Arriva la primavera e con essa è tempo di CriteriaRiccione si riempie di sogni e di speranze, oltre ai talenti del futuro nuoto azzurro.

Tocca prima alle ragazze da venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile, vediamo com’è andata.

​RAGAZZE 2010

Esordienti ai Criteria con la voglia, ben giustificata, di spaccare tutto. Ci riescono in parte, perché alla fine della tre giorni sarà l’unica categoria insieme alle Juniores 2007 a far registrare un solo nuovo record dei campionati, tra l’altro scontato perché siglato nella nuova gara inserita in programma quest’anno, ovvero i 1500 stile libero. Fioccano però tante belle prestazioni e soprattutto vittorie plurime.

Più volte campionesse italiane diventano: Carlotta Giannini (Imolanuoto) che vince i 50 stile in 26’’84 e infila la doppietta 100 e 200 dorso con 1’02’’48 e 2’18’’24.

Triplo squillo anche per Sofia Napoli (CNAT 99 Amici del Nuoto) che vince 400 e 800 stile in 4’24’’17 e 8’59’’92 oltre ai 400 misti in 5’08’’18 e Giorgia Barozzi (Coopernuoto) prima nei 100 e 200 stile in 57’’68 e 2’05’’53 e nei 200 misti con 2’21’’63.

Il suddetto nuovo primato lo firma all’ultima sessione Sofia Biagi (H.Sport ssd – Firenze) timbrando i 1500 in 17’05’’71.

RAGAZZE 2009

Si alza il livello nel secondo anno Ragazze. Merito in particolare di Rebecca Ongaro (CC Aniene) che stampa il nuovo record dei campionati nei 100 farfalla con 1’00’’58, cancellando il crono di Virginia Consiglio del 2019 di 1’00’’74, siglando poi la doppietta con il successo nei 200 farfalla vinti in 2’16’’37.

Protagonista assoluta è però Caterina Santambrogio (Nuoto Club Seregno) che infila un poker di successi: 100 e 200 stile, chiusi in 56’’02 (a un passo dal primato dei campionati) e 2’02’’20, 200 dorso con 2’15’’70 e 200 misti in 2’16’’67.

Doppietta anche per Caterina Caporaletti (Canottieri Tevere Remo) che vince 100 e 200 rana in 1’09’’93 e 2’31’’61 e Greta Rossi (Sporting Club 63) oro nei 50 stile in 26’’59 e 100 dorso in 1’01’’84.

Capitolo Staffette: tris del Circolo Canottieri Aniene che si impone nella 4×100 e 4×200 stile e 4×100 mista.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

JUNIORES 2008

Piovono record al primo anno Junior!

Lucrezia Mancini (Spoleto Nuoto) riscrive quelli della rana, aggiornando prima quello dei 100, nuotando in 1’08’’25 meglio dell’1’08’’39 di Eleonora Clerici del 2014, e poi dopo quello dei 200, vinti in 2’25’’52, abbattendo il tempo di 2’25’’88 di Pamela Gabrieli che durava addirittura dal 2009.

Tripla vittoria e triplo record anche per Valentina Procaccini (CC Aniene) che vince i 400 stile in 4’09’’00 cancellando il 4’09’’86 di Diletta Carli del 2011, gli 800 in 8’28’’46 limando l’8’30’’84 di Giulia Salin del 2017 per poi prendersi oro e nuovo tempo di riferimento anche nei 1500 con 16’13’’46.

Vince tutte le prove del dorso Benedetta Boscaro (Team Veneto) partendo dai 50 nuotati in 27’’81, passando per i 100 dove con 59’’70 fa segnare il nuovo record dei campionati annullando il 59’’99 di Roberta Circi del 2017, chiudendo con i 200 vinti in 2’12’’89.

Un record anche per Clarissa Savoldi (GAM Team Brescia) nei 400 misti, chiusi in 4’40’’54 meglio del 4’42’’06 di Chiara Fontana del 2019, per poi vincere anche i 200 in 2’13’’66, mentre si laurea due volte campionessa italiana Ilaria Mazzanti (CUS Ferrara) vincendo i 50 e 100 farfalla con 27’’29 e 1’01’’04.

JUNIORES 2007

Tante protagoniste diverse in categoria: cade solo un primato, quello della prova neo arrivata dei 1500 grazie a Sofia Dandrea (Rari Nantes Ala) che timbra 16’16’’20.

Vincono più volte poi Giulia Buzzi (Aqua Alpha) che si impone in tutte le distanze del dorso: nei 50 in 28’’26, nei 100 in 1’00’’11 e nei 200 in 2’10’’42. Doppietta nella rana poi per Lucia Principi (Nandi Ars Loreto) oro nei 100 in 1’07’’60 e nei 200 in 2’24’’58, mentre la distanza veloce la vince Irene Burato (Team Veneto) con 31’’20 che si impone anche nei 200 misti in 2’13’’57.

Doppietta nella velocità poi per Cristina Stevanato (Team Veneto) con i 50 vinti in 25’’45 e i 100 in 55’’03 a soli due centesimi dal primato dei campionati mentre nel mezzofondo Emma Vittoria Giannelli (Rari Nantes Florentia) vince 400 e 800 in 4’09’’21 e 8’32’’05.

Staffette: la fa da padrona il Team Veneto con due successi, nella 4×100 stile e 4×100 mista, mentre la 4×200 stile va alla Rari Nantes Florentia.

CADETTE

Tra le più esperte è Sara Curtis (Team Dimensione Nuoto) ha fare furore: vince con nuovo record i 50 e 100 stile strappandolo in entrambe le occasioni a Matilde Biagiotti del 2022, nei 50 con 24’’50 e nei 100 con 53’’70, ma anche nei 50 dorso dove timbra il nuovo primato in 26’’77 limando il 27’’14 di Elena Di Liddo del 2011, chiudendo l’opera nei 100 dorso vinti in 58’’66.

Plurivittoriosa anche Giulia Vetrano (Rari Nantes Torino) grazie ai successi nei 200 stile in 1’57’’50, 400 in 4’06’’19, 200 misti in 2’09’’75 e 400 misti in 4’34’’72.

Ne vince tre infine Chiara Della Corte (Campania Sport) imponendosi in tutte le prove della rana: i 50 in 30’’76, i 100 in 1’07’’22 e i 200 in 2’26’’13.

Staffette: se le dividono equamente Team Veneto, a cui va la 4×100 stile, Rari Nantes Florentia, oro nella 4×200 e CC Aniene, la più veloce nella 4×100 mista.

Cala il sipario dunque sulla sezione femminile dei Criteria.

La classifica assoluta la vince il Team Veneto con 269 punti davanti a Rari Nantes Florentia a 260 e Circolo Canottieri Aniene con 250.

Premio speciale poi per la sezione matricole: vincono le ragazze del SunClub Sport e SiciliaNuoto con la divertente idea della rappresentazione del gioco “carta-forbice-sasso”!

Foto: Fabio Cetti | Corsia4