Terza ed ultima mattinata di batterie agli Assolti Invernali Open Frecciarossa, ultime chance per guadagnarsi la finale e la possibilità di qualificarsi per Mondiali ed Olimpiadi.

Vediamo come sono andate le gare nel nostro consueto recap.

100 farfalla donne

Sono in quattro sotto il minuto in queste batterie abbastanza lente dei 100 farfalla donne, guidate da Sonia Laquintana (59.67) ed Elena Di Liddo, divise da solo un centesimo. Per volare a Doha, però, ci vorrebbe 57.9.

FINALE A: Laquintana, Di Liddo, Scotto Di Carlo, D’Innocenzo, Bianchi, Biasibetti, Polieri, Crispino


200 farfalla uomini

Federico Burdisso riprende da dove aveva lasciato qualche tempo fa, cioè dalla gara in cui è bronzo Olimpico in carica, e si impone nelle batterie con un ottimo 1.57.03, base di partenza per tornare sui suoi livelli. Dietro di lui vanno tutti molto piano, sopra i due minuti, mentre rinuncia alla gara Alberto Razzetti.

FINALE A: Burdisso, Carini, Faraci, Camozzi, Vergine, Spediacci, Foglia, Alessandrini


100 dorso donne

Tempi molto alti anche nei 100 dorso donne, con la graduatoria che viene momentaneamente vinta da Anita Gastaldi, 1.01.77, seguita Carlotta Zofkova, unica alla atleta sotto i 62 secondi (per andare a Doha servirebbe scendere sotto i 60 secondi).

FINALE A: Gastaldi, Zofkova, Scalia, Gaetani, Pasquino, Toma, Biasioli, Gorlier

50 dorso uomini

Dopo la qualificazione Mondiale nei 100, Michele Lamberti conferma il buono stato di salute anche nella distanza più veloce e scende già al mattino sotto i 25 secondi (24.95), mettendo la mano davanti a Lorenzo Mora e Simone Stefanì. 

FINALE A: Lamberti, Mora, Stefanì, Lazzari, Brunella, Glessi, Bacico, Busa


400 misti donne

In una gara orfana di Sara Franceschi e Ilaria Cusinato, Anna Pirovano (4.49.76) e Francesca Fresia lottano per il vertice delle qualificazioni, divise da soli 15 centesimi, seguite a 43 centesimi da Claudia Di Passio. 

FINALE A: Pirovano, Fresia, Di Passio, Patetta, Toni, Alzetta, Della Corte, Losito 


400 misti uomini

Torna in acqua Alberto Razzetti e nuota una batteria serena in 4.23.89, seguito dal giovane ed arrembante Christian Mantegazza (4.24) ed altri cinque atleti che nuotano 4.25.

FINALE A: Razzetti, Mantegazza, Sarpe, Martelli, Rosa, Bondavalli, Matteazzi, Altini

Fatti di nuoto Weekly: previsioni Olimpiche volume 1, donne

Ragazzi, manca una settimana eh. Non si scappa più, Les jeux sont faits. Ecco le previsioni Olimpiche più azzardate che troverete nell’internet. Volume 1: donne.50 stile liberoAnche se il sogno è Sarah Sjöström (e razionalmente avrà dalla sua un programma gare più...

Parigi 2024 | Gli azzurri del Nuoto Paralimpico

Sono 28 gli atleti selezionati a seguito degli slot guadagnati dall'Italia - 12 femmine e 16 maschi - dal Direttore Tecnico Riccardo Vernole per i prossimi Giochi Paralimpici Estivi di Parigi 2024 che si terranno dal 28 agosto all'8 settembre 2024 presso Paris La...

Fatti di nuoto Weekly: 7 nomi (+1) dagli EuroJunior di Vilnius

L’Italia è stata la Nazione nettamente migliore e più rappresentata a Vilnius, con addirittura tre atleti che andranno alle Olimpiadi e una completezza di squadra quasi unica. Ma la Nazionale di Menchinelli non è stata solo Sara Curtis, Alessandro Ragaini e Carlos...

FINP Assoluti e Coppa Italia 2024 | Polha Varese Campione

La piscina Lamarmora di Brescia ha ospitato il Campionato Italiano di Società e i Campionati Italiani Assoluti estivi di nuoto paralimpico, che si sono disputati sabato 6 e domenica 7 luglio. La società Polha Varese vince non solo il Campionato di Società ma anche la...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 1500 stile libero

La “maratona in vasca” - così sono chiamati i 1500 stile libero - fa parte del programma olimpico fin da Londra 1908, cioè dalla quarta Olimpiade, ma solo al maschile, perché per le donne l’attesa è durata fino a Tokyo 2020ne.Proprio nell’ultima Olimpiade, gli Stati...

Fatti di nuoto Weekly: chiedere scusa

Appena dopo l’eliminazione subita negli ottavi di finale dei Campionati Europei di calcio, il portiere della nazionale Gianluigi Donnarumma ha chiesto scusa in diretta tv. Non è la prima volta che capita e l’occasione è buona per riflettere su cosa sia oggi lo sport....

100 stile libero donne

La gara regina al femminile vede già una bella bagarre al vertice, con sei atlete racchiuse in mezzo secondo e tutte le finaliste sotto i 56, dal 55.28 di Sofia Morini al 55.94 di Cristiana Stevanato. Il tempo per i Mondiali è 53.9. 

FINALE A: Morini, Tarantino, Cocconcelli, Menicucci, Curtis, Biagioli, Biagiotti, Stevanato


100 stile libero uomini

Tra i maschi invece svetta Alessandro Miressi, che nuota 48.42 con apparente semplicità, seguito da un buon Leonardo Deplano, anch’egli sotto i 49 secondi (48.94). In finale sarà interessante vedere quanto ne ha ancora Miressi (47.9 per volare a Parigi) e quanto ne hanno gli altri papabili staffettisti.  

FINALE A: Miressi, Deplano, Frigo, Zazzeri, Conte Bonin, Dotto, Di Cola, Carraro


50 rana donne

Altro squillo di Benedetta Pilato, che vola a 29.58 già al mattino e che sembra avere la miglior nuotata possibile oltre che una condizione già invidiabile. L’altra già qualificata per Doha, Anna Bottazzo, la segue a più di un secondo di distanza. 

FINALE A: Pilato, Bottazzo, Angiolini, Castiglioni, Fangio, Franco, Guerra, Licignano

50 rana uomini

Dopo la vittoria dei 100 rana, Ludovico Viberti sembra aver mantenuto una buona lena e si impone nelle batterie come unico sotto i 27 (26.96), seguito da Nicolò Martinenghi, Poggio e Cerasuolo, tutti chiusi in 4 decimi.

FINALE A: Viberti, Martinenghi, Poggio, Cerasuolo, Rizzardi, Pinzuti, Mancini, Saladini 


800 stile libero donne e uomini – serie lente

Realizza il miglior crono del mattino Anna Chiara Mascolo in 8.51.31 mantre al maschile il più veloce è Tommaso Gallesio in 8.16.48.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4