Ultima giornata di finali dei Campionati Mondiali Junior e ultime chance di medaglia per l’Italia.

Vediamo come chiudono gli azzurri nel nostro recap.

100 STILE LIBERO UOMINI

L’oro più atteso della manifestazione va all’uomo più atteso, David Popovici, che per l’ennesima volta in stagione nuota un tempone, 47.13, che gli vale così il titolo mondiale junior. Gara naturalmente a senso unico, con l’argento che va al croato Hribar (49.37) ed il bronzo al cipriota Antoniou. Ottava posizione per Francesco Lazzari, 50.49.


200 RANA DONNE

Gara dominata dalla spagnola Carrasco Cadens, che vince con ampio margine in 2.26.93, davanti alla giapponese Kusuda ed alla turca Coskun, entrambe sotto i 2.30.


200 DORSO UOMINI

Grande trionfo di Pieter Coetze, che si aggiudica il titolo con il nuovo record dei campionati, 1.56.05, con un secondo 100 dI livello assoluto (29.73, 28.33). Al secondo posto il giapponese Takehara ed al terzo il polacco Masiuk.

100 FARFALLA DONNE

Vince la favorita Hirai Mizuki, in 59.53, con soli 16 centesimi di vantaggio sulla brasiliana Bezerra e 57 sulla coreana Yang. Quarto posto per Paola Borrelli, 1.00.49 e settimo per Anna Porcari in 1.00.89.


1500 STILE LIBERO UOMINI

Altro oro spagnolo, con Carlos Garach Benito che si laurea campione in 15.08.14, argento all’ungherese Galicz e bronzo al romeno Stancu. Filippo Bertoni chiude al sesto posto in 15.35.48.


50 STILE LIBERO DONNE

Sfugge l’oro alle italiane che vengono entrambe battute dalla romena Costea, 25.35. Sara Curtis va all’argento in 25.53, Matilde Biagiotti al bronzo in 25.60.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

200 FARFALLA UOMINI

I gemelli polacchi Chmielewski occupano le prime due posizioni del podio, con Krysztof che vince in 1.55.78 e Michal che va al secondo posto in 1.57.69. Bronzo per il giapponese Kamikawabata, 1.58.37.


50 RANA UOMINI

Il favorito Uros Zivanovich vince nettamente in 27.70, Alex Sabattani è secondo in 28.21 davanti a Mladenovic, 28.32.  


200 STILE LIBERO DONNE

Ancora un oro per Nikolett Padar, che precede di 4 centesimi l’ungherese Abraham (1.58.19 vs 1.58.23). Bronzo per la nostra Giulia Vetrano, che scende sotto i 2 minuti e chiude in 1.59.54.

4×100 MISTA UOMINI

È la Polonia la squadra più forte, con 3.40.17 stravince davanti a Sudafrica e Francia. Per l’Italia un sesto posto: Lazzari 57.41, Sabattani 1.03.94, Codardini 54.16, Chiarioni 50.41.


4×100 MISTA DONNE

Con una grande rimonta finale l’Italia si aggiudica una bella medaglia d’argento, a soli 47 centesimi dalle giapponesi vincitrici. Questi i parziali azzurri: Curtis 1.03.14, Mati 1.08.74, Borrelli 59.78, Biagiotti 55.25.


ITALIA DA RECORD

Gli Azzurrini chiudono il Campionato con il record di venti medaglie – 2 ori, 8 argenti e 10 bronzi – superando il precedfente di Rio de Janeiro 2006 che era di 17 podi.

Foto: Walter Bolognani