COSA C’ERA PRIMA DEL BIG BANG?

Il nulla.

Dopo anni di evoluzione?

Poco.

Abbiamo perso i dinosauri ma con tutti i film non se ne avverte la mancanza.

Ma ci sono novità:

  1. il tenero Codia parla.
  2. È scaduto il tempo concesso. Mi sono consultato con il boss e conosco l’elenco dei passeggeri che voleranno in Canada.
  3. È finito il tempo delle scuse.

Chi parte per il Canada non deve fare semplicemente il turista parassita con piumino firmato, semplicemente felice di partecipare al viaggio premio.

Ehi man! Non hai ancora raggiunto il budget di vendita richiesto! È ora di tirare fuori le palle. Basta scuse, basta mattino, basta pomeriggio, basta sera. Fuori un sorriso smagliante! non esponetevi al pubblico ludibrio dopo la domanda della Caporale che (anche se non pare) è provocatoria. E mi raccomando l’inglese…

A proposito, chi si è improvvisato paladino della nuova linea è stato Luca “Iceman” Dotto. Sono certo sia sicuramente da un feedback della splendida Rossella: “scusa amore… sai… al mattino non mi viene bene”, “ ho fatto un lungo viaggio”, “ dovevo rettificare il disco di Saturno”, “l’acqua era umida”

Immagino lo sguardo.

 

In ogni caso un avvertenza per tutte le fanciulle: Darkpool è qui per voi. H24, 7su7.

Metto qui anche il volantino nel caso servisse!

Chiudo l’angolo del mollaccione che vorrei non riaprire più, e schiaccio play sui miei pensieri.

Twenty One Pilots – Fall Away Ft. Dr.Blum of MisterWives

La Masterclass di Gregorio Paltrinieri agli Europei di Belgrado

A Belgrado il cielo è scuro e scende una leggera pioggia. Il paesaggio non è tra i più invitanti, nemmeno per un posto che, da quelle parti, chiamano “il mare”. Si tratta in realtà di un fiume, il Sava, meno conosciuto del vicino Danubio ma più calmo, e più caldo. Nei...

Belgrado 2024 | Italia protagonista europea delle Acque Libere

Si sono conclusi i Campionati Europei per il nuoto in acque libere a Belgrado, azzurri protagonisti con la vittoria nel medagliere - 3 ori, 4 argenti e 2 bronzi - e della classifica per Nazioni con 214 punti davanti a Germania e Ungheria (161 e 159 punti).Il bilancio...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Luca Pozzi attraversa lo Stretto di Gibilterra e sale a quota 5 dei suoi “Oceans Seven”

L’uomo dei 7 mari ha colpito ancora! Perché Luca Pozzi, torinese di nascita e californiano d’azione, “nerd” come si autodefinisce, può essere invece tranquillamente chiamato lupo di mare!Per chi non lo sapesse Luca è uno dei pochi italiani che può vantarsi di aver...

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Fatti di nuoto Weekly: forzature

Negli stessi giorni in cui esce un bel mini documentario su di lui, Thomas Ceccon ha rilasciato un’intervista nella quale risponde ad alcune domande interessanti a margine del Mare Nostrum. Le notizie che saltano fuori da queste dichiarazioni, rilasciate in un inglese...

Piero “Goodboy” Codia finalmente si esprime anche fuori dalla vasca, gli lasciano spazio. Non è scontato, mai banale, non è inutile. E’ straordinario. Dai cazzo!!!

Più che ad un mental coach pensavo però sarebbe potuto bastare l’uso di salix triandra. Il salice. Un ramo di approssimativa lunghezza di 2 metri da agitare. Ripetutamente, sui polpacci. Che energia ti mette!

Consistente 7+

Silvia ” FastandFurious” Scalia pare più ingenua di Heidi, più timida di Sissi, più silenziosa di Marlee Matlin. Dopo il black out dello scorso anno potrebbe essere la vera novità. A lei non serve il mental coach. Piuttosto un glottologo che la sblocchi.

Eccezziunale velocemente 7/8

Giacomo “Ottobre rosso” Carini crede di replicare a ogni uscita dalla subacquea la scena del film. Queéllo lo avevamo già visto, l’avevamo già deétto che è lui il futuro della distanza.

Sciolto in vasca e sciolto con la chiacchiera, sorride e trasmette fiducia. Il record lo farà anche in un’altra specialità, ho l’occhio fino: ha la faccia come il culo. Femmine state in campana.

Sornione. 9

Simone Geni citando quel che dice DiMarzio per Verdi (sempre di Bologna si parla) “Bravo ragazzo, quasi il vicino di casa che vorresti avere. Tanta serenità, poche uscite fuori porto, nessuna voglia di fare tardi la sera, tra locali o discoteche. Zero gossip sul suo conto, parla sempre il campo. ”

L’anti-personaggio 7

A proposito di dinosauri, a Massarosa nel warm up si era creato un poco di tensione ed era stata allertata la guardia zoofila comunale temendo la presenza in vasca di un alligatore. Pericolo scongiurato. Ma le dimensioni e l’ondeggiamento facevano temere. Si è scoperta l’identità quando l’hanno tirata fuori e riconosciuta dal cartellino.

La contessina Zofkova ingombra , impressiona, ma non pompa. Intrusa in vasca quanto me in uno spogliatoio femminile occupato, viene sgamata dalle immagini presenti a ogni gara, dallo speaker che la nomina, dalla classifica che la mette in croce. Appartenente ad un corpo militare con le stimmate della vincente, rappresenta attualmente l’essenza del nichilismo 2.0, l’autodistruzione vivente, risulta semplicemente e spero soltanto per ora, inadeguata in qualsiasi gara, corsia, anche di supermercato in cui si presenta.

Sopravvalutata 3.5

Laura “Catwoman” Letrari sembra rimanere sotto l’effetto del miglior stupefacente sul mercato.

Sorridente, efficace, contenta. What else!

Fatemi conoscere il suo pusher. 8

Erika “sadness” Ferraioli e Silvia “rush” Di Pietro formano con Aglaia “la donna senz’ombra” Pezzato l’attuale team velocità.

La triste Ferraioli sembra meglio della scorsa stagione ma sconsolata come la scorsa stagione, l’esuberante Di Pietro è meglio della scorsa stagione ma più contenta della scorsa stagione, l’anonima Pezzato è meglio della scorsa stagione ma… dov’era la scorsa stagione?

Se sono fiori fioriranno, se son cachi… 6/7

Ramatelli-Quaglieri ovvero “millennial are comin’!” Che sia l’anno della Generation Y?

Girls power 7

Stanno sempre in una mano quelli che replicano i 15 metri di subacquea del dorso autorizzati dal regolamento per 3 volte. Per fortuna che tanti nuotano in corta…

“Il ritorno dei morti viventi” Lestingi e Laugeni creano scompiglio. Dureranno il tempo di un capodanno? Saranno stati fondamentali anche per loro i fonzies? Ai passeri l’ardua sentenza.

Buona la prima 6,5

“Phantom” Sabbioni è impalpabile. Depresso 5-

V per vendetta, B per Bonacchi. Redivivo 6

Fabio “the Man” Scozzoli è tornato? Mi devo rimangiare la maschera? In 15 giorni svolta da carriola a ferrarino brillante e tirato come nei giorni belli. Progredisce ad ogni gara dilettandosi in ogni specialità. Che per osmosi o per scambio di fluidi con Martina “blueeyes” Carraro abbia rivitalizzato il forlivese? Wonderful!

Ehi Martina, per la terapia mi metto in lista anche io.

The Revenant. 6/7

Dr. Jekyll e Miss Fissnaider continuano a stupirmi. Prima una, poi l’altra, poi ancora un’altra. Chi salterà fuori la prossima volta? Io aspetto Sasha Grey.

Ah, come dite? non è italiana? … peccato!

Sorprendente Allucinante Fluidificante Lubrificante 6+

«There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about». Oscar Wilde pensava già a Filippo Magnini?

Dei 15 secondi di notorietà teorizzati da Warhol ne ha già usufruito. Forse tutti credevano in una nuova carriera e lo aggirano. Non da modello come state pensando, piuttosto riproduttiva. Come quella di Varenne per intenderci.

Immarcescibile 6.5

Parlando di lui chiudo con chi non vi sareste mai aspettati arrivassi a considerare, ovvero Lei.

Di Federica Pellegrini non ne parlo mai, neanche in bagno. Ma sono ogni volta più stupito. Conoscevo la grande professionista, non stimavo la ragazza. Possiede una nuova maturità. La donna attuale non mi fa sangue, ma mi affascina e mi conquista di testa.

Unica 7,5

Premio Colgate to Gabriele Detti

Premio costume non protagonista goes to Edoardo Giorgetti. Figo, ma inutile come la trama in un film porno.

 

Alla prossima.

Vi saluta anche Josh Dun.

Darkpool