Select Page

Autore: andreaciccone

Training Lab, un sistema di allenamento singolare: Michael Andrew spiega il metodo USRPT

Michael Andrew ha solo 19 anni, ma da anni ormai ha dimostrato un eccezione rispetto ai sui coetanei. Nel 2013, dopo aver battuto più di 30 record giovanili negli Stati Uniti, è diventato professionista all’età di 14 anni. Nessun nuotatore americano era mai diventato un professionista a quell’età. E così facendo, ha perso la possibilità di gareggiare per un’università americana. Invece, Andrew ha continuato ad allenarsi a casa nel Kansas, in una piscina a due corsie, allenato a tempo pieno da suo padre, Peter, usando un metodo di allenamento che possiamo definire piuttosto anticonvenzionale. Tale metodologia è identificata con...

Read More

Training Lab, periodizzazione moderna dell’allenamento del nuoto

Ogni volta che ci troviamo a trattare di tematiche tecniche relative allo sport moderno, o semplicemente al nuoto moderno e al suo allenamento, può sembrare ripetitivo e tediante partire sempre dallo stesso concetto di base, semplice e scontato, ma che nella sua applicazione non lo è affatto: oggigiorno è fondamentale un allenamento chirurgico, ottimizzato, quindi basato su evidenze scientifiche. Alle soglie del 2020 ci troviamo in una situazione in cui ormai risulta imprescindibile la necessità di fare le cose sempre più in maniera precisa e dettagliata. Non è più pensabile lasciare un minimo dettaglio nelle mani della casualità, perché...

Read More

Training Lab, guida all’allenamento del nuoto frenato

La metodologia dell’allenamento del nuoto è ormai decisamente vasta e si è arricchita sempre di più di mezzi e strumenti di supporto da utilizzare. In tutte le piscine assistiamo all’utilizzo di ogni tipo di attrezzo in acqua e non da parte di ogni categoria e livello di nuotatori. Personalmente ritengo che sia un bene per il nuoto, perché se la vasca e l’acqua sono e saranno per sempre dei punti fermi, l’unica variabile che permette di rompere la monotonia e la noia è appunto da ricercare nei mezzi, oltreché nei metodi di lavoro. In parole povere non guardiamo subito...

Read More

Training Lab, road to Glasgow… e non solo: analisi degli Assoluti

Ci troviamo sempre a parlare di Campionati Italiani Assoluti Primaverili prima di tutto per il momento dell’anno solare in cui sono collocati. E anche per la stagione esclusivamente natatoria possiamo sempre parlare dei fiori di primavera. Infatti in occasione del primo vero giro di boa della stagione natatoria, indipendentemente dalla manifestazione internazionale estiva che caratterizzerà l’anno agonistico in essere, ormai da anni nella vasca di Riccione assistiamo sempre a gare agguerrite e prestazioni di alto livello, chiaramente non in tutte le discipline. E così anche in una stagione definita di transizione per i big Paltrinieri, Pellegrini e Detti, abbiamo...

Read More

Training Lab, la misura della coordinazione nel nuoto: le nuotate simmetriche

Il notevole miglioramento della performance natatoria osservato un po’ in tutte le singole specialità negli ultimi anni, è senz’altro dovuto al contributo dell’area biomeccanica. Tale scienza ha dato il suo apporto sin dagli anni ‘60 con i primi studi sulle tecniche di nuotata ai tempi di James Counsilman, per arrivare fino al giorno d’oggi con le vere e proprie analisi delle gare. Si è arrivati in questo modo a misurare in senso fisico la prestazione natatoria estrapolando le sue componenti biomeccaniche: velocità di nuotata, frequenza e ampiezza di bracciata. Mettendo in relazione queste grandezze con la distanza di gara,...

Read More

Ultimi Tweet