È un maggio a tinte orientali quello che si apre al mondo del nuoto. Misteriosi come sempre infatti sono andati in scena i Trials cinesi, che si sono svolti dal 30 aprile all’8 maggio a Qingdao.

La forte squadrona cinese ha visto formarsi la sua ossatura principale in vista di Tokyo, con i tempi limite basati sulla tabella FINA “A” che in molti casi ha regalato pass piuttosto accessibili alle punte tra i quali ovviamente mancava Sun Yang… ma siamo sicuri sia tagliato fuori?

Sun Yang l’uomo del mistero… (e dello scandalo)

Titolo banale, lo ammetto, ma attorno al campione olimpico resta ancora tanta, tanta incertezza. Finalmente squalificato?

Alla fine non è detto e in attesa di saperlo chi ha nuotato il tempo limite per Tokyo trema.

Non Wang Shun che ha vinto in 1’46’’55, ma Ji Xinjie, che sì ha fermato il crono in 1’46’’75 ma qualora il ricorso di Sun venisse accolto, il cinese avrebbe il pass di diritto avendo vinto ai Mondiali di Gwangju… va beh! Staremo a vedere.

World Record nel mirino

Chi non si nasconde è sicuramente Zhang Yufei. La giovane promessa cinese ha già spaventato il mondo nei 100 farfalla donne qualche mese prima, nuotando il miglior crono stagionale e secondo di sempre proprio in questa piscina. Qui si ripete, sigillando un pass mai così sicuro. 55’’73 ma soprattutto dichiarazioni che lasciano poco all’interpretazione: “Ai Giochi punto al record del mondo!”.

Sjöström sei avvertita! Oltre all’infortunio, un’altro “imprevisto”.

Occhio però che la ragazza non si limita a questa gara. Eguaglia infatti il suo primato nazionale dei 100 stile, con un 52’’90 che poi non ripete in semifinale, alla quale rinuncia per concentrasi sui 200 farfalla. E direi con ottimi risultati, dato che arriva alla vittoria in 2’05’’44, trovando il pass e il miglior crono mondiale stagionale.

Bene, segnatevi se ancora non l’avete fatto, il suo nome.

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Training Lab, tante strade una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Parigi 2024, 28 pass per l’Italia del nuoto alle Paralimpiadi

Il World Para Swimming ha comunicato il numero di slot assegnati all'Italia per le Paralimpiadi di Parigi 2024. Sono ben 28 - 16 maschili e 12 femminili - i pass guadagnati dall’Italia per la partecipazione ai prossimi Giochi Paralimpici che si terranno dal 28 agosto...

Donne e stile libero, dal corto al lungo!

Ce ne è di tutti i gusti, le ragazze cinesi piazzano zampate un po’ ovunque: nel fondo hanno due carte mica male. Wang Jianjiahe vince gli 800 con il secondo crono mondiale stagionale di 8’20’’38 e i 1500 in 15’49’’07 tallonata da Li Bingjie che nella nuova gara olimpica chiude in 15’58’’35 e negli 800 in 8’25’’31. Un poker di pass che saranno protagonisti in Giappone.

Occhio però perché Li Bingjie dice la sua anche nei 400, dove firma la seconda prestazione al mondo in questa stagione, anche lei dietro solo alla Ledecky: 4’02’’36. Finito qui? Per niente.

Yang Junxuan sfonda nella scena mondiale dei 200 stile: 1’54’’57, nuovo record nazionale ed asiatico, migliorando il già suo 1’54’’70, secondo crono al mondo in stagione e 8° all-time. Ovviamente pass olimpico in tasca e testa anche al 100, vinto sfruttando l’assenza della Yufei grazie al crono di 53’’21.

Ho detto Yufei? Chiudiamo il cerchio ritrovandola nei 50 stile, pass olimpico con 24’’32, nono crono mondiale stagionale. Che dire, brave ste ragazze!

Le solite certezze..

Salto al maschile con la squadra che pecca di nuove proposte ma si base su solide certezze. Sembra uno spot pubblicitario ma è la realtà cinese che schiera il solito Xu Jiayu nei 100 e 200 dorso, nuotati in 52’’88 e 1’56’’92. Due tempi limite che lo vedranno protagonista così come Wang Shun: lo abbiamo visto già qualificato nei 200 stile ma il cinese si prende il pass anche nei 200 misti con 1’56’’78 e nei 400 con 4’12’’03!

Passaggio di testimone nei misti!

Nel 2012 è stata la rivelazione dei Giochi e dopo un periodo difficile Ye Shiwen era tornata sul podio mondiale a Gwangju, nei 200 e 400 misti. Questi Trials segnano però definitivamente il passaggio di consegne, con l’ormai ex bimba prodigio Shiwen che lasca il testimone alla giovanissima Yu Yuting: la quindicenne già primatista mondiale Junior dei 400 misti vince la sua gara in 4’37’’88 centrando il pass per Tokyo e poi abbatte due volte il record mondilae junior nei 200. Prima in batteria con 2’09’’88 migliora il 2’09’’98 di Rikako Ikee del 2017 e poi in finale abbassa ancora quel crono con 2’09’’64!

Occhio allora al nuovo che avanza!

Pass olimpici - Cina

I qualificati per Tokyo ad oggi:

Wang Shun 200 sl – 200/400 mx
Yu Yiting 200/400 mx
Li Bingjie 400/800/1500 sl
Tang Muhan 400 sl
Yan Zibei 100 ra
Zhang Yufei 100/200 fa – 50 sl
Ji Xinjie 200 sl
Tang Qianting 100 ra
Chen Jie 100 do
Peng Xuwei 100/200 do
Xu Jiayu 100/200 do
Wang Jianjiahe 800/1500 sl
Chen Xinyi 200 mx
Yang Junxuan 100/200 sl
Yu Liyan 200 mx
Qin Haiyang 200 mx
Wu Qingfeng 100 sl
Yu Jingyao 200 ra
Liu Yaxin 200 do
Wu Qingfeng 50 sl
Yu Hexin 50 sl

Foto: Fabio Cetti | Corsia4