Dopo una prima giornata da tre medaglie, l’Italia si tuffa nella vasca di Orano per il secondo pomeriggio di finali.

Vediamo come è andata  ai XIX Giochi del Mediterraneo.

50 FA DONNE

Nello sprint del delfino, a vincere nettamente è la talentosa greca Anna Ntountounaki, col tempo di 25.95, ma con lei sul podio ci vanno le due italiane. All’argento è Viola Scotto Di Carlo, 26.25, al bronzo Sonia Laquintana, 26.38.


50 RA UOMINI

Il capitano Fabio Scozzoli piazza la zampata vincente nei suoi 50 rana e con 26.97 mette a segno anche il record della manifestazione. Emre Sakci si guadagna l’argento, lo sloveno Stevens il bronzo. Alessandro Pinzuti è quarto a nove centesimi dalla medaglia (27.55).

200 SL DONNE

Tre gare, quattro medaglie per gli azzurri, che vanno al bronzo con Alice Mizzau, brava a resistere al forcing della francese Tessariol scendendo sotto la soglia dei 2 minuti (1.59.95). Imprendibile la coppia di slovene di testa, Janja Segel che domina in 1.56.68 e Katja Fain, argento in 1.57.49. Sesto posto per Noemi Cesarano, 2.01.21.


100 SL UOMINI

La gara regina maschile vede il francese Rihoux effettuare il primo 50 più veloce (23.48), ma nella seconda parte di gara subisce il rientro dei rivali. Il più veloce dei rientranti è proprio Filippo Megli, che con 49.00 ha la meglio per due centesimi sul portoghese De Matos Ribeiro e su Alessandro Bori, ottimo bronzo in 49.12.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

100 RA DONNE

Pioggia di medaglie per l’Italia! Nei 100 rana donne è addirittura doppietta per le azzurre, con Lisa Angiolini che domina la gara in 1.07.59 (31.81), e Anita Bottazzo prima delle inseguitici che guadagna l’argento in 1.08.14, mentre la turca Viktoria Gunes si accontenta del bronzo.


400 MI UOMINI

Gli azzurri non si fermano più! Pier Andrea Matteazzi sfrutta al meglio la sua chance e si mette i testa fin dal primo 100, dominando la gara chiusa in 4.13.83, tempo vicino al suo personale. Il suo rivale più vicino, lo sloveno Fers, è a quasi 6 secondi di distacco, mentre il bronzo va ancora all’Italia, con Pietro Paolo Sarpe (4.20.41).

800 SL DONNE

Merve Tuncel è la dominatrice assoluta della gara, vinta comandando dal primo all’ultimo metro in 8.26.80. Completa la doppietta turca Deniz Ertan, 8.29.03, mentre al bronzo va Martina Caramignoli, 8.31.75. Alisia Tettamanzi è quarta in 8.37.75.


200 DO DONNE

Vince la portoghese Rodrigues Rebelo, con un 2.10 con il quale non avrebbe sfigurato neanche ai Mondiali di Budapest. Argento alla spagnola Zamorano Sanz, bronzo per la turca Avramova. Lontane dal podio le azzurre: Martina Cenci è quinta in 2.13.82, ottava Francesca Romana Furfaro, 2.17.15.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4