Esistono molte ragioni per cui il nuoto e le feste natalizie sembrano rappresentare un’antitesi l’uno per l’altro.

Ogni anno, prima delle vacanze, mi ripropongo di non saltare neppure un appuntamento con gli allenamenti pensando alle abbuffate che dovrò affrontare a Natale: “butto giù qualche chiletto così poi posso mangiare senza pensieri”, mi dico, “e prometto di nuotare anche quando sono in festa”.

Ma i miei propositi hanno sempre un triste epilogo, che finisce con le mie gambe sotto il tavolo anziché dietro alla tavoletta; per questa ragione oggi vi darò 3 consigli che vi aiuteranno a mantenere l’allenamento durante le feste!

#1 – Reimposta il tuo schema degli allenamenti

Devo ammetterlo, la colpa non è tutta mia. Se il training toglie tempo alla famiglia durante l’anno, dedicarsi ad esso anche durante le feste è spesso mal tollerato dagli affetti, che ci forniscono un ulteriore alibi per mancare i nostri appuntamenti sportivi.

Ma le vacanze sono anche un momento in cui abbiamo a disposizione più tempo libero: non fissiamoci quindi sul tentare di replicare la nostra routine, e pensiamo piuttosto a sfruttare orari in cui solitamente non ci alleneremmo come la mattina presto o le ore prima della cena.

#2 – Partecipa alla vita in cucina!

L’allenamento, si sa, parte anche dalla nostra alimentazione. Se non vogliamo “patire” il ritorno regolare in vasca dovremo cercare il più possibile di tenere a bada la nostra golosità. Può essere inoltre utile partecipare alla cosiddetta vita in cucina, invitando i nostri chef a non esagerare con i condimenti, se non per tutti, almeno nei nostri piatti!

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...
Read More

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...
Read More

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...
Read More

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...
Read More

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...
Read More

L’Appello dei ragazzi della piscina Marimisti di Brindisi: “vogliamo nuotare!”

Settembre è iniziato, tante sono le realtà sportive che volenti o nolenti si trovano a fare i conti con un panorama decisamente cambiato, principalmente a causa della pandemia, che ha rotto molti equilibri, in alcuni casi già putroppo precari. Oggi diamo spazio a una...
Read More

#3 – Considera training alternativi

Durante le feste le piscine spesso rimangono chiuse o modificano i propri orari di apertura offrendoci scuse per evitarle. Ciò, però, non significa che non dobbiamo per nulla allenarci.

Nei giorni di vacanza, tra un’abbuffata e l’altra potremo ad esempio dedicarci a nuove attività come una corsa o un allenamento a secco: ci consentiranno di mantenerci in movimento e di tornare in vasca senza aver perso “troppo” la nostra forma.

Avete preso nota di questi 3 preziosi consigli?

Siete dunque pronti ad affrontare con consapevolezza e soprattutto senza scuse le vacanze di Natale.

E non dimenticate, basterà un piccolo impegno nelle feste per tornare in vasca senza fare fatica! Buone feste!