Un fine settimana intenso per il fondo azzurro che vedeva i giovani impegnati a Cipro nella 12ª edizione della Mediterannean Cup (ex Coppa Comen per i nostalgici) e il duo olimpico Bruni-Ruffini accompagnato da Arianna Bridi per la penultima tappa della FINA World Cup 2016 della 10 km.

Iniziamo dal lago salato di Larnaca, città della costa meridionale dell’isola di Cipro, dove i ragazzi del tecnico Roberto Marinelli hanno conquistato un ottimo secondo posto di squadra (142 punti) solo dietro alla Francia (196 p) che schierava tre atleti in ogni prova, ma davanti a Israele (120 p).

Nelle prima prova in programma, sabato 8 ottobre, l’Italia conquista subito l’oro dominando il Team event nella 2.5 km: Luca Amura, Fabio Dalu e Silvia Ciccarella chiudono in 31.05.68 lasciando Israele a +39″ e la Francia a +48″.

Si prosegue con la 5 km dove inizia il dominio transalpino: fra le ragazze vince Lila Langlais in 1h04’19.95, nel gruppo delle inseguitrici conquistano il podio sul filo dei decimi le due azzurre. Argento per Ludovica Ferraro e bronzo per Andrea Cristina Spoldi che lasciano ai piedi del podio l’latra francese Burycz (tutte e trre a +12″).

Vittoria fra i ragazzi per Clement Batte in 58’22″08 davanti al connazionale Naim Mokfhi a +1″, sul gradino più basso del podio Giuseppe Diana a +6″. Chiude sesto Davide Marchello (59’40″26).

Nella seconda giornata la prova sui 10 km vede un altro oro per l’Italia con Luca Amura che chiude in solitaria in 2h02’58″45 lasciando a quasi un minuto l’argento di Mokfhi, terzo il francese Iriart. Fabio Dalu termina la sua prova settimo in 2h06’23″04.

Fra le ragazze sfugge l’oro a Silvia Ciccarella che deve scontare una “ammonizione”, la vittoria conquistata in acqua si trasforma in un argento (a +3″) dopo la penalizzazione di 10″ che porta alla vittoria l’israeliana Eden Girloanta in 2h11’07″78, terza Valentina Contu a +5″.

Il bottino finale è di due ori, due argenti e tre bronzi.

Convocati - CLICCA PER APRIRE

Luca Amura (Alba Oriens)
Silvia Ciccarella (CC Aniene)
Valentina Contu (Foltzer Genova)
Fabio Dalu (Esperia)
Giuseppe Diana (Olimpic Nuoto)
Ludovica Ferraro (Tiro a Volo)
Davide Marchello (Ulysse Nuoto)
Andrea Cristina Spoldi (Nuotatori Milanesi)

Staff: Roberto Marinelli e Alessio Adamo

Rinvio Tokyo 2020, la voce degli atleti

I leader del G20, in una dichiarazione straordinaria pubblicata giovedì 26 marzo, hanno affermato: "Apprezziamo gli sforzi per salvaguardare la salute delle persone attraverso il rinvio di grandi eventi pubblici, in particolare la decisione del Comitato olimpico...
Leggi

SwimStats Tokyo2020 Special | i 200 Misti

Nonostante la decisione, da noi pienamente condivisa, di rinviare le Olimpiadi di Tokyo2020 al 2021 continuiamo a proporvi l'appuntamento settimanale con l'edizione speciale della nostra rubrica statistica. In questa decima puntata analizziamo la specialità dei 200...
Leggi

Tokyo 2020 | Nell’attesa delle nuove date i commenti degli atleti

Il 24 marzo 2020 il CIO ha finalmente sciolto le riserve, i Giochi Olimpici e Paralmpici di Tokyo2020 sono rimandati a data da destinarsi entro la fine dell'estate del 2021. Dopo due giorni la task force per la supervisione del rinvio dei Giochi ha tenuto il suo primo...
Leggi

Olimpiadi, Fede “one more year”

Non vogliono farmi smettere di nuotare! Federica Pellegrini, 24 marzo 2020 Dopo un lungo periodo di indecisione, nel quale si sono rincorse molte voci più o meno ufficiali, la notizia è finalmente arrivata: le Olimpiadi di Tokyo2020 sono state rimandate. Secondo...
Leggi

Tokyo 2020 | Barelli, il rinvio dell Olimpiadi, decisione scontata

Meglio tardi che mai. Trovo che la decisione di rinviare le Olimpiadi sia scontata Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli non è sorpreso dalla decisione comunicata dal CIO di posticipare al 2021 i Giochi di Tokyo, in origine in programma dal 24 luglio al 9...
Leggi

Sabato 28 marzo: il #MiglioSMART ai tempi del Covid-19

Non è una gara, ma in casa, sulle scale, in giardino, la sfida è fare un miglio In un momento storico particolarmente difficile e complicato, per sabato 28 marzo, per tutto l’arco delle 24 ore, il brand Iovedodicorsa di Marco Frattini in collaborazione con CiaoRunner...
Leggi

Tokyo 2020 | Olimpiadi SI, Olimpiadi NO

Il 21 febbraio 2020 veniva ufficializzato il primo caso di coronavirus in Italia, nella cittadina di Codogno, in provincia di Lodi. È passato poco più di un mese da quel venerdì pomeriggio nel quale ancora in molti parlavano di “poco più che un’influenza” e nel...
Leggi

Bruno Fratus: atleti facciamo sentire la nostra voce

Il nuotatore brasiliano Bruno Fratus con un intervista su UOL sport si fa portavoce di un importante messaggio per tutti gli atleti del mondo dello sport: I giochi olimpici sono nostri, facciamo sentire la nostra voce Ogni giorno in cui il CIO - Comitato Olimpico...
Leggi

SwimStats Tokyo2020 Special | i 200 Farfalla

Sono i 200 farfalla a chiudere la carrellata delle distanze "doppie", nella nona puntata dell'edizione speciale della nostra rubrica statistica che ci accompagnerà fino ai prossimi Giochi Olimpici, analizziamo la specialità che ha lanciato la storia internazionale di...
Leggi

Si gareggia in Australia e Scozia, i risultati di Sydney ed Edimburgo

Lo sport di tutto il mondo si sta fermando giorno dopo giorno, e il nuoto non è da meno. Rinviati parecchi campionati Nazionali, soprattutto in Europa: oltre agli Assoluti nostrani, stop anche ai Trials olimpici di Spagna, Irlanda, Francia, Canada, Svizzera e tanti...
Leggi

Passiamo quindi alla World Cup 2016 della 10 km. In Cina a Chun’An, nelle acque del lago Qiandao, Simone Ruffini conquista l’oro in 1h56’01″30 rifilando poco più di un secondo al tedesco Waschburger e quasi 5 secondi al brasiliano Do Carmo. Con questa vittoria l’azzurro conduce la classifica generale con 6 punti di vantaggio proprio sul tedesco.

In campo femminile le due azzurre sono protagoniste nello strappo a circa tre quarti di gara, ma all’ultimo giro di percorso la cinese Xin Xin parte in fuga conquistando l’oro in solitaria in 2h05’55″8 e rifilando oltre 30 secondi al gruppetto delle inseguitrici. Conquista l’argento l’argentina Biagioli, bronzo per Arianna Bridi, mentre la medaglia olimpica Bruni rimane ai piedi del podio per soli 3 decimi.

La toscana rimane in testa alla classifica generale con 8 punti di vantaggio sulla brasiliana Okimoto (5ª) che scavalca la tedesca Maurer (15ª).

Insomma tutti i giochi si chiuderanno il 15 ottobre con l’ultima tappa di Hong Kong.

(Foto copertina: Fina.org)