​Dopo l’Australia, tocca alla Cina smuovere le acque in questo inizio 2023!

Campionati Cinesi Assoluti primaverili, in diretta da Qingdao! Valido come qualifica per i prossimi Mondiali di Fukuoka, fioccano non solo pass per i campionati iridati, ma anche record nazionali, e innumerevoli piazzamenti nei vertici del ranking mondiale.

Nuovi record…

Tra le tante prestazioni maiuscole non sono mancati diversi record nazionali. E non solo!

Protagonista per esempio Zhang Yufei, che eguaglia il suo primato cinese nei 50 farfalla, nuotando in 25’’32, seconda prestazione mondiale stagionale, toccando davanti a Yu Yiting che con 25’’91 firma il quinto crono al mondo in stagione. La Zhang è in grande forma, dato che timbra anche un eccezionale 56’’58 nei 100 farfalla, miglior tempo dell’anno al momento.

Altro record che cade è sempre sulla vasca secca e a portarlo a casa è Qin Haiyang, che nelle batterie dei 50 rana stampa 26’’63, firmando il nuovo primato che prima apparteneva a Yan Zibei dal 2019 con 26’’86. Questo tempo gli vale anche il primato asiatico, la miglior prestazione mondiale stagionale e la nona all-time. In finale tocca in 26’’77, portandosi in scia Sun Jiajun che con 26’’80 è secondo nel ranking mondiale in stagione.

Terzo primato, sempre sui 50! Questa volta è Wang Changhao, che timbra quello dei 50 farfalla per ben due volte. Prima al mattino, nuotando in 23’’32 che cancella il 23’’36 di Li Zhuao del 2017, per poi migliorarsi in finale grazie al 23’’25 che gli vale anche il secondo crono al mondo stagionale.

Ma il record più importante arriva dal classe 2005 Dong Zhihao che timbra un WRJ nei 200 rana, chiusi in 2’08’’83, sotto al limite di 2’09’’39 di Qin Haiyang datato 2017!

… e quasi record!

Qin Haiyang si vede “scippato” di un mondiale giovanile nella medesima gara che vince alla grande e dove sfiora il primato nazionale.

Il talento cinese infatti nuota in 2’07’’60, miglior crono dell’anno e a soli venticinque centesimi dal record nazionale. Centesimi che sono ancora meno nei 100, dove timbra uno straordinario 58’’66, anche qui il più veloce in stagione con il primato nazionale e asiatico a 58’’63. Resta comunque il dodicesimo crono più veloce della storia.

Fatti di nuoto Weekly: previsioni Olimpiche volume 2, uomini

Sabato inizia la settimana santa del nuoto Olimpico e la tensione è ormai alle stelle. Mancavano solo i pronostici maschili, eccovi serviti. Con Fatti di nuoto weekly ci si risente a Giochi fatti. Se vi siete persi la "puntata precedente": Volume 1: donne.50 stile...

Parigi 2024 | le gare degli Azzurri alle Olimpiadi

-4 al primo "Take your marks" Olimpico del nuoto in vasca, le gare si terranno dal 27 luglio al 4 agosto 2024 presso Paris La Défense Arena. La spedizione azzurra, è composta da 36 atleti - 16 donne e 20 uomini - vediamo a quali gare sono iscritti e il programma del...

Il Nuoto alle Olimpiadi: le specialità perdute

Le Olimpiadi sono un evento globale atteso e seguito in tutto il mondo, al quale partecipano perlopiù atleti professionisti che vivono dello sport da loro praticato e ne ricevono spesso fama e notorietà. In origine, tuttavia, gli sportivi olimpici non erano dei...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: le staffette

La prima staffetta del programma Olimpico del nuoto si disputò nel 1904 a St Louis e fu una 4x50 iarde a stile libero, aperta esclusivamente a quattro club statunitensi, due di New York, uno di Chicago ed uno del Missouri. In realtà, anche la squadra della Germania...

Fatti di nuoto Weekly: previsioni Olimpiche volume 1, donne

Ragazzi, manca una settimana eh. Non si scappa più, Les jeux sont faits. Ecco le previsioni Olimpiche più azzardate che troverete nell’internet. Volume 1: donne.50 stile liberoAnche se il sogno è Sarah Sjöström (e razionalmente avrà dalla sua un programma gare più...

Parigi 2024 | Gli azzurri del Nuoto Paralimpico

Sono 28 gli atleti selezionati a seguito degli slot guadagnati dall'Italia - 12 femmine e 16 maschi - dal Direttore Tecnico Riccardo Vernole per i prossimi Giochi Paralimpici Estivi di Parigi 2024 che si terranno dal 28 agosto all'8 settembre 2024 presso Paris La...

Plurivincitori

Li Bingjie non esce dalla vasca cinese con dei nuovi personali ma avvicina sicuramente l’élite nel mezzo fondo mondiale di stagione. Livello altissimo quello di 200-400-800 e 1500 femminili al mondo e il bronzo olimpico in carica ci si butta a capofitto. Parte con i 1500, vinti in 16’04’’06 (4° crono mondiale stagionale) passando per i 200 chiusi in 1’55’’87 (5ª prestazione al mondo in stagione) vinti davanti a Liu Yaxin che tocca in 1’56’’18. Nel day 3 trova il terzo centro nei 400 stile, vinti in 4’02’’87 (5° crono mondiale stagionale) per chiudere con il poker negli 800, nuotati in 8’23’’42, anche questa quinta prestazione al mondo in stagione!

Più vittorie anche per Yu Yiting: la giovane mistista vince i 200 misti in 2’09’’96 e i 400 con 4’38’’15 rispettivamente terzo e quinto tempo mondiale in stagione.

Treble che stampa invece Wang Shun vincendo in maniera poliedrica i 200 misti in 1’57’’19 (3ª prestazione mondiale stagionale), i 100 dorso in 54’’09 e i 200 stile in 1’47’’15.

Doppia vittoria infine anche per Zhang Yufei che dopo i 100 farfalla già menzionati ha vinto anche i 50 stile in 24’’40, terzo crono al mondo quest’anno davanti a Chen Yujie che tocca in 24’’57.

Vecchio che torna, nuovo che avanza!

Anche a Qingdao non sono mancate le novità. Per esempio inaspettato è il vincitore dei 100 stile, Wang Hao-yu che impressione più che altro per il crono timbrato ovvero 47’’89, terzo crono mondiale stagionale non lontanissimo dal primato nazionale.

Sorprende a metà invece Chen Juner, se non altro perché lo avevamo già visto prendersi il WRJ in vasca corta in autunno. Qui si conferma anche in vasca lunga, timbrando i 200 farfalla in 1’54’’58 davanti a Niu Guangsheng con 1’55’’05. Entrambi entrano in top five del ranking mondiale stagionale.

Infine ecco l’eterno prodigio del nuoto cinese: Ye Shiwen non molla il colpo, e si prende un buon 200 rana vinto in 2’24’’01 guadagnandosi un posto per Fukuoka e il quarto crono mondiale stagionale.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4