La piscina del Centro Federale Lampugnano di Milano ha ospitato la terza Festa dell’Acqua della quarta edizione di “arena Acquamica”, testimonial di questa tappa la campionessa dei tuffi Tania Cagnotto.

Terza tappa a Milano per l’iniziativa arena Acquamica, il progetto scolastico nazionale dedicato all’avvio all’acquaticità sviluppato da arena in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto e Kinder+Sport.

Protagonisti i bambini della scuola primaria che hanno incontrato la campionessa dei tuffi Tania Cagnotto.

La terza Festa dell’Acqua della edizione 2016/2017 del progetto “arena Acquamica” ha visto tuffarsi in acqua circa 50 bambini, i piccoli della classe IIA elementare dell’Istituto Comprensivo Borsi plesso via Visconti di Milano vincitori del progetto e IIF della scuola primaria Leonardo da Vinci di Milano già protagonista di alcuni progetti con il Comitato Regionale FIN Lombardia.

I bambini, affiancati dagli istruttori federali, hanno avuto il piacere di conoscere e divertirsi in acqua con la campionessa dei tuffi Tania Cagnotto. Qualche esercizio per prendere confidenza con l’acqua e muoversi in sicurezza, ma soprattutto tanti giochi per scoprire il piacere di divertirsi facendo attività motoria.

Tante le attività proposte per avvicinare i piccoli alle discipline acquatiche fra le quali il nuoto per salvamento al fine di scoprire come il vero giubbotto di salvamento sia saper nuotare così da poter aiutare chi rischia di annegare.

Un’occasione speciale per i bambini per festeggiare la migliore tuffatrice italiana di tutti i tempi, che lo scorso 13 maggio a Torino in occasione dei Campionati Assoluti ha chiuso la sua carriera vincendo l’oro nel trampolino da 1m.

Tania Cagnotto:

arena Acquamica è un progetto fondamentale per avvicinare i bambini agli sport acquatici e allo sport in generale. Grazie a questa iniziativa i più piccoli possono prendere confidenza con l’acqua e questo è un aspetto importante in tantissime situazioni, ad esempio in vacanza.

Avere un buon rapporto con l’acqua porta tantissimi benefici sotto diversi punti di vista, quello fisico innanzitutto, ma penso anche agli aspetti psicologici ed emotivi.

ISL2021 | Intervista a Mark Foster

Nel mondo del nuoto il nome Mark Foster non può di certo passare inosservato. Lo sprinter britannico ha infatti partecipato a ben cinque Giochi Olimpici: da Seul '88 a Pechino 2008 dove fu portabandiera per la Gran Bretagna. Nel corso della sua carriera, ha inoltre...

Fatti di nuoto weekly: il Peso dello Sport

Quando si parla di depressione nel mondo dello sport, o di depressione in generale, è meglio intraprendere il sentiero con cautela. Nella #Fattidinuoto Weekly di oggi vorrei solo tracciare un piccolo percorso, fatto di alcune esperienze raccontate da atleti di diversi...

Training Lab, Il ritmo gara dei 400 stile libero: modelli a confronto

La prestazione di una gara di nuoto come tutti sanno ormai da tempo è data da una combinazione ideale di aspetti tecnici e aspetti condizionali. Quando le distanze di gara si allungano, allora ecco che diventa preponderante anche l’aspetto tattico, nel quale...

ISL2021 | Match #6, domenica 12 settembre: report

In una Piscina Scandone gremita di pubblico il match #6 della International Swimming League ha riservato, oltre al solito spettacolo, alcune piacevoli sorprese che rendono questa season 3 ancor più interessante.CONDORS VS ROAR I Cali Condors partivano leggermente...

ISL2021 | Match #6, sabato 11 settembre: live report

Tornano in vasca gli Aqua Centurions di Federica Pellegrini in quello che, sulla carta, sembra per loro il match più difficile di questa regular season. Ad affrontare il team di base italiana ci sono i campioni in carica Cali Condors, i London Roar ed i Tokyo Frog...

ISL2021 | Match #5, venerdì 10 settembre: live report

Il match 5 è finora il più combattuto di questa ISL season #3. Dopo la prima serata, i Toronto Titans sembrano avere qualcosa in più, ma sia i DC Trident che gli LA Current rimangono ad una distanza di punti ancora riducibile. Chi la spunterà? Riusciranno gli Iron a...

Arena Acquamica – quest’anno aperta anche ai più piccoli che frequentano le scuole materne – mette al centro la
relazione tra l’identità dei bambini e l’acqua. Il focus di questa quarta edizione è quello di coinvolgere l’intera famiglia e avvicinarla al mondo delle piscine e del nuoto.

1000 le classi coinvolte fra scuole materne e primarie (I e II) pari a un totale di 25.000 famiglie raggiunte; tutti gli istituti partecipanti hanno ricevuto il kit didattico contenente i poster interattivi e il materiale di promozione dell’iniziativa per
l’insegnante e le famiglie.

Ai bambini è stato chiesto di illustrare “La mia prima volta in acqua” attraverso un disegno e un breve testo: tantissimi
gli elaborati ricevuti, i più meritevoli selezionati da un’apposita giuria verranno premiati con la partecipazione alle Feste
dell’acqua, in occasione delle quali riceveranno la t-shirt dell’iniziativa oltre alla cuffia arena Acquamica distribuita a tutti i bambini partecipanti.

(Foto: arena water instinct)

Share and Enjoy !

Shares