Rachele Bruni e Simone Ruffini scrivono un’altra pagina nella storia del nuoto di fondo: per la prima volta l’Italia chiude il circuito della World Cup con la vittoria in entrambe le classifiche.

Un traguardo iridato che si va ad aggiungere nella ricchissima bacheca italiana di questa stagione che ha visto anche Edoardo Stochino trionfare nella World Cup 2016 sulle grandi distanze (dai 15 ai 36 km di gara).

Nell’ultima tappa della World Cup di Hong Kong la toscana si presentava in testa alla classifica generale con 8 punti di vantaggio sulla brasiliana Okimoto, mentre il marchigiano doveva colmare il gap di 6 punti dal tedesco Waschburger.

Partiamo dalla prova femminile: gruppo compatto per buona parte della gara, tentativi di fuga prima delle cinese Xin vincitrice dell’ultima tappa di casa e poi campionessa olimpica olandese van Rouwendaal sempre recuperati dal gruppetto delle dirette inseguitrici dove nuotavano anche le due azzurre Bruni e Bridi.

All’inizio dell’ultimo giro di percorso prende il comando la Bridi dettando l’andatura, il gruppo si allunga, quindi alla virata conclusiva la Bruni passa all’attacco e con una traettoria vincente guadagna metri e chiude in solitaria la sua prova in 2h17’12″70. L’altra azzurra beffa al fotofinish la brasiliana Okimoto conqusitando l’argento in 2h17’28″20.

Rachele chiude quindi la sua World cup con 86 punti e tre vittorie di tappa: la prima a Viedma (ARG), la seconda nella prova ungherese di Balatonfüred e qui ad Hong Kong. Seconda la Okimoto con 74 punti e terza la tedesca Maurer con 61 punti.

Budapest 2022 | Intervista a Gregorio Paltrinieri Campione del Mondo nei 1500 stile

Direttamente dalla Duna Arena, queste le parole di Gregorio Paltrinieri a margine del suo ritorno alla vittoria Mondiale nei 1500 stile libero con il nuovo record europeo di 14'32"80.Sono molto contento di essere il più vecchio vincitore dei 1500 e di averli vinti tre...

Budapest 2022 | Finali D8: Oro Paltrinieri e la 4×100 mista, Argento Pilato

Il Mondiale di Budapest è giunto al suo atto finale, l'ultimo pomeriggio di gare e di speranze per un'Italia che ha svolto un ruolo da protagonista. Vediamo com'è andata!50 DO UOMINI Lo sprint del dorso vede Justin Ress precedere il primatista del mondo Hunter...

Budapest 2022 | Batterie D8: in finale le staffette 4×100 miste

I Campionati Mondiali di Budapest sono giunti all'ultima mattina di batterie che, come di consueto, è molto leggera: 400 misti femminili e staffette 4x100 miste, che saranno anche il gran finale di questo pomeriggio.400 MISTI DONNE Una Katinka Hosszú versione...

Budapest 2022 | Finali D7: Quadarella bronzo, Ceccon record

Ed eccoci giunti alla penultima giornata di questa diciannovesima edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto in vasca lunga, edizione che passerà alla storia per essere capitata in un periodo inaspettato. Giornata praticamente piena per i colori azzurri, sia per la...

Budapest 2022 | Batterie D7: Pilato subito veloce, Paltrinieri in finale

Settima giorrnata di gare caratterizzata da prove sprint con Silvia Di Pietro (50 stile libero), Benedetta Pilato e Arianna Castiglioni (50 rana), Thomas Ceccon e Michele Lamberti (50 dorso), la staffetta mista stile libero. Se chiude con le qualificazioni dei 1500...

Nuoto di fondo: 93 atleti per undici nazioni alle tre prove open della Capri-Napoli

Novantatre nuotatori in rappresentanza di undici nazioni e tre continenti. Sono i numeri delle tre competizioni open della Capri-Napoli 2022, previste il 24 giugno, primo e 8 luglio, importante viatico al trofeo Farmacosmo per professionisti, la maratona del golfo...

SNALSEA 2022 | Tamborrino e Fabian tra i Campioni della I tappa a Giovinazzo

Si è svolta la prima tappa del percorso organizzato da Snalsea per il nuoto in acque libere, nei mari salentini e pugliesi. Due nuotatori continuano a farsi notare, Federico Tamborrino e Alessandro Fabian, campioni italiani ed europei di disciplina. Il prossimo...

Budapest 2022 | Finali D5: Popovici Re dei 100, Marchand bis nei misti

Giornata di finali che si presenta probabilmente la meno densa per i colori azzurri, ma con una presenza importante nella gara regina al maschile dove anche questa volta Alessandro Miressi ha delle carte importanti da giocare. Senza dimenticare Francesca Fangio in...

Budapest 2022 | Batterie D5: solo Fangio al passaggio del turno

Da Budapest quinto giorni di Campionati Mondiali di nuoto!  Batterie del mattino povere per quanto riguarda i colori azzurri, con i soli Tarantino, Lamberti e Fangio impegnati in acqua! Pochi ma buoni, forza ragazzi!100 stile libero donne Bisogna aspettare fino alla...

Budapest 2022 | Finali D4: Martinenghi d’argento, Paltrinieri ai piedi del podio

Dopo i due ori della giornata di ieri, per l'Italia ci sono altre occasioni di medaglia in questo quarto pomeriggio di finali alla Duna Arena di Budapest!800 SL M Romanchuk prende l’iniziativa appena dopo i 200 metri, guadagnando circa un secondo sugli inseguitori...

Nella prova maschile si decide tutto all’ultimo giro quando l’americano Peterson tenta la fuga, ma il nostro Ruffini non lo lascia scappare e a poco più di un chilometro dall’arrivo recupera lo svantaggio e cambia ritmo. Ruffini chiude la prova in 2h10’15″80 con quasi 15 secondi di vantaggio sul gruppo degli inseguitori dove nuotava il diretto avversiorio Waschburger che crolla al 6° posto lasciando la vittori di coppa all’azzurro.

Simone chiude quindi con 94 punti e tre vittorie di tappa: la prima in Ungheria e le altre nelle ultime due tappe in estremo oriente. Secondo Waschburger con 84 punti, terzo Peterson con 66 punti.

Complimenti e felicitazioni a questi 2 grandi atleti che vincendo la ultima tappa ad Hong Kong vincono anche la Coppa del Mondo: una femmina ed un maschio italiani in cima al mondo, non era mai accaduto. Bravissimi Simone Ruffini e Rachele Bruni. Non dimentichiamoci anche della giovane Arianna Bridi che è giunta terza e seconda rispettivamente nella penultima ed ultima tappa. Complimenti e un Bravi anche agli allenatori, Fabrizio Antonelli ed Emanuele Sacchi . Al team manager Stefano Rubaudo che ha capitanato questa ultima spedizione azzurra. Un bravi a tutti. Gli altri atleti, tecnici, ed a tutto lo staff medico fisioterapico e psicologico federale. Una grande FIN. Sono orgoglioso di dirigere un gruppo così. La migliore Italia del fondo di sempre.

Massimo Giuliani

(Foto copertina: www.esercito.difesa.it)

Share and Enjoy !

Shares