Ultima giornata di gare individuali ai Campionati Italiani Master di Nuoto – domani si chiude con le staffette a stile sia miste che di genere – la mattina si parte con i 100 dorso in coperta e i 100 rana in esterna e si chiude con le staffette miste femminili. Al pomeriggio i 50 stile libero e le staffette miste maschili.

Sette i record individuali stabiliti oggi: 4 nel dorso, 1 nella rana e 2 a stile libero fra i quali spicca l’Europeo di Olessia Bourova, vediamoli nel dettaglio insieme alle vincitrici e ai due record di staffetta femminili.

Iniziamo dal dorso che porta in dote ben quattro record equamente distribuiti sui generi: negli M25 cadono i primati nazionali per mano di Valentina Lucconi con 1.07.01 (981.05) e Alessandro Marian con 58.93 (971.32), negli M50 Luca Vigneri con 1.04.35 (987.88) si migliora di 3 centesimi (anche record Europeo) e Maria Alwine Eder nelle M55 con 1.20.12 abbassa di due secondi il tempo della Tarantino (964.55).

La migliore prestazioni di specialità sono nuotate da Maurizio Tersar negli M40 vinti in 59.34 (1018.71) – che risulterebbe essere RE nonostante il RI sia pari a 59.26 – Silvia Parocchi M50 con 1.11.98 (1017.64), nella stessa categoria bene Maria Elena Rossi che chiude in 1.16.04 (963.31).

Podio di qualità negli M35: vittoria di Marco Maccianti con 1.00.49 e 986.44, alle sue spalle Giovanni Perulli con 1.01.74 e Leonardo Federici con 1.01.95 (966.47 e 963.20), bene negli M45 Raffaele Lococciolo vincente in 1.03.63 (971.87).

Il più veloce alle piastre è l’M30 Enrico Catalano alla vittoria M30 in 58.70 (985.01), segutio da Entoni Cantello con 1.00.27 (959.35), sotto il minuto anche l’argento M25 di Leonardo Belfioretti con 59.95 (954.80). Segnaliamo inoltre l’argento M50 di Alessio Germani con 1.05.45 (971.28).

Si prosegue con la rana con l’ennesimo record di Carlo Travaini che migliora se stesso portando il limite nazionale M50 a 1.08.66 e ottenendo la migliore prestazione maschile con 1022.87 punti, argento per Fabio Cavalli in 1.11.23 e bronzo per Stefano Pacini (985.96 e 955.51).

Monica Corò nuota la migliore prestazione assoluta vincendo le M55 in 1.20.97 e collezionando 1063.36 punti, seguono Carla Venice M25 al miglior crono di 1.15.97 (962.75), Liana Corniani oro M60 in 1.33.90 e  Monica Tripi argento in 1.34.76 (961.24 e 952.51).

In campo maschile ottime prove per Alberto Sica M70 che chiude in 1.28.58 (968.50), Stefano Garzonio M35 1.07.84 (961.38), Alberto Montini M45 1.10.42 (960.52), Claudio Negri M80 1.46.36 (958.63) e Stefano Rosettani M25 che realizza il tempo più veloce di 1.06.23 (955.16).

La mattinata si chiude con le staffette miste femminili dove cadono due RI: la formazione del Forum SC M240 composta da Monica Tripi, Priscilla Giglio, Liana Corniani e Susanna Sordelli chiude in 2.36.32 (964.18) migliorando di 4” il limite della stessa squadra nuotato a Riccione lo scorso anno. Nella categoria M280 ritroviamo portagonista il Malaspina SC: Luisa Maresca, Gabriella Tucci, Annarita Blosi e Laura Battistini con 3.08.83 (942.91) abbassano il precedente limite di oltre 10 secondi.

Di seguito le campionesse delle altre categorie:

M100 Coopernuto – Bonetti, Benetti, Tagliati, Guareschi – 2.11.56
M120 Aquatica Torino – Bichi, Virgilio, Gallimbeni, Vanzetti – 2.10.85 (966.37)
M160 NC Firenze – Floris, Kulis, Tocchini, Fucini – 2.09.91 (981.68)
M200 Roma Nuoto Master – Schiavoni, Petracchi D, Petracchi C, Castellani – 2.27.91 (936.65)

Orano 2022 | D3: sei medaglie per l’Italia, oro a Stefanì e 4×100 sl uomini

Dopo la pioggia di medaglie del day 2, l'Italia torna in acqua per il terzo giorno di finali dei XIX Giochi del Mediterraneo. In diretta dall'Ora Olympic Swimming Pool vediamo com'è andata.400 SL UOMINI Dopo una prima parte di gara molto combattuta, il greco Markos...

Orano 2022 | D2: Pioggia di medaglie Italia, oro a Scozzoli, Megli, Angiolini e Matteazzi

Dopo una prima giornata da tre medaglie, l'Italia si tuffa nella vasca di Orano per il secondo pomeriggio di finali. Vediamo come è andata  ai XIX Giochi del Mediterraneo.50 FA DONNE Nello sprint del delfino, a vincere nettamente è la talentosa greca Anna...

Orano 2022 | D1: oro per Franceschi. Rivolta e Mora d’argento

La XIX edizione dei Giochi del Mediterraneo è ospitata da Orano, Algeria, nell'Oran Olympic Swimming Pool. La spedizione italiana, molto numerosa e qualitativa, è subito alla caccia di medaglie: vediamo com'è andato il primo pomeriggio di finali.50 SL DONNE La prima...

Training Lab, l’Analisi Tecnica di Budapest 2022. Un Nuoto sempre più globale e sorprendente

Si è appena conclusa la 19ª edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto svolti in una piscina come la Duna Arena di Budapest, che è diventata uno dei teatri più importanti del nuoto mondiale almeno negli ultimi cinque anni. Una manifestazione inaspettata dopo lo...

Fatti di nuoto Weekly: previsioni Mondiali… verificate

Torna Fatti di nuoto weekly la rubrica che, come voi, non si è ancora ripresa dalla sbornia Mondiale. Vi mancano già batterie e finali ogni giorno, risultati su risultati da leggere e commentare? Ho una buona notizia per voi: tra due giorni iniziano i Giochi del...

Swim Stats, Budapest 2022 | Tutti i Numeri dei Mondiali del Nuoto

Rispondiamo subito alla prima domanda, la più facile: che Mondiale è stato per l’Italia? Il migliore di sempre. Mai la Nazionale azzurra aveva vinto 5 ori, mai aveva conquistato 9 medaglie - ad un certo punto erano addirittura 10, poi Ress è stato reinserito come...

Al pomeriggio si riparte con i 50 stile libero all’insegna del settore femminile che porta a casa due record e la migliore prestazione assoluta di Olessia Bourova che lima il suo primato M35 di 4 decimi portandolo a 26.58 (1005.64) e Laura Losito Faucci nelle M75 con 42.11 (887.20) che cancella il precedente 42.29 di Gabriella Tucci.

Segnaliamo le altre prestazioni eccellenti: l’argento di Giuseppa Zizzo nelle M35 con 27.43 (974.48), Monica Soro prima M45 in 28.29 (972.07), Monica Vaccari vincente nelle M55 in 30.87 (961.45), Carole Smith oro M60 con 31.89 (962.06) ed Elisa Bassi oro M25 in 27.63 (954.76).

Il più veloce è Nicolò Ceseri primo M25 in 23.60 (979.24), segue Michele Ratti alla vittoria M30 in 23.98 (960.80), argento per Patrizio Barbini con 24.09 (956.41). Podio eccellente negli M35 con Stefano Garzonio oro in24.18, alle sue spalle Gianluca Ermeti e Mario Iacovone (967.74, 950.83, 950.06).

Bella sfida negli M45 con Piergiorgio De Felice che la spunta su Mauro Lanzoni: 25.04 e 25.18 (977.64 e 972.20), Gianluca Giglietti vince gli M55 con 26.58 davanti a Stefano Vaghi in 26.99 (965.39 e 950.72) e William Careddu con 24.69 (969.22) si aggiudica gli M40.

(foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4.it)

Share and Enjoy !

Shares