Gli azzurri chiudono al comando la classifica per Nazioni dopo le gare in piscina dei Campionati Europei Open e Youth in corso a Castéllon de la Plana.

La Nazionale Open totalizza 517 punti, seguita da Germania con 459 e Francia con 412, mentre la Nazionale Youth con 546 punti, precede Spagna con 487 e Francia con 395 punti.

Il medagliere dell’Italia conta ben 44 medaglie in totale: 23 per la Nazionale Youth (12, 6. 5) e 21 per la Nazionale Open (6, 9, 6).

Nella prima prova in programma, il SERC – Simulated Emergency Response Competition – l’Italia Open con Borgnino Niciarelli, Rigatti e Ferro chiude al quinto posto, vince la Germania davanti a Svizzera e Repubblica Ceca.
Il team Youth con Daraio, Gianaroli, Giordano e Marchetti è settimo, ancora prima la Germania che precede Repubblica Ceca e Spagna.

Il bottino della prima giornata è di 14 medaglie, doppietta Youth negli ostacoli con la vittoria di Giulia Vetrano e Simone Locchi e la piazza d’onore per Gioia Mazzi e Alessandro Marchetti che trascinano alla vittoria anche le due staffette 4×50 ostacoli. La formazione maschile stabilisce il record del mondo di categoria: Mattia D’Ippolito, Davide Gianaroli, Alessandro Marchetti e Simone Locchi con 1’42″11 (precedente 1’42″24 Sporting Club Noale Marconato, Iovine, Vianello e Berto del 2019).

Vittoria negli Open per Federica Volpini che si aggiudica il manichino con pinne e torpedo. Si aggiungono 5 argenti e 4 bronzi, dei quali due nel lancio della corda con le coppie Open: Paola Lanzilotti-Helene Giovanelli e Andrea Niciarelli-Francesco Ippolito.

200 ostacoli Open F
1. Nuria Payola SPA 2’09″80
2. Paula Zukowska POL 2’09″84
3. Nina Holt GER 2’10″04
5. Francesca Cristetti 2’10″38 (2’12″94 in batteria)
7. Helene Giovannelli 2’13″75 (2’14″39 in batteria)

200 ostacoli Open M
1. Andreas Hansen DAN 1’56″18
2. Francesco Ippolito 1’58″32 (2’00″28 in batteria)
3. Fabian Ende GER 1’59″51
4. Fabio Pezzotti 1’59″81 (2’00″67 in batteria)

200 ostacoli Youth F
1. Giulia Vetrano 2’08″02 (2’11″10 in batteria)
2. Gioia Mazzi 2’14″50 (2’16″72 in batteria)
3. Rieke Wieczorek GER 2’20″31

200 ostacoli Youth M
1. Simone Locchi 1’58″39 (2’04″44 in batteria)
2. Alessandro Marchetti 1’59″80 (2”03″55 in batteria)
3. Carlos Coronado Tejeda SPA 2’01″42

4×50 ostacoli Open M
1. Polonia 1’39″14
2. Italia 1’40″33 (1’41″44 in batteria) Pezzotti, Niciarelli, Ferro, Ippolito
3. Francia 1’41″85

4×50 ostacoli Open F
1. Ungheria 1’50″73
2. Francia 1’51″71
3. Germania 1’53″94
4. Italia 1’55″19 (1’56″08 in batteria) Giovanelli, Lanzilotti, Volpini, Cristetti

4×50 ostacoli Youth M
1. Italia 1’42″11 RMJ D’Ippolito, Gianaroli, Marchetti, Locchi
2. Polonia 1’44″26
3. Spagna 1’44″97

4×50 ostacoli Youth F
1. Italia 1’53″00 Dibellonia, Mazzi, Vetrano, Pasquino
2. Germania 1’57″75
3. Spagna 1’58″45

100 manichino pinne e torpedo Open F
1. Federica Volpini 57″79 (59″81 in batteria)
2. Antia Garcia SPA 59″36
3. Undine Lauerwald GER 59″65
9. Paola Lanzilotti 59″81 (1’05″05 in batteria)

100 manichino pinne e torpedo Open M
1. Tim Brang GER 49″40
2. Francisco Catala SPA 51″37
3. Fabian Thorwesten GER 51″74
4. Andrea Niciarelli 51″88 (51″44 in batteria)
Fabio Pezzoti – squalificato

100 manichino pinne e torpedo Youth F
1. Maria Rodriguez SPA 58″99
2. Lola Caballero SPA 59″83
3. Masha Giordano 59″92 (59″19 in batteria)
4. Elisa Dibellonia 1’02″92 (1’02″13 in batteria)

100 manichino pinne e torpedo Youth M
1. Alberto Turrado SPA 52″03
2. Davide Cremonini 53″88 (54″78 in batteria)
3. Mattia D’Ippolito 53″96 (54″10 in batteria)

Nella seconda giornata di gare altre 17 medaglie delle quali ben otto d’oro: titoli individuali Open per Francesco Ippolito nel manichino, Paola Lanzilotti e Andrea Niciarelli nel super lifesaver, oltre al titolo Youth per Simone Locchi nel manichino. En plein per le staffette Youth, ai quali si aggiungono 5 argenti e 4 bronzi.

50 manichino Open F
1. Ava Pretre FRA 33″70
2. Leslie Belkacemi FRA 34″16
3. Antia Garcia SPA 34″23
4. Francesca Cristetti 34″41 (34″29 in batteria)
6. Helene Giovanelli 35″13 (3479 in batteria)

50 manichino Open M
1. Francesco Ippolito 28″67 (28″97 in batteria)
2. Mauro Ferro 28″88 (29″00 in batteria)
3. Wojciech Kotowski POL 29″44

50 manichino Youth F
1. Maria Rodriguez SPA 36″35
2. Maddalena Daraio 37″04 (37″53 in batteria)
3. Elise Daudignon FRA 37″30
4. Valentina Pasquino 37″85 (37″90 in batteria)

50 manichino Youth M
1. Simone Locchi 30″06 (30″57 in batteria)
2. Etienne Vidal FRA 30″68
3. Quentin Vicente FRA 31″05
8. Davide Giannaroli 32″10 (32″11 in batteria)

200 super lifesaver Open F
1. Paola Lanzilotti 2’21″04 (2’23″32 in batteria)
2. Francesca Cristetti 2’21″20 (2’24″43 in batteria)
3. Camille Julien FRA 2’22″55

200 super lifesaver Open M
1. Andrea Niciarelli 2’07″28 (2’11″20 in batteria)
2. Francesco Ippolito 2’07″47 (2’08″01 in batteria)
3. Kevin Lasserre FRA 2’08″86

200 super lifesaver Youth F
1. Maria Rodriguez SPA 2’23″28
2. Lola Caballero SPA 2’24″51
3. Gioia Mazzi 2’27″98 (2’28″18 in batteria)
4. Elisa Dibellonia 2’31″23 (2’29″93 in batteria)

200 super lifesaver Youth M
1. Carlos Coronado SPA 2’12″01
2. Mario Castejon SPA 2’13″95
3. Konrad Rogozinski POL 2’16″41
5. Davide Cremonini 2’17″09 (2’16″36 in batteria)
6. Alessandro Marchetti 2’18″95 (2’17″40 in batteria)

4×25 manichino Open F
1. Germania 1’18″60
2. Belgio 1’19″71
3. Italia 1’20″59 (1’22″03 in batteria) Cristetti, Volpini, Lanzilotti, Giovanelli

4×25 manichino Open M
1. Polonia 1’05″25
2. Italia 1’07″94 (1’09″28 in batteria) Ferro, Niciarelli, Ippolito, Pezzotti
3. Germania 1’08″33

4×25 manichino Youh F
1. Italia 1’26″70 Daraio, Giordano, Mazzi, Pasquino
2. Spagna 1’28″28
3. Belgio 1’29″00

4×25 manichino Youth M
1. Italia 1’10″70 Cremonini, Gianaroli, Locchi, Marchetti
2. Polonia 1’12″35
3. Francia 1’13″29

4×50 mista / rescue Open F
1. Germania 1’37″54
2. Francia 1’41″89
3. Italia 1’43″45 (1’45″53 in batteria) Cristetti, Volpini, Giovanelli, Lanzilotti

4×50 mista / rescue Open M
1. Polonia 1’28″78
2. Francia 1’29″57
3. Italia 1’29″95 (1’33″32 in batteria) Ferro, Pezzotti, Ippolito, Niciarelli

4×50 mista / rescue Youth F
1. Italia 1’42″06 Vetrano, Pasquino, Dibellonia, Giordano
2. Spagna 1’45″97
3. Belgio 1’48″20

4×50 mista / rescue Youth M
1. Italia 1’32″18 Marchetti, Gianaroli, Locchi, Cremonini
2. Spagna 1’32″82
3. Polonia 1’33″82

Nella terza giornata di gare in piscina si aggiugnono altre 13 medaglie, i titoli arrivano nei 100 misti Open con Cristetti e Ippolito, Youth con Dibellonia e Locchi. Quinto oro per la staffetta mista 4×50 lifesaver Youth a cui si aggiugono 5 argenti e 3 bronzi.

100 misti rescue Open F
1. Francesca Cristetti 1’09″11 (batteria 1’09″72)
2. Leslie Belkacemi FRA 1’09″97
3. Margaux Fabre FRA 1’10″69
5. Helene Giovannelli 1’11″02 (batteria 1’11″62)

100 misti rescue Open M
1. Franesco Ippolito 58″51 (batteria 1’01″04)
2. Mauro Ferro 1’00″26 (batteria 1’01″13)
3. Fabian Ende GER 1’00″76

100 misti rescue Youth F
1. Elisa Dibellonia 1’15″01 (batteria 1’16″82)
2. Giulia Vetrano 1’15″33 (batteria 1’15″85)
3. Lola Caballero SPA 1’15″68

100 misti rescue Youth M
1. Simone Locchi 1’02″04 (batteria 1’04″52)
2. Quentin Vicente FRA 1’03″82
3. Alessandro Marchetti 1’03″87 (batteria 1’05″10)

100 manichino con pinne Open F
1. Antia Garcia SPA 51″34
2. Ava Pretre FRA 52″97
3. Federica Volpini 53″53 (batteria 54″30)
7. Vittoria Borgnino 55″12 (batteria 53″99)

100 manichino con pinne Open M
1. Tim Brang GER 44″80
2. Fabio Pezzotti 45″97 (batteria 47″01)
5. Andrea Niciarelli 47″15 (batteria 47″17)

100 manichino con pinne Youth F
1. Maria Rodriguez SPA 53″62
2. Masha Giordano 54″41 (batteria 54″38)
3. Marteva Cortes FRA 54″55
4. Valentina Pasquino 54″69 (batteria 54″80)

100 manichino con pinne Youth M
1. Ivan Romero SPA 47″49
2. Alberto Turrado SPA 48″05
3. Davide Cremonini 48″32 (batteria 51″07)
4. Davide Gianaroli 49″56 (batteria 49″56)

4×50 lifesaver mixed Open
1. Germania 1’46″70
2. Italia 1’47″38 Helene Giovanelli, Federica Volpini, Francesco Ippolito, Mauro Ferro
3. Francia 1’48″47

4×50 lifesaver mixed Youth
1. Italia 1’51″71 Davide Gianaroli, Simone Locchi, Giulia Vetrano, Masha Giordano
2. Spagna 1’53″76
3. Francia 1’56″28

A proposito di International Swimmers Alliance, intervista a Matt Biondi

Matt Biondi non ha bisogno di presentazioni ma, nel caso qualcuno di molto giovane volesse un ripasso, basti pensare che si tratta di uno dei nuotatori più forti della storia. Ha vinto undici medaglie alle Olimpiadi- di cui otto ori - ed altrettante ai Mondiali (sei...

A Tokyo i Campionati in corta per i Mondiali di Abu Dhabi

In attesa di World Cup - 21/23 ottobre terza tappa a Doha in Qatar - e International Swimming League - playoff a Eindhoven a partire dall'11 novembre, il nuoto di alto livello va in scena a Tokyo, dove si sono svolti i Campionati Nazionali in vasca corta, validi per...

Fatti di nuoto weekly: danzando e polemizzando

Fatti di nuoto weekly torna alla sua versione old school, le notizie del nuoto una volta alla settimana, con calma, il mercoledì. E quale miglior argomento per riprendere se non il protagonista del primissimo numero di questa newsletter?Klete Keller Il pluri...

Coppa Comen 2021 | l’Italia vince classifica e medagliere a Belgrado

​La Coppa Comen è tornata! Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 e il rinvio nell’estate di quest’anno, a Belgrado il meglio del nuoto giovanile europeo si è riunito per iniziare alla grande la nuova stagione. Competizione riservata alla categoria Ragazzi, dove...

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Programma gare oceaniche

giovedì 16 settembre
10.00 Sprint batterie e finali
11.45 Staffetta sprint finali
12.30 Surf race
15.00 Board rescue race (batterie Open M) a seguire finali per tutte le categorie
16.30 Staffetta Ocean mista

venerdì 17 settembre
10.00 Bandierine elinatorie e finali
12.30 Tavola (batterie Open M) a seguire finali per tutte le categorie
15.30 Rescue tube finali
16.30 Ski race finali

sabato 18 settembre
10.00 Ocean finali
12.30 Staffetta Ocean finali
16.00 cerimonia di chiusura

I convocati Azzurri

Nazionale Assoluta: Fabio Pezzotti (Fiamme Oro), Francesco Ippolito (Gorizia Nuoto), Andrea Niciarelli (Fiamme Oro), Mauro Ferro (SC Noale), Matteo Finizio (In Sport Rane Rosse), Claudio Facchinelli (Vigili del Fuoco Grosseto), Francesca Cristetti (RN Torino), Federica Volpini (Fiamme Oro), Helene Giovannelli (Amici Nuoto Riva), Paola Lanzillotti (RN Torino), Vittoria Borgnino (Nuotatori Canavesani) e Cornelia Rigatti (Amici Nuoto Riva).

Nazionale Youth: Simone Locchi (In Sport Rane Rosse), Mattia D’Ippolito (In Sport Rane Rosse), Alessandro Marchetti (In Sport Rane Rosse), Davide Cremonini (Vigili del Fuoco Salza), Davide Gianaroli (Fiamme Oro), Andrea Rossi (Sportiva Sturla), Elisa Dibellonia (CN Nichelino), Masha Giordano (Athena Sporting Club Bracciano), Giulia Vetrano (CN Nichelino), Maddalena Daraio (Safa 2000), Valentina Pasquino (Nuotatori Canavesani) e Gioia Mazzi (Accademia di Salvamento).

Staff: Presidente della Sezione Salvamento della FIN Giorgio Quintavalle, CT Antonello Cano, il tecnico responsabile della squadra assoluta Massimiliano Tramontana e l’assistente Stefano Foggetti, il tecnico responsabile della squadra youth Giovanni Anselmetti e l’assistente Marcello Onadi, il medico Ennio Favara e il fisioterapista Althan Cousin.
Giudice italiano al seguito Marcos Teodoro Maria Vaiani.

Foto: RFESS | Facebook

Share and Enjoy !

Shares