Se state leggendo questo articolo probabilmente avete già deciso di intraprendere la vostra avventura nel mondo del nuoto.

Altrettanto probabilmente vi sarete iscritti nella piscina più vicina alla vostra casa o al vostro ufficio e starete assaporando il desiderio di provare la nuova esperienza.

Ma arrivare a bordo vasca sarà soltanto il primo step: nel vostro percorso potrete infatti incappare in alcuni errori tipici dei principianti, che oggi vi aiuteremo a individuare e schivare!

#1 Partire troppo forte

Non sto parlando soltanto di gestire le energie durante l’allenamento, ma anche dell’entusiasmo con cui intraprendere questa nuova avventura.

Provare un nuovo sport può essere fonte di grande motivazione, ma attenzione a non esagerare: assaporate ogni lezione o allenamento dandovi obiettivi realistici e cercando di superare piano piano i vostri limiti, così potrete approcciare il nuoto con equilibrio e senza esagerazioni che potrebbero far invece esaurire rapidamente la vostra motivazione.

ISL2021 | Intervista a Mark Foster

Nel mondo del nuoto il nome Mark Foster non può di certo passare inosservato. Lo sprinter britannico ha infatti partecipato a ben cinque Giochi Olimpici: da Seul '88 a Pechino 2008 dove fu portabandiera per la Gran Bretagna. Nel corso della sua carriera, ha inoltre...

Fatti di nuoto weekly: il Peso dello Sport

Quando si parla di depressione nel mondo dello sport, o di depressione in generale, è meglio intraprendere il sentiero con cautela. Nella #Fattidinuoto Weekly di oggi vorrei solo tracciare un piccolo percorso, fatto di alcune esperienze raccontate da atleti di diversi...

Training Lab, Il ritmo gara dei 400 stile libero: modelli a confronto

La prestazione di una gara di nuoto come tutti sanno ormai da tempo è data da una combinazione ideale di aspetti tecnici e aspetti condizionali. Quando le distanze di gara si allungano, allora ecco che diventa preponderante anche l’aspetto tattico, nel quale...

ISL2021 | Match #6, domenica 12 settembre: report

In una Piscina Scandone gremita di pubblico il match #6 della International Swimming League ha riservato, oltre al solito spettacolo, alcune piacevoli sorprese che rendono questa season 3 ancor più interessante.CONDORS VS ROAR I Cali Condors partivano leggermente...

ISL2021 | Match #6, sabato 11 settembre: live report

Tornano in vasca gli Aqua Centurions di Federica Pellegrini in quello che, sulla carta, sembra per loro il match più difficile di questa regular season. Ad affrontare il team di base italiana ci sono i campioni in carica Cali Condors, i London Roar ed i Tokyo Frog...

ISL2021 | Match #5, venerdì 10 settembre: live report

Il match 5 è finora il più combattuto di questa ISL season #3. Dopo la prima serata, i Toronto Titans sembrano avere qualcosa in più, ma sia i DC Trident che gli LA Current rimangono ad una distanza di punti ancora riducibile. Chi la spunterà? Riusciranno gli Iron a...

#2 Dire: “non ho tempo”

Sentirsi bene in acqua richiede tempo, ma nessun altro, eccetto noi, può decidere di inserire gli allenamenti nel proprio programma settimanale.

Se pensate di essere troppo stanchi alla sera e troppo poco energici alla mattina per andare in vasca avete iniziato con il piede sbagliato: cercate di ritagliare uno spazio per la piscina e, se la vostra agenda è piena, scegliete comunque una veloce nuotata piuttosto che rinunciare del tutto al cloro.

#3 Non respirare

Ho conosciuto neofiti che riuscivano a nuotare a stile libero in totale apnea, ho incontrato poi chi neppure sapeva “soffiare” l’aria all’esterno durante la bracciata: non è facile ma, per quanto possiamo focalizzarci su aspetti quali la tecnica nella bracciata o come fare una virata, nessuno di questi potrà sostituire l’importanza di una corretta respirazione.

Ora siete pronti: non vi resta che indossare il vostro costume e tuffarvi, letteralmente, in questa splendida nuova avventura!

(Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4.it )

Share and Enjoy !

Shares