Nella seconda “puntata” di questo ultimo fine settimana Master (leggi QUI il report di Città di Castello e Noci) andiamo a curiosare fra i risultati di Genova, Trento e Bari .

A Genova si è disputato il 5° Trofeo Piscine di Albaro, organizzato presso l’omonimo impianto in vasca scoperta olimpionica a 10 corsie. Meno di duecento i partecipanti, 173 precisamente, e 34 società che si sono disputate la vittoria della classifica finale stilata sommando i primi 16 punteggi individuali di ogni gara. Classifica dominata dalla squadra organizzatrice Nuotatori Genovesi con 87.705,16 punti che fa gli onori di casa lasciando il trofeo al Rapallo Nuoto (29.925,86 p), sul podio anche Idea Sport e Genova nuoto (13.666,03 e 9.513,03 p).

Giornata particolare questo 4 giugno perchè oltre alle gare, si è celebrata la nascita del movimento “Master di Nuoto” avvenuta grazie alla Sportiva Sturla nel 1975. Durante la stagione agonistica 1975/76 venne organizzata – il 19 ottobre – la prima edizione del “Meeting Veterani e Vecchie Glorie del Nuoto”, un appuntamento più volte ripetuto negli anni successivi. E sempre a Sturla si organizzarono i primi raduni e campionati nazionali, fino a quando nel 1983 ci fu il riconoscimento da parte della FIN del settore Master e nel giugno 1984 si disputò il primo Campionato Italiano FIN ufficiale.

Il Master Day ha proposto oltre al trofeo di nuoto, un torneo di pallanuoto nella vasca esterna da 33 mt e una gara di tuffi nella vasca da 33 interna e la premiazione con targa ricordo di nomi storici del nuoto master italiano.

Passiamo quindi ai risultati fra le corsie e al nuovo record nazionale M90 di Alba Caffarena (classe 1921) che nei 400 stile libero ha completato la prova in 15.35.67 prima e unica in Italia ad averlo fatto!

La migliore prestazione assoluta è nuotata da Daniele Lupi (DDS) nei 50 dorso M45 con 30.56 e 935.86 punti, che conquista il secondo oro nella doppia distanza conlcusa in 1.08.61 (903.37 p). A qualche punto di distanza l’M30 Simone Bonistalli (Gymnasium Spilimbergo) che nei 100 stile libero nuota il crono più veloce di 55.19 e 931.33 punti.

Il miglior tabellare femminile è ottenuto da Paola Ambrosi (N genovesi) nei 100 rana M50 chiusi in 1.29.90 (907.56 p), mentre nelle stessa prova e categoria al maschile Antonio Solari (Genova N) con 1.18.38 realizza 900.87 punti.

Segnaliamo quindi le prestazioni over-900 di Paolo Palazzo (Andrea Doria) nei 400 stile M55 con 5.01.85 e 914.49 punti, e nei 100 farfalla dell’M30 Alessandro Rivellini (Albaro Nervi) 1.00.37 (916.02 p) e dell’M25 Matteo Viani (Rapallo N) il più veloce in 1.00.15 (912.22 p) che fa il bis nella vasca singola vinta in 27.53 (895.02 p).
In campo femminile in evidenza la primatista della farfalla in corta Tullia Givanni (N genovesi) con il doppio oro M55 nei 50 rana vinti in 42.85 e 902.22 punti e nei 50 farfalla con 35.52.

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...
Read More

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...
Read More

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...
Read More

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...
Read More

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...
Read More

L’Appello dei ragazzi della piscina Marimisti di Brindisi: “vogliamo nuotare!”

Settembre è iniziato, tante sono le realtà sportive che volenti o nolenti si trovano a fare i conti con un panorama decisamente cambiato, principalmente a causa della pandemia, che ha rotto molti equilibri, in alcuni casi già putroppo precari. Oggi diamo spazio a una...
Read More

Arianna Bridi trionfa alla Capri-Napoli e Sabrina Peron conquista la Manica

Il 6 settembre 2020 le acque libere parlano al femminile con due imprese straordinarie: Arianna Bridi è la prima donna a vincere la classifica assoluta della Maratona del Golfo Capri-Napoli regolando tutti i partenti, partenti uomini compresi, e stabilendo anche il...
Read More

Swim Stats | La storia dei 1500 stile libero: Gregorio Paltrinieri

“Scendere sotto i 14’40”: questo ti rende un grande dei 1500 stile libero” Lo ha detto l’australiano Grant Hackett in un’intervista al Sydney Herald, qualche anno dopo essere stato il primo, ai Mondiali di Fukuoka 2001, ad infrangere il muro che fa da spartiacque tra...
Read More

Aquaticità neonatale: i benefici dall’attività in acqua dai 3 mesi

L’acquaticità neonatale: quali possono essere i benefici dall’attività in acqua per bambini tra i 3 ed i 36 mesi? L’acqua è un elemento speciale per la vita in generale, ed anche per i bambini. Ma quali sono le evidenze a supporto? di Dott.ssa Gianna Pangos Educatore...
Read More

Al via il 6 settembre la Maratona del Golfo Capri-Napoli

55ª Maratona del Golfo Capri-Napoli - Trofeo Farmacosmo, Gregorio Paltrinieri guida la parata di stelle del nuoto Caparbietà e resistenza: sono due tra le principali caratteristiche che accompagnano i nuotatori di fondo quando si cimentano in traversate lunghe e...
Read More

Spostiamoci a Trento presso la piscina del Centro Sportivo Manazzon dove sabato 4 giugno si è disputato il 2° Trofeo Nuotatori Trentini in vasca scoperta olimpionica a 8 corsie. Poco più di un centinaio gli atleti presenti e 26 le società che si sono giocate la vittoria finale della classifica stilata sommando i 30 migliori punteggi. La Nuotatori Trentini, società organizzatrice, al primo posto virtuale (21.561,00 p) come di consueto si esclude dalla premiazione consegnando il trofeo alla Leno 2001 (21.312,12 p), salgono sul podio anche Rari Nantes Trento e Tennis Club Peschiera (20.460,28 e 11.766,80 p).

La migliore prestazione assoluta è stata ottenuta dalla primatista italiana M50 della rana Monica Corò (Stilelibero) nei 100 rana chiusi in 1.20.03 e 1019.49 punti, mentre nei 50 rana sfiora il risultato a quattro cifre nuotando in 36.85 e 992.94 punti. In campo maschile il miglior tabellare è ottenuto dall’M25 Alessandro Ramon (AS Merano) nei 200 misti con il crono di 2.20.16 e 911.24 punti (vedi foto in galleria di Fabrizio Contino | N Trentini).

La gara più avvincente i 50 stile M50 con un duello targato AICS Aquarè Mafeco che vede toccare per primo Marco Borriello con 27.46 davanti a Riccardo Tarricone con 27.47 (908.96 e 908.63 p), che poi si regala l’oro nei 100 stile con 1.01.38 (901.60 p).

Nei 50 rana buoni risultati per l’M25 Daniele Dissegna oro in 31.43 (906.14 p) davanti a Simone Gerola (Leno 2001) argento in 31.87 (893.63 p), terzo crono per Lorenzo Decchino (Schio N) vincente negli M35 in 32.44 e 902.90 punti.

Al femminile segnaliamo le buone prove di Sara Cracco (ARCA) nei 200 misti M35 vinti in 2.42.97 (906.55 p) e nei 100 stile 1.07.15 (881.61 p), e quelle dell’atleta di casa Orietta Negri M60 che si aggiudica i 400 stile in 6.08.44 (881.64 p) e i 100 dorso in 1.31.65 (886.20 p).

Al via a Putignano 263 atleti per il 4° Trofeo Estivo che si è trasferito presso la piscina DNA Nadir in vasca da 25 metri a 6 corsie (originariamente previsto in vasca lunga a Bari presso la piscina comunale). Delle 34 società presenti, si aggiudica la classifica finale il CUS Bari (47.426,16 p) davanti ad Aquaitka e Brindisi nuoto (36.871,86 e 35.967,83 p).

Le migliori prestazioni sono ottenute dalla M25 Mariapia Longobardi (CUS Bari) nei 200 stile nuotati in 2.11.90 (944.66 p) e da Marco Conti (CC LAuria) nei 100 stile M50 con 56.66 (964.17 p), che raddoppia il successo nei 50 rana vinti in 33.78 e (918.29 p).

In evidenza negli M35 Vincenzo Giove (Sottosopra Brindisi) con un doppio successo nella rana: nei 100 con 1.07.32 (930.78 p) e nei 50 in 30.98 (928.02 p); mentre Alfonso Casaletto (AICS N Potenza) domina la farfalla con 1.00.89 nei 100 e 27.52 nei 50 (903.76 e 892.44 p).
Fra le donne segnaliamo la buona prova di Raffaella Perrotta (Aquatika) oro nei 200 stile M45 in 2.27.78 (890.17 p).

(Foto copertina: piscina di Albaro by Renato Consilvio)