Memorial Andrea Bettiol

 

Data: 19/20 maggio 2017
Sede: Treviso – Piscina del circolo natatorio comunale
Vasca: 50 metri – 8 corsie
Organizzazione: Natatorium Treviso

Atleti

Società

Record Totali

[ranking_table_single 1st_name=”Acquaviva 2001″ 1st_country=”VEN” 1st_time=”69:766:92″ 2nd_name=”Nuotatori Padovani” 2nd_country=”VEN” 2nd_time=”60:868:05″ 3rd_name=”2001 Padova” 3rd_country=”VEN” 3rd_time=”37:547:53″]Classifica di Società[/ranking_table_single]

 

Metodo: somma dei primi otto piazzamenti individuali per categoria, sesso e gara e di una sola staffetta per ogni categoria di età maschile e per ogni categoria di età femminile.

Grande successo – nonostante le condizioni meteo “altalenanti” per questa manifestazione, che Corsia4 ha seguito live con aggiornamenti video e foto di Fabio Cetti pubblicati sulla nostra pagina Facebook.

La regina della manifestazione è stata sicuramente  Monica Corò che nuota due nuovi record del mondo M55: il primo arriva nei 200 rana andando così a fare l’en plein della specialità sia in corta che in lunga. Il suo 2.59.66 da 1015.03 punti, toglie lo scettro all’australiana Jenny Whiteley che nel 2013 chiuse in 3.02.67, spodesta in Europa la svizzera Esther Iseppi che nello stesso anno  nuotò in 3.04.04 e in Italia va a sostiutire il 3.15.95 di Liana Corniani del 2014.
Il secondo centro mondiale è nei 50 rana dove con 35.94 migliora il suo precedente 36.98 nuotato nel passaggio dei 100 ai regionali Veneto e nuota la migliore prestazione assoluta della manifestazione con 1054.81 punti.

Un record europeo arriva nei 1500 stile grazie a Marco Bravi che con 19.01.10 negli M60 raccoglie 993.66 punti e migliora il suo precedente 19.17.44 nuotato a Riccione a dicembre. Doppio record italiano per Monica Vaccari nei 50 e 100 farfalla M55, nello sprint con 32.58 (983.43) ritocca di quasi 3 decimi il suo tempo di febbraio, mentre nella doppia distanza con 1.13.56 (100.54) sostituisce il precedente 1.18.25 nuotato la scorsa stagione da Tullia Givanni. Ultimo record individuale per Nicola Nisato che migliora se stesso nei 400 stile M35 di circa mezzo secondo chiudendo in 4.09.63 (972.08).

Due i record italiani stabiliti nella MiStaffetta 4×100 stile: la formazione M100-119 del Centro Nuoto Rosà con Federica Trento, Stefano Lago, Camilla Tosato e Simona Zulian con 4.00.97 batte il 4.03.83 ottenuto a marzo dallo Sprinteam Catania. Il quartetto M120-139 del Centro Sportivo Hof con Roberta Ioppi,  Michele Modolo, Loredana Marzaro e Alessio Morellato chiude invece in 4.06.72 migliorando il 4.07.99 della Torre del Grifo della scorsa stagione.

Riguardo ai premi speciali, il porta medaglie MEDAL DISPLAY per le migliori prestazioni – somma del punteggio delle due gare è andato a Monica Corò (2069,84) e Nicola Nisato (1939,04). Il premio speciale dedicato ad Andrea all’atleta che avvicinava di più il suo tempo nei 50 dorso è stato vinto da Erich Buson.

L’iPod Nano premio della Lotteria è stato vinto da Stefania Barbieri, i premi di Swatch your race per chi ha avvicinato di più il proprio tempo gara sono andati a Marianna Martellato e Paolo Parolini; mentre il dispositivo Xmetrics per chi avvicinava di più il punteggio di 744.17 punti è stato vinto da Silvia Simeoni e Alessandro Stampini.

Premiati inoltre gli atleti più anziani Giuseppina Fiorindo M75 e Bruno Zaramella M70 e distribuiti premi pignatta – una vera e propria padella – e salami in modo un pò casuale.

Martina, portavoce dell’organizzazione commenta così l’edizione 16bis:

Che dire, è stata un’edizione splendida anche se bagnata.

Abbiamo cercato di organizzare al meglio ogni aspetto della manifestazione e dobbiamo ringraziare tutti i partecipanti di essere venuti nonostante le previsioni e aver resistito alla pioggia che, soprattutto sabato, ci ha nuotato contro.

Un grazie va anche a tutto lo staff che ha lavorato magnificamente.

Speriamo di avervi offerto due giornate cariche di emozioni, divertimento, sport e amicizia e vi aspettiamo tutti il 18 e 19 maggio 2018.

Vorremmo condividere i nostri numeri, quelli che non risultano da nessuna parte ma che rendono speciale la nostra gara:

Più di 2000 bicchieri di ⇒ per circa 160 litri distribuiti
150 litri di birra bionda + 60 litri di birra rossa
1000 panini (60 kg di pane) con crudo di parma, mortadella, porchetta, soppressa veneta, fesa di tacchino, salame e formaggio
50 pizze fatte al momento dalla pizzeria Santa Lucia di Treviso
100 kg di pasta farfalle tricolore + 130 kg di pomodoro + 8 kg di basilico + 22 kg di grana padano
40 kg di kiwi
31 kg di Bibanesi
60 dolci vari tutti fatti in casa dagli amici della famiglia Bettiol
Acqua San Benedetto a volontà – come se piovesse! – per tutti i partecipanti
5,5 mq di elio + 300 palloncini
60 persone nello staff della vasca e delle attività varie + giudici e cronometristi + 20 persone in cucina

Ricordiamo inoltre che sono ancora disponibili delle maglie dell’evento in vendita, il cui ricavato va sempre al progetto benefico “Borsa nataorita”. Chi fosse interessato può contattare l’organizzazione alla MAIL.

Road to Parigi | il Recap dei Trials USA

L’Australia chiama e gli USA rispondono! Tempo di Trials, I TRIALS per eccellenza quelli made in United State of America. Spettacolari come sempre, come solo gli statunitensi sanno fare, nei nove giorni di gare di Indianapolis ne abbiamo viste di ogni, sorprese,...

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

400 misti
Nella gara di esordio le migliori prestazioni sono di Anna Murgia oro M45 in 6.05.88 (882.50) e Fabio Piovesan primo M40 in 5.15.46 (875.55). Miglior crono per Davide Freschet alla vittoria M30 in 5.08.90 (864.97) che la spunta su Claudio Montano argento in 5.09.21 (864.11). Bene anche Marzia Di Giovanni prima M25 in 5.40.14 (872.76).

200 stile libero
Protagoniste le M35 donne con i tre punteggi top: Roberta Maggioni vince in 2.15.84 (928.96), seconda Gaia Peracca in 2.18.64 (910.20) e a completare il podio Sara Cracco con 2.21.50 (891.80). Miglior crono e punteggio maschile per Davide Meneghelli oro M25 in 2.06.47 (869.53).

200 rana
Presenti i due protagonisti stagionali della rana: Monica Corò si prende l’ultimo RM mancante all’appello vincendo le M55 in 2.59.66 (1015.03) e Carlo Travaini sfiora il colpaccio negli M50 toccando le piastre in 2.35.33 fermandosi a soli 25 centesimi dal RI di Marugo del 2004.
Dietro ai mostri sacri delle rana segnliamo la vittoria M45 di Fabio Pianca Spinadin con 2.44.69 (878.20) e il successo M25 di Martina Perin con 3.03.31 (834.49).

800 stile libero
Passando alle distanze lunghe il miglior performer è Nicola Nisato che negli M35 con 8.46.10 colleziona 966.96 punti, al femminile è invece Daniela Sabatini a ottenere il tabellare più alto di 935.64 punti grazie al suo oro M45 in 10.15.10. La più veloce al tocco è la M35 Gaia Peracca unica sotto i 10 minuti con 9.53.10 (930.47) seguita dall’oro M30 – e instancabile organizzatrice – Martina Benetton con 10.03 netti (906.47). Al maschile sgenaliamo la vittoria M50 di Luca Monolo in 10.01 netti (900.80) e l’argento M35 di Alessio Morellato con 9.15 netti (916.62).

1500 stile libero
Si chiude la prima giornata di gare con il già citato RE M60 di Marco Bravi che con 19.01.10 totalizza 993.66 punti, mentre Daniele Sabatini è nuovamente la miglior performer in rosa con la vittoria M45 in 19.31.10 (944.65). Il più veloce è l’M30 Marco Urbani con 17.02 netti (948.67), seguito dall’oro M40 Igor Piovesan con 17.17.10 (951.14) e da Alessio Morellato primo M35 con 17.44 (912.74). Segnaliamo inoltre l’ottima prova del primatista M70 Luciano Cammelli che con 23.43.10 totalizza ben 915.78 punti.

400 stile libero
Si ritorna in vasca con il RI M35 di Nicola Nisato che con 4.09.63 colleziona 972.08 punti, ritroviamo anche Roberta Maggioni miglior crono e punteggio femminile con la vittoria M35 in 4.46.15 (934.44); alle sue spalle Sara Cracco in 5.02.25 (884.67). Unico altro punteggio over-900 l’oro M40 di Igor Piovesan in 4.22.96 e 930.60 punti.
Segnaliamo inoltre le vittorie di M55 di Gaetano Delli Guanti in 5.04.19 (889.67), M30 di Michele Modolo in 4.30.85 (888.46), M25 di Alfonso Luca in 4.27.40 (888.44) e di Federica Trento con 4.58.97 (880.96).

200 misti
Miglior crono e punteggio per Margherita Pozzi prima M25 in 2.33.03 (916.36) e Andrea Maniero vincitore negli M30 in 2.14.40 (909.67). Buona prova anche per Fabio Pianca Spinadin oro M45 in 2.29.97 (880.58), Stefano Romeo primo M25 in 2.20.62 (871.36) e Siliva Canazza che si aggiudica le M45 in 2.52.88 (860.37).

100 farfalla
Nuovo RI M55 e punteggio a quattro cifre per Monica Vaccari che con 1.13.56 raccoglie 1000.54 punti, al maschile il tabellare più alto è di 906.06 punti ottenutoda Stefano Folle oro M30 in 59.72 unico sotto la barriera del minuto.
Buone prove negli M40 per Martina Menegon prima in 1.14.56 (870.04) e Alberto Vianello vincitore in 1.04.75 (867.64).

100 dorso
Segnaliamo le migliori prestazioni di specialità di Piergiorgio De Felice primo M45 in 1.08.97 (856.02) e Martina Ravarotto alla vittoria M25 in 1.15.23 (834.11); bene anche Alessandro Famà alla vittoria M40 in 1.07.29 (855.55).

50 stile libero
Ritroviamo subito in vetta alla classifica delle prestazioni Piergiorgio De Felice oro M45 in 25.50 (933.73), segue ai punti Alessandro Marian con il crono più veloce di 24.30 e la vittoria M25 da 915.64 punti. Fra le donne in evdienza Giulia Cecchinello prima M25 in 28.85 (888.73) e Francesca Aquilino oro M40 in 30.14 (885.87).

50 rana
Ennesimo RM M55 di Monica Corò che non smette di migliorarsi, il suo 35.94 vale ben 1054.81 punti; al maschile top performer Mirko Gemo che vince gli M30 in 30.11 (926.93). Belle vittorie per Giovanni Pivato negli M50 con 34.44 (898.37) e negli M25 Giovanni Mioni con 31.19 (888.11) e Cinzia Sciocchetti con 36.02 (887.84).

50 farfalla
La migliore prestazione di specialità è il RI M55 di Monica Vaccari che chiude in 32.58 (983.43), la più veloce è invece Roberta Ioppi alla vittoria M30 in 30.47 e 915 punti. In campo maschile miglior tabellare per Simone Zulian alla vittoria M40 in 27.89 (901.40) anticipato alle piastre da Massimiliano Verlato oro M25 in 27.08 (882.57), bene Alberto Vianello all’argento M40 in 28.44 (883.97).

50 dorso
Si chiudono le prove individuali con il miglior tabellare di Daniela Chiaranda prima M45 in 36.08 (861.97) e di Bruno Pavanello alla vittoria M50 in 34.37 (823.68). I crono più veloci sono invece degli M25 Federcia Bizzotto con 35.97 (810.40) e Eddi Pegoraro con 31.09 (805.40).

Foto: Fabio Cetti | Corsia4