Cielo blu, che più blu non si può, clima primaverile e sole, Milano si veste a festa per accogliere i nostri beniamini! Eccoli scherzare all’ombra del Pirellone!

Dopo le foto di rito con le autorità, il video di presentazione della manifestazione e le presentazioni ufficiali, si comincia!

Partiamo dai saluti delle autorità grazie a Francesca Brianza, Assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione sociale e al Post ExpoLa parola poi passa a Roberto Del BiancoPresidente di Nuotatori Milanesi, società organizzatrice del Trofeo Città di Milano, il quale ringrazia tutte le figure che hanno reso possibile questa edizione, tutti i grandi atleti che hanno dato la loro disponibilità e che sono di esempio per tutti i giovani che domenica si confronteranno in vasca.

Un grazie speciale ai due testimonial di questa edizione: Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detticampioni olimpici e ottimo esempio dei valori più alti dello sport, la pulizia e la correttezza, fuori e dentro l’acquaSenza divismi, ma con semplicità.

Il Presidente del CONI Lombardia, Oreste Perri, si entusiasma ricordando le imprese di Gregorio e Gabriele a Rio! E ricorda di:
continuare a guardare la persona, oltre al campione! Diciamo sempre che lo sport deve aiutare i ragazzi a crescere, ma non devono crescere solo quelli dotati. Ricordiamo inoltre che le medaglie le abbiamo conquistate sia alle Olimpiadi sia alle Paralimpiadi.
Sagge parole! 

Il Presidente di FIN Lombardia, Danilo Vucenovichfacendosi portavoce di molti, ha espresso la sua soddisfazione per il restyling di spogliatoi/servizi della piscina Samuele in programma per l’anno prossimo, con il sostegno della FIN.. e auspica, sostenuto da buona parte degli atleti e tecnici lombardi, la costruzione di uno stadio del nuoto cittadino che sia all’ altezza del nuoto internazionale, dato che “la situazione di spogliatoi/servizi dell’impianto di Mecenate, non è adeguata al livello degli atleti presenti in questi giorni di gare..se non fosse per la vasca” (una voce in sala la dà in previsione fra circa 50 anni.. se volete, fate i conti di quanti anni avrete nel 2067..).

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Training Lab, tante strade una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Parigi 2024, 28 pass per l’Italia del nuoto alle Paralimpiadi

Il World Para Swimming ha comunicato il numero di slot assegnati all'Italia per le Paralimpiadi di Parigi 2024. Sono ben 28 - 16 maschili e 12 femminili - i pass guadagnati dall’Italia per la partecipazione ai prossimi Giochi Paralimpici che si terranno dal 28 agosto...

La parola poi passa al DT delle squadre nazionali Cesare Butini, il quale sottolinea come “il nuovo format batterie-finali nasca dalla profonda sinergia esistente tra la squadra nazionale e la Nuotatori Milanesi e dall’esigenza di avvicinare il livello delle competizioni a quello che sarà l’appuntamento principale di quest’anno, i campionati mondiali di Budapest” attraverso una simulazione sempre più precisa di quello avviene nella realtà di una grande competizione; questa modalità ci permetterà di verificare ancora una volta il lavoro svolto finora.

Cesare Butini conferma che, come stabilito dal nuovo regolamento, la squadra nazionale verrà formata in occasione degli assoluti di Riccione. Sottolinea inoltre il coinvolgimento dei giovani nelle manifestazioni solitamente riservate agli assoluti, in previsione di Tokyo2020, con l’obiettivo di dare un avvicendamento alla Nazionale, ricordando come questo sia il primo meeting del nuovo quadriennio olimpico!

Il vicepresidente FINP Oliviero Castiglionied il Presidente CIP Lombardia Pierangelo Santelli, hanno ricordato quanto il nuoto stia dando in termini di risultati anche per il mondo della disabilità (la FISDIR purtroppo non sarà presente per concomitanza di eventi).

E per finire.. i nostri gemelli diversi: Gabriele e Greg.

Per Gabriele, il Città di Milano è sempre un ottimo banco di prova, soprattutto perché appena tornati dall’altura. Per Greg, estremamente soddisfatto di come si è svolto l’allenamento negli USA, il meeting è un’ottima occasione per testare lo stato di forma in vista della stagione estiva. Ricorda come gli assoluti siano da quest’anno l’unica manifestazione nella quale sia possibile esprimere il proprio potenziale, dando così mostra di aver recepito completamente il nuovo Regolamento! Greg è inoltre stimolato dal livello sempre più alto raggiunto dal meeting e dalla concorrenza internazionale! 

La formula batterie – finali entusiasma un po’ tutti, così come la classica domenica dedicata ai giovani. Aggiungiamo la fantastica occasione di vedere in gara gli atleti paralimpici Giulia Ghiretti e Federico Morlacchi (tra gli altri..).

La conferenza è stata moderata da Pietro Illarietti


Il Trofeo Città di Milano è patrocinato da Federazione Italiana Nuoto, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, CONI Lombardia, Comitato Italiano ParalimpicoLombardia, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano e Comune di Milano. 

A questo punto.. non ci resta che andare in piscina domani mattina!

(foto copertina e articolo: Fabio Castellanza | Trofeo Città di Milano)