Select Page

Un weekend a tutto fondo, Mediteranean Cup e 10 km World Cup 2016

Un weekend a tutto fondo, Mediteranean Cup e 10 km World Cup 2016

Un fine settimana intenso per il fondo azzurro che vedeva i giovani impegnati a Cipro nella 12ª edizione della Mediterannean Cup (ex Coppa Comen per i nostalgici) e il duo olimpico Bruni-Ruffini accompagnato da Arianna Bridi per la penultima tappa della FINA World Cup 2016 della 10 km.

Iniziamo dal lago salato di Larnaca, città della costa meridionale dell’isola di Cipro, dove i ragazzi del tecnico Roberto Marinelli hanno conquistato un ottimo secondo posto di squadra (142 punti) solo dietro alla Francia (196 p) che schierava tre atleti in ogni prova, ma davanti a Israele (120 p).

Nelle prima prova in programma, sabato 8 ottobre, l’Italia conquista subito l’oro dominando il Team event nella 2.5 km: Luca Amura, Fabio Dalu e Silvia Ciccarella chiudono in 31.05.68 lasciando Israele a +39″ e la Francia a +48″.

Si prosegue con la 5 km dove inizia il dominio transalpino: fra le ragazze vince Lila Langlais in 1h04’19.95, nel gruppo delle inseguitrici conquistano il podio sul filo dei decimi le due azzurre. Argento per Ludovica Ferraro e bronzo per Andrea Cristina Spoldi che lasciano ai piedi del podio l’latra francese Burycz (tutte e trre a +12″).

Vittoria fra i ragazzi per Clement Batte in 58’22″08 davanti al connazionale Naim Mokfhi a +1″, sul gradino più basso del podio Giuseppe Diana a +6″. Chiude sesto Davide Marchello (59’40″26).

Nella seconda giornata la prova sui 10 km vede un altro oro per l’Italia con Luca Amura che chiude in solitaria in 2h02’58″45 lasciando a quasi un minuto l’argento di Mokfhi, terzo il francese Iriart. Fabio Dalu termina la sua prova settimo in 2h06’23″04.

Fra le ragazze sfugge l’oro a Silvia Ciccarella che deve scontare una “ammonizione”, la vittoria conquistata in acqua si trasforma in un argento (a +3″) dopo la penalizzazione di 10″ che porta alla vittoria l’israeliana Eden Girloanta in 2h11’07″78, terza Valentina Contu a +5″.

Il bottino finale è di due ori, due argenti e tre bronzi.

Convocati - CLICCA PER APRIRE

Luca Amura (Alba Oriens)
Silvia Ciccarella (CC Aniene)
Valentina Contu (Foltzer Genova)
Fabio Dalu (Esperia)
Giuseppe Diana (Olimpic Nuoto)
Ludovica Ferraro (Tiro a Volo)
Davide Marchello (Ulysse Nuoto)
Andrea Cristina Spoldi (Nuotatori Milanesi)

Staff: Roberto Marinelli e Alessio Adamo

I Ragazzi chiudono gli Italiani di Categoria. I convocati per i Mondiali Junior

Si sono chiusi anche i Campionati Nazionali della Categoria Ragazzi - leggi il REPORT delle categorie maggiori - con lo Stadio del Nuoto di Roma palcoscenico della grande festa per gli atleti nati nel 2003-2004 maschi (totale 494) e 2005-2006 femmine (totale 322). Un...
Leggi

Apnea sportiva, il progetto dei Nuotatori del Carroccio

Sappiamo ormai come i grandi campioni del nuoto abbiano inserito nella loro programmazione delle sedute specifiche di allenamento dedicate all'apnea sia in acqua che a secco. La cura dei dettagli e dei particolari è importante non solo per gli atleti di alto livello,...
Leggi

Mondiali Gwangju 2019 | Top & Flop made in Italy

Fratelli d'Italia! Quando il nostro inno risuona nelle piscine di tutto il mondo, chiunque, dall'Australia alla Cina, canta con noi. E, di recente, è toccato agli amici della Corea sentire le note di Mameli al Nambu Acquatics Center. L'edizione numero diciotto del...
Leggi

Italiani di Categoria, a Roma si chiude la stagione nazionale

Terminata la prima parte dei Campionati Nazionali di Categoria, la grande festa estiva del nuoto in chiusura della stagione agonistica italiana, che ha visto in acqua allo Stadio del Nuoto di Roma le categorie Junior, Cadetti e Senior dal 1 al 4 agosto. In questa...
Leggi

Traversata della Manica | Oriana test positivo nel lago di Poschiavo

''Mai limitare le proprie sfide ma sfidare costantemente i propri limiti per superarli con la massima determinazione'' Andrea Oriana ha sintetizzato con le parole che concentrano la sua caparbietà l'esito positivo del test finale di preparazione alla sua sfida, la...
Leggi

Mondiali Gwangju 2019 | Top & Flop international

“Si dice che il battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo”. Chissà se la celebre frase incipit del film “The butterfly effect” può essere applicata anche al nuoto. Di certo, quello che abbiamo visto a Gwangju in...
Leggi

Baku 2019 | EYOF Italia quarta nel medagliere del nuoto

Dal 20 al 28 luglio a Baku, in Azerbaigian, si è tenuto l' European Youth Olympic Festival (EYOF) fra le discipline sportive in programma il nuoto. La Nazionale azzurra, guidata dal tecnico responsabile delle squadre giovanili Walter Bolognani, era formata da sedici...
Leggi

Swim Stats | Gwangju 2019, i numeri dei Mondiali

8 medaglie: 3 ori, 2 argenti e 3 bronzi. 23 finali raggiunte, di cui 5 con le staffette, altre 11 semifinali 19 record italiani, 15 miglioramenti del record personale. Questi i grandi numeri della nazionale italiana ai Mondiali di Gwangju 20019, l’edizione più...
Leggi

Lac St-Jean, World Series #5: Bruni alla vittoria, Verani bronzo

Mentre i riflettori del nuoto - in vasca - e pallanuoto erano puntati sui Campionati del Mondo di Gwangju il circuito delle acque libere si è spostato verso altri lidi. Dopo un mese di sosta nel programma della FINA Marathon Swim World Series si ritorna a gareggiare...
Leggi

Gwangju 2019 | Day8 finali brilla la stella d’argento Pilato

Cala il sipario sulla diciottesima edizione dei Campionati Mondiali di nuoto. A Gwangju, ultime medaglie in palio con tante emozioni per i colori azzurri! Il gigante e la bambina emozionano in maniere alterne al Nambu Acquatic Center! Prima Benedetta Pilato sfiora la...
Leggi

Passiamo quindi alla World Cup 2016 della 10 km. In Cina a Chun’An, nelle acque del lago Qiandao, Simone Ruffini conquista l’oro in 1h56’01″30 rifilando poco più di un secondo al tedesco Waschburger e quasi 5 secondi al brasiliano Do Carmo. Con questa vittoria l’azzurro conduce la classifica generale con 6 punti di vantaggio proprio sul tedesco.

In campo femminile le due azzurre sono protagoniste nello strappo a circa tre quarti di gara, ma all’ultimo giro di percorso la cinese Xin Xin parte in fuga conquistando l’oro in solitaria in 2h05’55″8 e rifilando oltre 30 secondi al gruppetto delle inseguitrici. Conquista l’argento l’argentina Biagioli, bronzo per Arianna Bridi, mentre la medaglia olimpica Bruni rimane ai piedi del podio per soli 3 decimi.

La toscana rimane in testa alla classifica generale con 8 punti di vantaggio sulla brasiliana Okimoto (5ª) che scavalca la tedesca Maurer (15ª).

Insomma tutti i giochi si chiuderanno il 15 ottobre con l’ultima tappa di Hong Kong.

(Foto copertina: Fina.org)

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>