Noli, 12 settembre 2021

Non tutte le gare sono uguali e non tutte le gare si affrontano con entusiasmo e la giusta forma fisica. Il solo pensiero spaventa, non lo metti neanche in preventivo, ma, quando succede, puoi solo accettarlo e cercare di incanalare tutto quello che hai verso ciò che ti sembra la direzione giusta. Inizia così la tappa di Noli!

Fisicamente non sono a posto, la testa non è sgombra, il cuore è davvero troppo pesante per lasciare che l’entusiasmo si scateni e l’adrenalina fluisca. Non mi spaventa tanto il dolore che inevitabilmente nei 7 km si farà sentire, ciò che più mi abbatte è la consapevolezza che so che non mi divertirò.

Ci diamo appuntamento direttamente alla partenza; il giorno prima hai disputato una gara di triathlon, mio instancabile compagno di viaggio, mi dici di essere un po’ stanchino e, come sempre, mi strappi un sorriso.
Anche oggi, soprattutto oggi, non siamo soli. In acqua, aspettando il suono della partenza, osservo gli amici che affronteranno con noi questa distanza: per tutti loro è la prima 7 km, sono allenati, motivati e felici di essere al nostro fianco.

Si parte. Il mare è calmo. Come due anni fa ritrovo quel disegno regolare della sabbia sotto di noi. È un continuo flash back. Per non appesantire la testa, trafficata già di mille pensieri, mi impongo di non alzare mai lo sguardo verso il punto dove nel 2019 il mare ci aveva voltato le spalle. Ti guardo, la tua bracciata è fluida, il tuo respiro regolare. Torno a guardare il fondale e resto in ascolto di qualsiasi segnale arrivi da te, dalla nostra corda, dal mare e dalla mia spalla.

Sotto di noi cambiano i colori e i giochi di luce. Abbiamo passato la metà del percorso, ne sono certa, ho paura di alzare lo sguardo, ma ho un disperato bisogno di questa conferma. La roccia a forma di leone è lassù a dominare il percorso e a dirci che abbiamo abbondantemente superato la metà. Guardo gli altri e vedere tutte quelle braccia in sincrono mi commuove. Penso a Francesca e Pier, con noi in altre tappe, vorrei fossero qui.

Io ed Ale siamo legati dalla nostra corda e legati profondamente ad ognuno di loro da un sentimento profondo. Il “nostro” traguardo oggi porta i loro nomi: Alessandra, Elena, Ger, Gianni, Ilario e il mio capitano.

La spiaggia dei Pescatori è davanti a noi, la spalla si fa sentire, ma la voglia di arrivare e abbracciarli tutti è più forte. Oggi possiamo uscire dall’acqua solo in un modo… per mano tutti insieme!

“È stata una passeggiata!” mi dici. Mi regali un altro sorriso e il calore del pensiero che ormai ci capiamo senza bisogno di troppe parole.

Ci vediamo a Peschiera del Garda il 26 settembre.

Il progetto #MiFidoDiTe, legato al circuito di gare in acque libere organizzato su scala nazionale da Italian Open Water Tour che ha sposato il progetto, nasce dall’incontro di Alessandro Mennella, ragazzo genovese affetto dalla Sindrome di Usher (una malattia rara che si manifesta con sordità alla nascita e una progressiva perdita della vista) e Rare Partners, una azienda milanese senza scopo di lucro che si occupa dal 2010 di supportare lo sviluppo di nuove terapie nel campo delle malattie rare utilizzando risorse finanziarie non profit.

Alessandro e la sua guida Marcella Zaccariello, nuotatrice Master e tra i fondatori di Rare Partners, nuoteranno insieme dalla Sicilia alla Lombardia, dalla Campania alla Toscana, dal Veneto alla Liguria.Una maratona a nuoto di 42 km in SETTE tappe, legati l’uno all’altra, coscia a coscia, da una corda lunga solo 50 centimetri e da una fiducia totale.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

La gara HARD SWIM (7 km) Finale Ligure Noli ha visto l’azzurro della Marina Militare Francesco Ghettini dare spettacolo nuotando per la quasi totalità della gara col giovane Tommaso Gallesio, dispensandogli consigli e traiettorie, per poi tagliare il traguardo col tempo di 1h25’23”. Tommaso (CSR Granda) è riuscito a portare a termine la sua “fatica” al comando col tempo di 1h25’26” davanti a l’inossidabile Daniele Savia (Swim for Passion) e Gabriele Macario (CSR Granda) mentre Andrea Zanetti della trentina Buonconsiglio Nuoto ha vinto la classifica “natural”, ossia col costumino tradizionale in stoffa, davanti ad Andrea Casaroli (Forum Assago) e Tommaso Bove. Tra gli Over40 il migliore è stato Sandro Vezzani (Swimmer Inside) davanti a Filippo Reggiani ed Enrico Rossini (Idea Sport Albenga).

Tra le donne ancora vittoria per Sara Petrolli della Rari Nantes Ala, vera e propria dominatrice del Challenge 2021, con uno strepitoso 1h35’29” sulla vincitrice del Challenge 2020 Camilla Montalbetti (Team Insubrika) e Asia Marinetti (Phoenix) mentre nella classifica “natural” ha prevalso Sonia Toscani (Swimmer Inside) su Marta Carnelli (Phoenix) e Costanza Folini (Gonzaga Sport Club). Tra le Over40 prima Silvia Maggi su Samantha De Stefano e Carlotta Ramilli (Seven Master Nuoto).

Il miglio marino ha visto arrivare in solitaria Francesco Ghettini col tempo di 22’16”, la classifica valevole per il Challenge 2021 ha visto prevalere Andrea Zenatti (Buonconsiglio Nuoto Trento) col tempo di 23’32” su Diego Fedeli (Canottieri Leonida Bissolati) e Alessandro Addis (Rari Nante Nomentano) tra gli uomini e la dominatrice del Challenge 2021 Sara Petrolli (Rari Nantes Ala) con 24’25 su Carlotta Maffezzoli (Swim for Passion) e Aurora Pace (PMTeam) .

Nelle categorie Over40 si sono distinti ancora Sandro Vezzani su Luis Gabarro e Federico Amendola (Doria Nuoto 2000 Loano) e Ilaria Del Grande (Fino al muretto) su Marina Bianchi e Gloria Culuvaris (Swimmer Inside) mentre in quella “natural” dietro ad Andrea Zenatti si sono piazzati Alessandro Addis e Luca Angelini (Forum Assago), tra le donne dietro a Sara Petrolli e Aurora Pace troviamo Sara Cappellini (Gonzaga Sport Club).

A seguire è partita la Staffetta finale che ha visto prevalere “A.C. Picchia” (Ghettini con Alessandro e Fabio Massimo Addis) con 41’02” davanti a “I pinoli” (Ghettini con Cristian e Luca Angelini) e ai “Brindatori” (Savia, Fedeli, Radu).

Premio per il gruppo più numeroso vinto dai lacustri Swimmer Inside, squadra protagonista assoluta di giornata capitanati dal Presidente Stefano Trentin, mentre ad aggiudicarsi il The Best Team della Smile Swim (i primi 5 tempi di ogni squadra) è stata la varesina Fino al muretto.

“Open water, open mind” è anche il nome del Trofeo messo in palio ad ogni tappa tra i donatori Avis, a suggello di una forte partnership caratterizzata dal gonfiabile di partenza delle gare. AVIS Regionale Liguria, presente con il Presidente Sergio Bertelli, ha premiato l’atleta avisino giunto da più lontano Andrea Bernardi del Buonconsiglio Nuoto Trento.

Vincitore del Premio ADMO nella speciale categoria 18/36 anni (corrispondente alla fascia d’età in cui si può essere donatori di midollo osseo) il campione Francesco Ghettini.

#MiFidoDiTe - La nuova sfida: 7 TAPPE, QUARANTADUEMILA metri a sostegno della ricerca sulla Sindrome di Usher

L’emergenza sanitaria ha messo a dura prova e ci ha imposto, per tutto il 2020, una forte decelerazione. Ma in questo 2021 vogliamo ripartire con più convinzione di sempre e guardare al futuro con fiducia e coraggio.

Marcella ed Alessandro sono pronti a tuffarsi nel meraviglioso circuito di Italian Open Water Tour 2021.

Le prossime tappe:

12 settembre – Noli (SV)
26 settembre – Peschiera del Garda (VR)
9/10 ottobre – Ischia (NA) 

La muta si sta riempendo di nomi.Se volete “salire a bordo” sulla muta di Ale, sostenere il progetto e nuotare con noi qui trovate il link della raccolta fondi

Foto: Rare Sport