Il mare di Piombino torna ad ospitare una manifestazione di fondo internazionale, dopo gli Europei del 2012, dal 9 all’11 di settembre sarà il campo gara per gli Europei Juniores in acque libere.

Al via di questa edizione continentale 170 atleti in rappresentanza di 21 nazioni. Il programma della prima giornata di gare prevedeva la mattina la 5 km (2001/2002) e al pomeriggio la 7.5 km (1999/2000).

Un’edizione particolarmente positiva quella del 2012, che vide trionfare l’Italia nel medagliere con i quattro ori di Bruni (5 km), Grimaldi (10 km), Franco (25 km) e del Team event con Bruni, Ercoli, Ferretti e tre bronzi conquistati da Ferretti (5 km), Bolzonello (10 km) e ancora Grimaldi (25 km).

Diciotto azzurrini convocati dal Tecnico federale del settore giovanile, Roberto Marinelli, 10 donne e 8 uomini, staff completato dai tecnici Fabio Venturini e Simone Menoni, dal preparatore atletico Gianluca Maiello e dallo psicologo Diego Polani.

Giulia Berton, Eleonora Brotto e Giulia Salin (Team Veneto)

Sophie Cavagnola e Andrea Filadell (Andrea Doria)

Carlotta De Mattia (Aurelia Unicusano)

Greta Gavazzoni (Nuotatori Milanesi)

Ludovica Lugli (Padova Nuoto)

Rebecca Talanti (Hidron Firenze)

Alice Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi)

Samuele De Rinaldi e Emanuele Russo (Robertozeno Posillipo)

Giulio Iaccarino (RN Vomero)

Andrea Manzi (Fiamme Oro Napoli/CC Napoli)

Nicola Roberto (CN Le Bande)

Pasquale Sanzullo (CC Napoli)

Michele Sassi (Aquarius Canosa)

Pierandrea Titta (Radici Nuoto)

5 km – una partenza da incorniciare

Un oro, un argento e due bronzi, questo il bottino azzurro della prima prova.

In campo femminile, un quartetto al comando con due spagnole e due italiane, Giulia Salin vince allo sprint in 1h13’04″9, precedendo all’arrivo la spagnola Alba Romero che tocca a +0″8 e la compagna di squadra Giulia Berton a +2″8 (stesso crono dell’altra spagnola Maria Romero). Undicesima Ludovica Lugli in 1h15’00″8.

Le altre due medaglie nella gara maschile con un arrivo più definito, conquista l’oro il francese Clusman in 58’57″0, a completare il podio gli azzurri Samuele De Rinaldi a +4″8 e Michele Sassi a +10″9. Bene Andrea Filadelli che chiude quinto a +15″7.

Un esordio in mare decisamente positivo per Giulia Salin che dopo una splendida stagione in vasca coronata dallo storico record italiano ragazzi degli 800 stile libero (battuto il record di Monica Olmi datato 1984), mette la ciliegina sulla torta con questa vittoria.

Così il coach Menoni commenta sui social questa prima gara:

“Che dire …. Sono felice, emozionato, grato a questi splendidi ragazzi delle emozioni che mi fanno vivere!!!!!
Abbiamo appena iniziato”

VIDEO: arrivo 5km – donne e 5km – uomini da Federnuoto.

Orano 2022 | D3: sei medaglie per l’Italia, oro a Stefanì e 4×100 sl uomini

Dopo la pioggia di medaglie del day 2, l'Italia torna in acqua per il terzo giorno di finali dei XIX Giochi del Mediterraneo. In diretta dall'Ora Olympic Swimming Pool vediamo com'è andata.400 SL UOMINI Dopo una prima parte di gara molto combattuta, il greco Markos...

Orano 2022 | D2: Pioggia di medaglie Italia, oro a Scozzoli, Megli, Angiolini e Matteazzi

Dopo una prima giornata da tre medaglie, l'Italia si tuffa nella vasca di Orano per il secondo pomeriggio di finali. Vediamo come è andata  ai XIX Giochi del Mediterraneo.50 FA DONNE Nello sprint del delfino, a vincere nettamente è la talentosa greca Anna...

Orano 2022 | D1: oro per Franceschi. Rivolta e Mora d’argento

La XIX edizione dei Giochi del Mediterraneo è ospitata da Orano, Algeria, nell'Oran Olympic Swimming Pool. La spedizione italiana, molto numerosa e qualitativa, è subito alla caccia di medaglie: vediamo com'è andato il primo pomeriggio di finali.50 SL DONNE La prima...

Training Lab, l’Analisi Tecnica di Budapest 2022. Un Nuoto sempre più globale e sorprendente

Si è appena conclusa la 19ª edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto svolti in una piscina come la Duna Arena di Budapest, che è diventata uno dei teatri più importanti del nuoto mondiale almeno negli ultimi cinque anni. Una manifestazione inaspettata dopo lo...

Budapest 2022 | Il “lato Paltrinieri” delle open water

Lupa Lake è uno specchio d’acqua calma e piatta, sembra una grande piscina un pò verdognola, di quelle abbandonate e trascurate; la vegetazione intorno è la classica del lago, con canneti e piante basse, interrotte qua e là da alcune spiaggette attrezzate. Nonostante...

Budapest 2022 | 25 km: Verani d’oro. Pozzobon quarta, settimo Furlan

Si chiude con la maratona acquatica dei 25 km il Campionato del Mondo per il nuoto in acque libere. In acqua per l'Italia Barbara Pozzobon, Dario Verani e Matteo Furlan.Cinque ore di gara che si decidono negli ultimi chilometri, una gara che si vince non sono solo per...

Fatti di nuoto Weekly: previsioni Mondiali… verificate

Torna Fatti di nuoto weekly la rubrica che, come voi, non si è ancora ripresa dalla sbornia Mondiale. Vi mancano già batterie e finali ogni giorno, risultati su risultati da leggere e commentare? Ho una buona notizia per voi: tra due giorni iniziano i Giochi del...

Budapest 2022 | 10 km femminile: Sharon van Rouwendaal vince su Beck e Cunha

Dopo il giorno di meritato riposo, riprende il programma delle open water a Budapest 2022, e riprende alla grande con la gara più attesa, la 10 km Olimpica. Primo turno dedicato alle donne, per l'Italia nuotano il bronzo della 5km Giulia Gabbrielleschi e Rachele...

Budapest 2022 | 10 km maschile: doppietta storica Paltrinieri-Acerenza

Dopo il giorno di meritato riposo, riprende il programma delle open water a Budapest 2022, e riprende alla grande con la gara più attesa, la 10 km Olimpica. Gara femminile del mattino che ha visto la vittoria dell'argento olimpico Sharon van Rouwendaal, vediamo com'è...

Swim Stats, Budapest 2022 | Tutti i Numeri dei Mondiali del Nuoto

Rispondiamo subito alla prima domanda, la più facile: che Mondiale è stato per l’Italia? Il migliore di sempre. Mai la Nazionale azzurra aveva vinto 5 ori, mai aveva conquistato 9 medaglie - ad un certo punto erano addirittura 10, poi Ress è stato reinserito come...

7.5 km – Altri due bronzi e ottimi piazzamenti per l’Italia

Iniziamo questa volta dalla prova maschile e dal podio di Nicola Roberto che chiude in 1h31’35″8 con un distacco di +7″4 dall’oro del francese Logan che brucia all’arrivo il russo Potapov a +0″3.

Quarto posto “solitario” per Giulio Iaccarino che chiude con distacco di 39″, mentre il terzo portacolori azzurro, Emanuele Russo, chiude sesto a poco meno di due minuti di ritardo.

A salire sul podio fra le donne è Eleonora Brotto, medaglia conquistata allo sprint in 1h38’08″6 sull’ungherese Rohacs bruciata di due decimi, e a poco più di 7″ dall’oro della magiara Janka Juhasz che anticipa all’arrivo la spagnola Ruiz di due secondi esatti.

Carlotta De Mattia chiude la sua prova al 7° posto in 1h42’13″1, mentre Sophie Cavagnola è 13ª in in 1h42’29″9.

(Foto copertina: A. Masini | Deepbluemedia | Federnuoto)

Programma gare e azzurri

Venerdì 9 settembre
ore 10.00 5 km maschile
con Andrea Filadelli, Samuele De Rinaldi e Michele Sassi
ore 10.10 5 km femminile
con Giulia Berton, Ludovica Lugli e Giulia Salin
ore 14.00 7.5km maschile
con Nicola Roberto, Giulio Iaccarino ed Emanuele Russo
ore 14.10 7.5km femminile
con Sophie Cavagnola, Carlotta De Mattia, Eleonora Brotto

Sabato 10 settembre
ore 10.00 10 km maschile
con Andrea Manzi, Pierandrea Titta, Pasquale Sanzullo
ore 10.10 10 km femminile
con Alice Tettamanzi, Rebecca Talanti, Greta Gavazzoni

Domenica 11 settembre
ore 9.30 staffetta mista u14/15/16
ore 11.30 staffetta mista u19

Share and Enjoy !

Shares