Il prossimo fine settimana – 4 e 5 giugno – si terrà il 31° Trofeo Galluzzimanifestazione di nuoto master organizzata all’interno della storica settimana del nuoto tifernate, ora prolungata e denominata Dieci giorni del nuoto di Città di Castello dai gruppi Polisport, Cnat e Nuotatori tifernati.

Il valore aggiunto di questa manifestazione sarà il tentativo di record che si terrà sabato al termine delle prima sessione di gare: Mara Colletti, atleta master categoria M45 in forza alla Sama Sporting di Roma, tenterà di nuotare la distanza dei 3000 delfino, raddoppiando l’impresa della scorsa stagione quando nuoto la gara dei 1500 sempre a delfino in 37’51″20 .

Mara sarà la prima donna al mondo a compiere questa impresa, in quanto tale prova è stata completata solamente dal francese Romain Louedec nel 2013 (e in 44 min 12 sec! leggi QUI).

Decisamente bella la storia personale che ha “costretto” Mara a imparare a nuotare in tarda età e poi a dover praticare il nuoto, talmente tanto, da farle venire in mente di cimentarsi in questo tentativo. Conosciamola dalle sue parole.

“Sono nata il 18 gennaio 1969 a Bassano Romano (VT) ma sono sempre vissuta a Bracciano (RM) mio paese di adozione. Compiuti i 36 anni ho iniziato ad avere problemi di salute e nessuno riusciva a capire cosa avessi. Persi il lavoro e dimagrii tantissimo, praticamente ero ridotta ad uno scheletro. Non uscii più di casa per circa un anno e non ti nascondo che in alcuni giorni… L’unica cosa che mi dette la forza per andare avanti fu la mia piccola di 5 anni.

Dopo varie visite, finalmente, un Professore riuscì a capire che ero affetta da una rarissima forma di cancro alla vescica. Operata per 7 lunghissime ore, mi venne detto che purtroppo non sarei potuta guarire e non avrei potuto avere altri figli. Era l’inizio del il mio calvario… Nei tempi successivi divenni la cavia umana di un intero reparto di ospedale fino a quando, per poter fare una particolare terapia.

 

Mi venne detto di iniziare a praticare qualche attività sportiva. provai a fare palestra, bici, ginnastica in generale ma niente… stavo male. Poi un giorno il Professore mi disse:”vogliamo provare con la piscina?” E da qui inizia il mio percorso riabilitativo.
Mi segnai il 2 gennaio 2006 ad un corso di acquafitness ma praticamente affogavo appena i piedi non toccavano più il fondo! Ero terrorizzata… così dopo 3 mesi iniziai a pensare che… forse era meglio imparare a nuotare e mi segnai così ad un corso di scuola nuoto.

#MiFidoDiTe 2021 | Diario di viaggio: la quarta tappa nel golfo di Baratti

Mentre il mondo dello sport ha gli occhi puntati sui Giochi Olimpici di Tokyo, il progetto #MiFidoDiTe2021 è arrivato alla sua quarta tappa: Alessandro Mennella e la sua guida Marcella Zaccariello, domenica 25 luglio non senza fatica hanno portato a termine la Hard...

Campionati Italiani Master 2021 | 3 km e 4×1250 in acque libere a Piombino

Secondo appuntamento per i Campionati Italiani Master di Nuoto in Acque Libere 2021 che dopo la prima parte a Civitavecchia (24 e 25 luglio) dove si disputeranno la prova di fondo 5 km e il miglio marino (mezzofondo sprint) si spostano a Piombino per disputare la 3 km...

Campionati Italiani Master di Nuoto 2021, le classifiche

Pubblicate le classifiche ufficiali dei Campionati Italiani Master di Nuoto 2021 che si sono disputati su base regionale. In base a tali classifiche ogni Comitato regionale riceverà le medaglie per i primi tre atleti classificati per ogni gara e per ogni categoria,...

EuroJunior di Nuoto in Acque Libere, i convocati per l’Italia

I Campionati Europei Juniores di nuoto in acque libere 2021 si svolgeranno dal 23 al 25 luglio 2021 nel Parc de Choisy-le-Roi situato a pochi chilometri a sud di Parigi. Il responsabile delle squadre nazionali giovanili Roberto Marinelli ha convocato diciannove...

ItalFondo e Olimpiadi | 10 km a tinte rosa con Martina Grimaldi e Rachele Bruni

Anche se le gare delle primissime edizioni venivano svolte in bacini d’acque libere - la prima piscina “olimpica” venne utilizzata nel 1908 una vasca da 100 metri costruita appositamente a Londra - il nuoto di fondo moderno esordisce ai Giochi Olimpici nel 2008, a...

#MiFidoDiTe 2021 | Maccagno, c’era una volta… la traversata dei castelli

Il progetto #MiFidoDiTe2021 prosegue con successo: Alessandro Mennella e la sua guida Marcella Zaccariello, domenica 11 luglio hanno portato a termine la Traversata dei Castelli 2021 - Hard Swim da 6 km, che si è tenuta nelle acque del Lago Maggiore presso Maccagno....

Training Lab, Fisiologia della Nuotata a Rana

Uno degli argomenti di maggior interesse della ricerca scientifica legata al nuoto in vasca riguarda l’area relativa alla fisiologia delle prestazioni natatorie. L’obiettivo di tali ricerche è da sempre riuscire a stimare dei parametri relativi alla bioenergetica...

Il momento giusto

Vincere non è la cosa più difficile. Nei discorsi dei grandi atleti, quella della montagna è una metafora che ricorre spesso: la scalata verso la vetta è complicata, richiede abnegazione, dedizione, fortuna, fatica, ma ancora più difficile è rimanerci, su quella...

Italiani Master 2021 | Tre record in Emilia Romagna: bis M55 Parocchi e Assorgi M25

Si stanno svolgendo in (quasi) tutta Italia i Campionati Italiani Master 2021, organizzati su base Regionale e quindi di Competenza dei vari Comitati FIN. In Emilia Romagna, i Master si sono ritrovati a gareggiare il weekend del 26 e 27 giugno presso la piscina...

Tokyo 2020one | I 50 atleti qualificati per la 10 km con Paltrinieri, Sanzullo e Bruni

A seguito dell'evento di Qualificazione Olimpica che si è tenuto a Setubal (Portogallo) il 19 e 20 giugno sono state definitivamente formate le start list della 10 km di Tokyo 2020one.Oltre ai 10 qualificati per genere in base all'ordine di arrivo dei Mondiali di...

Iniziai da un ambientamento con braccioli e fascia in vita, bollicine, scivolamenti e tanta fatica, ma la salute non andava. iniziai a fare doppie lezioni e poi camminavo, uscivo in bici e poi… non avevo più vita… Sempre in continuo movimento.
La parte acquatica iniziava a piacermi e a darmi buoni risultati. Nel giro di due stagioni arrivai al perfezionamento e poi ai Master. La salute migliorava ma fui comunque costretta a interrompere l’attività sportiva. quando tutto sembrava passato ed ero pronta a riprendere l’attività in acqua… rimasi incinta (con grandissimo stupore del Professore!) e di nuovo uno stop… meraviglioso ma pur sempre stop!!!

Ripresi ad allenarmi in un semplice corso di nuoto ad aprile del 2011 con grandissima fatica e poca forza. Fin qui, la parte brutta della storia perché, dopo l’ultima chemio non ebbi più problemi e da allora non sono più uscita dall’acqua!
Iniziai ad allenarmi e ad allenarmi ancora con programmi che arrivavano fino agli 8000 a seduta assieme agli amici della Sama Sporting SSD!

La malattia? Spero sia solo un brutto e lontano ricordo… ora non posso pensarci, sono troppo impegnata a seguire i miei allenamenti, i miei sogni… e a non rendergli la vita facile!”

Share and Enjoy !

Shares