Due ori, un argento e due bronzi questo è il bottino degli azzurri nella prima giornata di gare dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020.

Francesco Bocciardo nei 200 stile S5  conquista il primo oro Olimpico per l’Italia seguito da Carlotta Gilli nei 100 farfalla S13 dove arriva lo splendido argento di Alessia Berra.

Bronzo per Francesco Bettella nei 100 dorso S1 e in chiusura di giornata terzo gradino del podio anche per Monica Boggioni nei 200 stile S5.

La prima finale azzurra sono i 400 stile libero S9: 6° e 7° posto per Simone Barlaam e Federico Morlacchi che nuotano rispettivamente in 4’22”40 e 4’24”75.

Nella finale diretta dei 100 dorso S1 Francesco Bettella conquista la prima medaglia azzurra nuotando il crono di 2’32″08, davanti a lui l’Israeliano Shalabi (2’28″04) e l’ucraino Kol (2’28″29).

Sesto posto nei 100 dorso S2 per Angela Procida che chiude la sua prova in 2’43″58.

Per solo una manciata di centesimi il capitano Efrem Morelli vede sfuggire via dalle sue mani un sogno, la medaglia di bronzo nella gara del cuore, i 50 rana SB3 (49″42) quella con cui aveva trionfato ai Giochi di Rio nel 2016. Conquista l’oro il ceco Zhdanov (46″49), seguito dallo spagnolo Luque (49″08) e dal padrone di casa, il giapponese Suzuki (49″32).

Altre due medaglie di legno arrivano nei 50 stile S10: Stefano Raimondi chiude in 23″74 a 24 centesimi dal podio, Alessia Scortechini nuota il record Assoluto in 28″26.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 farfalla

I 100 farfalla sono tra le pochissime specialità Olimpiche introdotte nel programma prima al femminile - Melbourne 1956 - che al maschile a Città del Messico 1968. Come risultato abbiamo 31 campioni olimpici, 14 uomini e 17 donne, distribuiti su 10 Nazioni, con gli...

Madeira 2024 | La Nazionale azzurra per gli Europei di nuoto paralimpico

Dopo le edizioni del 2016 e del 2021 l'isola di Madeira, torna protagonista ospitando la VII edizione dei Campionati Europei Open 2024. Solo una manciata di giorni dividono i 32 azzurri dall' Europeo che si terrà presso il Complexo de Piscinas Olimpicas do Funchal dal...

Fatti di nuoto Weekly: lo Spirito Olimpico

A 100 giorni esatti dai Giochi di Parigi, Fatti di nuoto weekly va alla ricerca dello spirito Olimpico, quell’impalpabile essenza che ci fa sentire sempre più vicini alle due settimane più belle per ogni sportivo che si rispetti. Pronti?Ancora abusi nel nuoto Prima...

Road to Parigi, il Recap dei Campionati Ungheresi: Milak c’è!

Budapest ospita i Campionati Ungheresi, nuotatori in vasca dal 9 al 12 aprile. In acqua ci sono tutti i big magiari, tra cui il latitante più famoso tricolore Kristóf Milák e la neo mamma Katinka Hosszú. Presente anche una piccola delegazione azzurra che si è distinta...

TYR Pro Series 2024, Huske vola a San Antonio. Bene Dressel e Marchand

Finita la stagione collegiale, negli Stati Uniti si inizia a nuotare in vasca lunga, e si inizia a fare sul serio anche in vista degli appuntamenti più importanti della stagione. Per questo la tappa di San Antonio delle TYR Pro Swim Series era molto attesa: vediamo...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 dorso

I 100 dorso fanno parte del programma Olimpico fin dagli albori dei giochi, cioè dal 1908 per i maschi e dal 1924 per le femmine, con l’unica eccezione di Tokyo 1964, quando gli uomini non li disputarono a favore dei 200. Si tratta di una distanza ampiamente dominata...

Nei 100 farfalla S13 arriva la prima doppietta azzurra grazie a Carlotta Gilli e Alessia Berra che si impongono con i crono di 1’02″65 – record olimpico – e 1’05″67 (terza Pikalova ROC 1’05″86).

Ma le emozioni azzurre non sono finite, arriva un altra vittoria olimpica grazie a Francesco Bocciardo che nuota il nuovo Record Paralimpico nella finale dei 200 stile libero S5 in 2’26″76.

Nella stessa prova, 200 stile S5, al femminile arriva la quinta medaglia azzurra: Monica Boggioni e bronzo in 2’55″70 dietro alla cinese Zhang (2’46″53) e alla britannica Kearney divise da soli 12 centesimi.

Nell’ultima finale di giornata 7° posto nei 100 stile libero S8 per il giovanissimo Alberto Amodeo che chiude in 59″93. 

Foto: FINP