Si è conclusa una seconda edizione della Palmaria Island, che ha registrato gare di alto livello, non solo per la presenza dei campioni della Nazionale di Fondo ma anche nelle categorie Master con podi di alto valore.

Il tempo un po’ imbronciato del mattino ha lasciato spazio nel pomeriggio ad un bel sole: mare calmo e assenza di vento hanno permesso il regolare svolgimento della gara. Tre ondate di partenza per i 302 concorrenti iscritti, che hanno percorso i circa 3 km nel magnifico specchio d’acqua che divide l’isola Palmaria dalla terra ferma con le sue imprevedibili correnti.

Nella classifica generale vince allo sprint Dario Verani (DLF N Livorno) in 34’21.50, secondo Simone Ercoli (GS Fiamme Oro) a +0,75, terzo Francesco Ghettini (RN Spezia) a +2.60, leggermente più distaccati Edoardo Stochino a +12 quarto e Andrea Bianchi quinto a +12.20.

Vince nettamente la classifica femminile Laura Adorni (N Genovesi) con il tempo di 36’56.60 al 9° posto nella generale, seconda Giulia Macchiavello (Genova N) con il tempo di 38’19″70, terza Sofia Oliveri (N Genovesi) a +4.40 dall’argento, quarta Diletta Zini e quinta Chiara De Pascale.

Fatti di nuoto Weekly: Tutto cambia, anche Michael Andrew e le dati dei Mondiali!

Welcome back to Fatti di nuoto Weekly, la rubrica grazie alla quale potete appurare che, nonostante vi sembri impossibile, anche a gennaio accadono cose che hanno a che fare col mondo del nuoto e che vale la pena sapere. Tipo?La classifica della coppa brema Mi è...

Corsia Master, Regionali Emilia Romagna 2022: 6 e 13 febbraio a Riccione

Tra mille difficoltà e restrizioni che cambiano di giorno in giorno il Comitato Regionale Emilia Romagna mantiene il suo impegno nella prosecuzione dell'attività Master con l'organizzazione dei Campionati Regionali. La manifestazione si disputerà a Riccione in due...

Fatti di nuoto Weekly: C’è chi cambia squadra, chi il lavoro e chi purtroppo lo perde

Bentornati su Fattidinuoto Weekly, che dopo qualche numero speciale di approfondimento (su temi che riaffronteremo nelle prossime edizioni) torna nella versione originale, quella delle news sul mondo del nuoto e dintorni. Pronti?Nuotomercato USA In un periodo avaro di...

Corsia Master, tutto pronto per il 25° Forum Master Sprint

Il 2022 del movimento Master laziale riparte dal 25° Trofeo Forum sprint in programma il 16 gennaio presso la piscina coperta del Circolo Forum Roma Sport Center. Nonostante i tanti eventi annullati a causa del perdurare della pandemia, il trofeo organizzato dalla...

Corsia4 Awards: i nostri premi al 2021 del nuoto

​Il 2022 è appena iniziato ed ha mandato definitivamente in archivio un anno solare che, sportivamente parlando, è stato ricco di emozioni e di grandi avvenimenti, alcuni dei quali francamente indimenticabili. Nelle ultime settimane dell’anno, la tradizione vuole che...

Road to… gli appuntamenti da non perdere in questo 2022

​Buoni propositi per il nuovo anno? Non perdersene una! Di cosa? Delle tante e più gare che il programma del nuoto mondiale è pronto a sfornare (speriamo) in questo 2022 che ci proporrà tra le altre cose, l’accoppiata Mondiale ed Europeo (a Roma!) Nemmeno il tempo...

Tris della Genova Nuoto fra i Master primo all’arrivo è Andrea Ottaviani (Genova N) 14° nella generale e oro M30 in 37’43.70, vince gli M35 Andrea Imperiale che chiude con il 17° crono di 38’19.70 mentre Marco Re chiude 18° e si aggiudica gli M40 in 38’22.25.

Bella sfida negli M45 con Riccardo Barbanti (Lerici N) che si prende la vittoria in 38’58.55 lasciando a +3.1 Michele Barbuscia (Flaminio SC), mentre negli M55 Roberto Olmi (Sp N Grosseto) vince in 41’03.70 davanti a Paolo Perrotti (Genova N) a +5.55.

Vediamo le altre vittorie Master: Stefano Argiolas è oro negli M50 in 39’11.10, Jacopo Chiti (N Pistoia) M25 44’06.70, Guido Baroni (N genovesi) M60 45’56.30, Salvatore Deiana (Rapallo N) M70 48’50.15, Bruno Richieri (Rapallo N) M65 49’42.90 e Alessandro Clerici 1h06’45.90.

In campo femminile il tris Master è della Nuotatori Genovesi con Gaia Naldini (N genovesi) che chiude la sua prova in 40’50.70 prendendosi la vittoria nelle M40 (31° posto generale), seguono le due M25 Claudia Pastorino (N genovesi) con 43’57.10 e Alice Torre in 45’05.45.

Grande prova per la M50 Isabella Toti (Pol Am Prato) che con 45’43.80 chiude al 18° posto della classifica femminile, le altre vincitrici di categoria sono: Elena Desideri (Sp N Grosseto) M45 45’47.15, Giulia Ghiretti (Genova N) M35 46’31.55, Veronica Magistrati (Genova N) M30 47’41.80, Grazia Gavoglio (N rivarolesi) M60 51’31.95, Anna Ismail (Sea sub MO) M55 59’29.10 e Giuliana Polizzy (N Piombino) 1h08’18.35.

Foto: Facebook Palmaria Island

Share and Enjoy !

Shares