Si sono conclusi sabato 18 settembre i Campionati Europei Open e Youth che si sono disputati in Spagna a Castéllon de la Plana.

Entrambe le formazioni sul podio finale della classifica per Nazioni: la Nazionale Open è seconda (912 p) alle spalle della Francia con 953, sul gradino più basso del podio la Germania con 861 punti. La Nazionale Youth con 940 punti, cede il passo a Spagna con 999 e Francia con 953 punti.

Le prove in piscina avevano portato gli azzurri al comando nella classifica provisoria, nelle prove oceaniche un terzo posto sia per gli Open che per gli Yotuh che testimonia un progresso dell’Italia anche fuori dalla vasca.

Il medagliere dell’Italia è da record con un totale di 67 medaglie, alle 44 vinte in piscina si aggiungono le 23 vinte nelle prove oceaniche: piscina 23 per la Nazionale Youth (12, 6, 5) e 21 per la Nazionale Open (6, 9, 6); spiaggia e mare 12 per la Nazionale Youth (1, 4, 7) e 11 per la Nazionale Open (4, 5,2).

Il mal tempo caratterizza la prima giornata, ma non ferma gli azzurri che conquistano 10 medaglie con la ciliegina della vittoria di Giulia Vetrano nella Tavola Youth. Quattro piazze d’onore per Claudio Facchinelli nei 90 sprint Open, delle staffette sprint Open maschi e Youth femmine, della staffetta ocean mixed Open. Le cinque medaglie di bronzo sono di Francesca Cristetti nel frangente Open (che si frattura il piede durante la gara) e Valentina Pasquino nello sprint Open oltre alle staffette salvataggio con la tavola Open e Youth femmine e la staffetta ocean mixed Youth

90 metri sprint Open F
1. Chloe Porton BEL
2. Eva Colmont FRA
3. Laura Gonzalez SPA
11. Cornelia Rigatti
14. Federica Volpini

90 metri sprint Open M
1. Mael Tissier FRA
2. Claudio Facchinelli
3. Florian Delahaye FRA
5. Andrea Niciarelli

90 sprint Youth F
1. Elise Daidignon FRA
2. Marta Sirvent SPA
3. Valentina Pasquino
8. Maddalena Daraio

90 sprint Youth M
1. Fernando Alburquerque SPA
2. Quentin Vicente FRA
3. Eskil Jonsson SVE
12. Mattia D’Ippolito
18. Davide Cremonini

4×90 sprint sulla spiaggia Open F
1. Belgio
2. Francia
3. Spagna
6. Italia Borgnino, Volpini, Giovanelli, Rigatti

4×90 sprint sulla spiaggia Open M
1. Francia
2. Italia Facchinelli, Niciarelli, Ferro, Pezzotti
3. Danimarca

4×90 sprint sulla spiaggia Youth F
1. Spagna
2. Italia Daraio, Dibellonia, Pasquino, Vetrano
3. Francia

4×90 sprint sulla spiaggia Youth M
1. Francia
2. Spagna
3. Germania
Italia squalificata

Nuoto nel frangente Open F
1. Margaux Fabre FRA
2. Nuria Payola SPA
3. Francesca Cristetti
4. Paola Lanzilotti

Nuoto nel frangente Open M
1. Javier Perez SPA
2. Adam Dubiel POL
3. Arne Moller GER
8. Fabio Pezzotti
9. Francesco Ippolito

Nuoto nel frangente Youth F
1. Giulia Vetrano
2. Maria Rodriguez
3. Rieke Wieczorek
6. Elisa Dibellonia

Nuoto nel frangente Youth M
1. Carlos Coronado SPA
2. Eskil Jonsson SVE
3. Maxime Bertrand FRA
7. Simone Locchi
Alessandro Marchetti squalificato

Staffetta salvataggio con la tavola Open F
1. Spagna
2. Francia
3. Italia Helene Giovanelli e Cornelia Rigatti

Staffetta salvataggio con la tavola Open M
1. Spagna
2. Francia
3. Germania
5. Italia Fabio Pezzotti e Andrea Niciarelli

Staffetta salvataggio con la tavola Youth F
1. Francia
2. Spagna
3. Italia Maddalena Daraio e Elisa Dibellonia

Staffetta salvataggio con la tavola Youth M
1. Francia
2. Spagna
3. Germania
4. Italia Alessandro Marchetti e Andrea Rossi

Staffetta ocean mixed Open
1. Francia
2. Italia Ippolito, Niciarelli, Borgnino, Rigatti
3. Spagna

Staffetta ocean mixed Youth
1. Spagna
2. Francia
3. Italia Locchi, Rossi, Pasquino, Daraio

Nella seconda giornata alla Playa del Gurugù l‘Italia conquista altri sette podi, due le vittorie per Vittoria Borgnino con la canoa e Cornelia Rigatti nella tavola, i ragazzi della staffetta torpedo sono d’argento sia negli Open che Youth. A questi si aggiungono tre bronzi tutti Youth: Valentina Pasquino nelle bandierine, Maddalena Daraio nella tavola e la staffetta torpedo femminile.

Bandierine Open F
1. Laura Gonzalez SPA
2. Chloe Porton BEL
3. Olivia Binde GER
5. Cornelia Rigatti
16. Paola Lanzilotti

Bandierine Open M
1. Mael Tissier FRA
2. Florian Delahaye FRA
3. Robbe Wilmots BEL
18. Claudio Facchinelli
22. Andrea Niciarelli

Bandierine Youth F
1. Elise Daudignon FRA
2. Melanie Delannoy BEL
3. Valentina Pasquino
6. Elisa Dibellonia

Bandierine Youth M
1. Fernando Alburquerque SPA
2. Andra Shawn GER
3. Maxandre Pacull-Marquie FRA
12. Davide Gianaroli
19. Davide Cremonini

Gara con la tavola Open F
1. Cornelia Rigatti
2. Thais Delrieux FRA
3. Margaux Fabre FRA
7. Vittoria Borgnino

Gara con la tavola Open M
1. Santxo Etcheverry FRA
2. Mael Tissier FRA
3. Sammy Feys BEL
11. Andrea Niciarelli
15. Fabio Pezzotti

Gara con la tavola Youth F
1. Oiana Trillo FRA
2. Lola Caballero SPA
3. Maddalena Daraio
5. Masha Giordano

Gara con la tavola Youth M
1. Maxandre Pacull-Marquie FRA
2. Mihuel Fontana SPA
3. Xan Amestoy FRA
4. Andrea Rossi
6. Davide Gianaroli

Staffetta torpedo Open F
1. Francia
2. Belgio
3. Spagna
4. Italia Volpini, Giovanelli, Lanzilotti, Cristetti

Staffetta torpedo Open M
1. Spagna
2. Italia Ippolito, Niciarelli, Ferro, Facchinelli
3. Germania

Staffetta torpedo Youth F
1. Spagna
2. Belgio
3. Italia Vetrano, Giordano, Pasquino, Mazzi

Staffetta torpedo Youth M
1. Spagna
2. Italia Locchi, Cremonini, Marchetti, D’Ippolito
3. Francia

Gara con la canoa Open F
1. Vittoria Borgnino
2. Thais Delrieux FRA
3. Nele Vanbuel BEL
6. Cornelia Rigatti

Gara con la canona Open M
1. Sammy Feys BEL
2. Mael Tissier FRA
3 Jeremie Lahet FRA
5. Matteo Finizio
13. Mauro Ferro

Gara con la canona Youth F
1. Elise Daudignon FRA
2. Lola Caballero SPA
3. Oiana Trillo FRA
7. Masha Giordano
12. Maddalena DaraioGara con la canona Youth M
1. Maxandre Pacull-Marquie FRA
2. Noel Clement BEL
3. Xan amestoy FRA
6. Davide Gianaroli
10. Andrea Rossi

Nella giornata conclusiva sono sei i podi conquistati dagli azzurri, titolo europeo Open per Cornelia Rigatti nella prova Ocean e per la staffetta Oceanwoman. Argento per Andrea Rossi nella Oceanman Youth e a podio tutte le altre staffette.

Oceanwoman Open
1. Cornelia Rigatti
2. Thias Delrieux
3. Margaux Fabre FRA
5. Vittoria Borgnino

Oceanman Open
1. Santxo Etcheverry FRA
2. Sammy Feys BEL
3. Arturo Fernandez SPA
9. Andrea Niciarelli
13. Mauro Ferro

Oceanwoman Youth
1. Mikita Nijssen FRA
2. Lola Caballero SPA
3. Janka Krohn GER
5. Maddalena Daraio
6. Gioia Mazzi

Oceanman Youth
1. Maxandre Pacull-Marquie FRA
2. Andrea Rossi
3. Xan Amestoy FRA
8. Davide Gianaroli

Staffetta Oceanwoman Open
1. Italia Borgnino, Lanzilotti, Voilpini, Rigatti
2. Francia
3. Germania

Staffetta Oceanman Open
1. Francia
2. Italia Finizio, Niciarelli, Facchinelli, Ipppolito
3. Spagna

Staffetta Oceanwoman Youth
1. Francia
2. Italia Daraio, Giordano, Pasquino, Vetrano
3. Germania

Staffetta Oceanman Youth
1. Francia
2. Spagna
3. Italia Locchi, D’Ippolito, Rossi, Gianaroli

Fatti di nuoto Weekly: Elogio primaverile a Summer McIntosh

La primavera è una stagione straordinaria, forse la più bella. Più dell’inverno, che sa essere romantico ma anche rigido; più dell’autunno, che con i suoi colori è affascinante ma malinconico; più dell’estate, eccitante ma insopportabile nei suoi eccessi. Oggi, in...

60° Sette Colli | A Roma si comopleta la squadra Olimpica per Parigi 2024

Ci saranno tanti azzurri al via per il 60° Trofeo Sette Colli - Internazionali di nuoto, che si disputerà allo Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma, da venerdì 21 a domenica 23 giugno. Oltre ai prestigiosi titoli della manifestazione, in palio anche gli ultimi...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Canadesi

In Canada sono tutti pronti! Dopo un’intensa settimana di Trials, il team della foglia d’acero ha tirato fuori i suoi alfieri che voleranno a Parigi a caccia di medaglie. Saranno in 29 a difendere i colori canadesi in quel dei Giochi, e le ambizioni sono tutt’altro...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 200 farfalla

I 200 farfalla, una delle gare più dure del programma natatorio in vasca, hanno una storia olimpica abbastanza recente: i maschi si sfidano sulla distanza da Melbourne 1956 (per un totale di 17 campioni), mentre le donne da Città del Messico 1968 (14 campionesse).Il...

Fatti di nuoto Weekly: semplici problemi, semplici soluzioni

Con i Trials brasiliani alle spalle e quelli canadesi in corso (#hype McIntosh), Fatti di nuoto Weekly torna nelle vostre bacheche per tessere un filo che parte da Lia Thomas, passa da Ahmed Hafnaoui, Kristóf Milák e Michael Phelps per concludersi con Nicolò...

Raduni nazionali: velocisti a Ostia, Mezzofondisti e mististi al CPO di Livigno

Continuano i raduni per gli atleti di interesse nazionale in avvicinamento al Sette Colli: un gruppo di velocisti parteciperà a tre giorni di monitoraggio presso il Centro Federale di Ostia, mentre il Centro di Preparazione Olimpica di Livigno opsiterà una selezione...

Il bilancio del presidente della Sezione Salvamento della FIN Giorgio Quintavalle su Federnuoto:

Chiudiamo la prima manifestazione internazionale del periodo Post Covid19 con due posizioni prestigiose le quali ci restituiscono sensazioni dolci ed amare.

Queste ultime legate alla consapevolezza che la prima posizione in Europa è oramai un gioco a quattro con Francia, Spagna e Germania e che senza un paio di infortuni pre partenza avremmo potuto giocarci fino all’ultimo punto il gradino più alto del podio.

Le note positive giungono invece dal campo gara in mare ove si è potuta notare una crescita generale, con alcune medaglie di assoluto valore, che fa ben sperare per il futuro.

La nostra forza sono e saranno sempre le Società Sportive e mai come in questo periodo va nuovamente a loro il nostro virtuale abbraccio per la condivisione dei successi ottenuti. Abbraccio che estendiamo anche al nostro Vincenzo Vittorioso, Presidente Onorario delle Sezione Salvamento, amico, storico maestro e primo tifoso delle nostre squadre nazionali.

I convocati Azzurri

Nazionale Assoluta: Fabio Pezzotti (Fiamme Oro), Francesco Ippolito (Gorizia Nuoto), Andrea Niciarelli (Fiamme Oro), Mauro Ferro (SC Noale), Matteo Finizio (In Sport Rane Rosse), Claudio Facchinelli (Vigili del Fuoco Grosseto), Francesca Cristetti (RN Torino), Federica Volpini (Fiamme Oro), Helene Giovannelli (Amici Nuoto Riva), Paola Lanzillotti (RN Torino), Vittoria Borgnino (Nuotatori Canavesani) e Cornelia Rigatti (Amici Nuoto Riva).

Nazionale Youth: Simone Locchi (In Sport Rane Rosse), Mattia D’Ippolito (In Sport Rane Rosse), Alessandro Marchetti (In Sport Rane Rosse), Davide Cremonini (Vigili del Fuoco Salza), Davide Gianaroli (Fiamme Oro), Andrea Rossi (Sportiva Sturla), Elisa Dibellonia (CN Nichelino), Masha Giordano (Athena Sporting Club Bracciano), Giulia Vetrano (CN Nichelino), Maddalena Daraio (Safa 2000), Valentina Pasquino (Nuotatori Canavesani) e Gioia Mazzi (Accademia di Salvamento).

Staff: Presidente della Sezione Salvamento della FIN Giorgio Quintavalle, CT Antonello Cano, il tecnico responsabile della squadra assoluta Massimiliano Tramontana e l’assistente Stefano Foggetti, il tecnico responsabile della squadra youth Giovanni Anselmetti e l’assistente Marcello Onadi, il medico Ennio Favara e il fisioterapista Althan Cousin.
Giudice italiano al seguito Marcos Teodoro Maria Vaiani.

Foto: RFESS | Facebook