Terzo giorno di batterie ai Campionati Europei di Budapest.

Oggi in programma 200 misti maschili, 200 farfalla femmine, 100 do maschi, 200 stile femminili e 200 rana maschili per le gare individuali oltre alla 4×200 stile uomini.

200 misti M

Passaggio tranquillo in semifinale per Alberto Razzetti che realizza il 7° crono di 1.58.90, guida la classifica lo svizzero Jeremy Desplanches con 1.58.10 seguono a due centesimi Max Litchfield e a 4 Duncan Scott, Laszlo Cseh quarto.

Vittima illustre delle selezioni per nazione il più giovane dei fratelli Litchfield, Joe che rimane fuori con il 5° crono.


200 farfalla F

Troveremo in gara nel pomeriggio sia Ilaria Cusinato ottava in 2.10.18 che la matricola Antonella Crispino che nuota il 15° crono con 2.11.85.

Al comando il due ungherese Kapas-Hosszú con 2.07.61 e 2.08.36.

100 dorso M

Bene Thomas Ceccon sesto in 53.43, passa in semi anche Simone Sabbioni con il 15° crono di 54.33 ma occorrerà cambiare passo per conquistare la finale oggi pomeriggio. Meno brillanti Lorenzo Mora (54.98) e Matteo Restivo (55.69) li aspettiamo nei 200.

Al comando il solito Kliment Kolesnikov con 52.32 a 21 centesimi dal record del francese Lacourt che resiste dal 2010.


200 stile libero F

Una formalità per Federica Pellegrini che entra in semifinale con il terzo crono di 1.58.25 alle spalle di Seemanova (1.58.25) e Bonnet (1.58.33).

Qualificazione anche per Stefania Pirozzi che realizza l’11° tempo in 1.59.87, Sara Gailli chiude le sue batterie in 2.02.55.

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Storie di Nuoto: Ian Thorpe, il gigante australiano

È il nuotatore più famoso d’Australia, tutti conoscono le sue imprese. Ricordo di averlo visto nuotare ad Atene 2004 ed aver pensato cavoli il nuoto è uno sport fico, voglio farlo anche io. Kyle Chalmers, oro olimpico nei 100 stile libero a Rio 2016 Nel corso della...

World Cup 2021 #2 | A Budapest il saluto ufficiale a Laszlo Cseh

È Budapest a ospitare la seconda tappa della FINA Swimming World Cup 2021! Dopo Berlino si vola in Ungheria, dove la lotta per conquistare il primo posto nel ranking della Coppa del Mondo si accende sempre di più. Spettacolo, nuovi primati e un ultimo saluto al mitico...

La squadra agonistica del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo pronta per la nuova stagione

Quella del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo è una realtà storica: con 149 anni di attività è il più antico Circolo della Capitale, un luogo di ritrovo, cultura e sport apprezzato e riconosciuto, al quale negli anni non sono mancati i risultati sportivi, tanto da...

Europei in vasca corta 2021 | I 40 azzurri convocati per Kazan

Saranno 40 i nuotatori - 17 donne e 23 uomini -  che rappresenteranno l'Italia ai prossimi Campionati Europei di vasca corta che si disputeranno dal 2 al 7 novembre all'Aquatics Palace di Kazan (Russia). La rassegna continentale, arrivata alla XXI edizione, ha visto...

 

200 rana M

Ultimo tempo utile per Edoardo Giorgetti che passa il turno con 2.12.23, mentre Andrea Castello è 23° con 2.12.82.

Primo crono per Arno Kamminga con 2.07.39.


4×200 stile libero M

Italia in finale con il terzo crono utile dietro a Gran Bretagna e Russia, così il quartetto: Frigo 1.49.46, Ciampi 1.46.85, Megli 1.47.07 e De Tullio 1.46.88.Nei giochi delle medaglie: Francia, Svizzera, Irlanda, Spagna, Belgio.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares