Select Page

Il NUOTO, un gioco da ragazze

Il NUOTO, un gioco da ragazze

Questa è la storia di Elena Saboori, 25 anni, studia Economia e vorrebbe imparare a nuotare.

Beh che ci vuole?

Un po’ di impegno, magari non andrà alle Olimpiadi ma può farcela, sì…

di Elena Rigon

Ah… Aspetta, dimenticavo…

Riformulo: Elena Saboori ha 25 anni, studia Economia e vorrebbe imparare a nuotare per partecipare alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020.

Ah ah ah… impossibile! Non ce la può fare… Invece io scommetto di sì, voglio credere che ce la farà!

Alla presentazione di Elena manca un dettaglio: vive in Afghanistan.

In tutto il paese si contano 30 piscine (circa il numero di impianti che si trova in una provincia italiana di medie dimensioni) e solo una di queste consente l’accesso alle donne.

Per poter competere Elena deve prima imparare a nuotare, ma chi glielo può insegnare?

Le leggi talebane vietano alle donne di praticare sport, non esiste un’insegnante donna che le possa trasmettere i rudimenti.

Niente paura, su YouTube si trova tutto, ci sarà pure un qualche tutorial che spiega come si fa, basterà aprire Google e digitare ‘Aranzulla & crawl‘ no?

Criteria Kinder+Sport 2019: anche i maschi fanno 13!

Bad boys, tocca a voi! Dopo le ragazze - leggi QUI il report - Riccione ospita la valanga azzurra di ragazzi terribili pronti a fare del loro meglio ai Criteria. Sette anni di categoria: dai Cadetti classe '99-2000, passando per gli Junior 2001 e 2002 e le tre annate...

Pillole di Nuoto, flash dal mondo: addii, ritorni, progetti e… risultati

Il nuoto in breve... tornano le pillole di Corsia4 per rimanere informati su tutto quello che succede nel nostro mondo acquatico. Mentre il nuoto azzurro è focalizzato sui risultati dei giovanili di Riccione, arrivano notizie di ogni genere come la sconvolgente...

Criteria Kinder+Sport 2019: 13 record femminili e tante ottime prestazioni

Si chiude la prima parte dei Criteria Kinder + Sport 2019, sezione femminile! Cosa hanno lasciato queste prime tre giornate di Campionati Italiani giovanili? Riccione è carica come sempre, anche con il suo bel pallone che copre la vasca estiva. Le ragazze terribili...

Un esercizio antistress per il pre-gara

Lo stress o ansia pre-gara alla fine non è altro che un'esagerata attenzione ai pensieri. Basterebbe quindi semplicemente spostare il focus sul respiro e sulle sensazioni del corpo, qualunque esse siano, piacevoli o spiacevoli e lo stress non sarebbe più così...

Migliorare a Rana è impossibile, se non sai come farlo!

Una gambata a rana efficace è legata IN PARTE alla genetica - nelle prossime righe capirai che si può fare comunque molto - o meglio, alla tua conformazione corporea. In particolare dipende dalla conformazione di queste articolazioni: anca, ginocchio e caviglia....

Special Olympics, domani al via i Giochi Mondiali di Abu Dhabi: il Nuoto c’è!

Mancano poche ore all'inizio degli Special Olympics World Games giunti alla XV edizione, il più grande evento sportivo ed umanitario dell'anno, in programma dal 14 al 21 marzo ad Abu Dhabi. Per la prima volta gli Special Olympics - per atleti con disabilità...

Elena non si perde d’animo e si guarda qualche video. Poi cerca di mettere in pratica ma si accorge che non è così semplice: una cosa è vedere i fotogrammi, un’altra è fare i conti con galleggiamento, spinta, propulsione, respirazione. Allora Elena aggiusta il tiro: non vuole più semplicemente imparare a nuotare ed andare alle Olimpiadi, ma vuole anche insegnare a nuotare alle altre donne, capisce che saper nuotare è anche una questione di sopravvivenza.

I rischi aumentano, gli attacchi terroristici si fanno più probabili, la sfida diventa incredibile. Anche perché, come se non bastassero le difficoltà descritte fino a qui, queste donne mica possono andare a nuotare con semplici costumi, no: devono essere coperte da testa a piedi, braccia-schiena-gambe comprese.

Ihsan Taheri, Presidente della Federazione natatoria afghana, loda il coraggio di Elena e sta dalla sua parte.

Hanno contattato un’azienda brasiliana per creare dei costumi adatti, nel frattempo le nuotatrici devono indossare calze nere e un top a maniche lunghe in lycra, sotto un normale costume intero.

A questo punto la mission impossible non mi pare più ‘andare alle Olimpiadi’, mi sembra che le difficoltà siano ben altre.

Se ce la farà, Elena sarà la prima nuotatrice nazionale afghana.

Io tifo per lei, non fosse altro che perché è mia omonima!

Foto copertina: Radio Padova

About The Author

Ultimi Tweet

?>