Select Page

A Genova Alba Caffarena da record nel Master Day. Leno 2001 e CUS Bari vincenti a Trento e Putignano

A Genova Alba Caffarena da record nel Master Day. Leno 2001 e CUS Bari vincenti a Trento e Putignano

Nella seconda “puntata” di questo ultimo fine settimana Master (leggi QUI il report di Città di Castello e Noci) andiamo a curiosare fra i risultati di Genova, Trento e Bari .

A Genova si è disputato il 5° Trofeo Piscine di Albaro, organizzato presso l’omonimo impianto in vasca scoperta olimpionica a 10 corsie. Meno di duecento i partecipanti, 173 precisamente, e 34 società che si sono disputate la vittoria della classifica finale stilata sommando i primi 16 punteggi individuali di ogni gara. Classifica dominata dalla squadra organizzatrice Nuotatori Genovesi con 87.705,16 punti che fa gli onori di casa lasciando il trofeo al Rapallo Nuoto (29.925,86 p), sul podio anche Idea Sport e Genova nuoto (13.666,03 e 9.513,03 p).

Giornata particolare questo 4 giugno perchè oltre alle gare, si è celebrata la nascita del movimento “Master di Nuoto” avvenuta grazie alla Sportiva Sturla nel 1975. Durante la stagione agonistica 1975/76 venne organizzata – il 19 ottobre – la prima edizione del “Meeting Veterani e Vecchie Glorie del Nuoto”, un appuntamento più volte ripetuto negli anni successivi. E sempre a Sturla si organizzarono i primi raduni e campionati nazionali, fino a quando nel 1983 ci fu il riconoscimento da parte della FIN del settore Master e nel giugno 1984 si disputò il primo Campionato Italiano FIN ufficiale.

Il Master Day ha proposto oltre al trofeo di nuoto, un torneo di pallanuoto nella vasca esterna da 33 mt e una gara di tuffi nella vasca da 33 interna e la premiazione con targa ricordo di nomi storici del nuoto master italiano.

Passiamo quindi ai risultati fra le corsie e al nuovo record nazionale M90 di Alba Caffarena (classe 1921) che nei 400 stile libero ha completato la prova in 15.35.67 prima e unica in Italia ad averlo fatto!

La migliore prestazione assoluta è nuotata da Daniele Lupi (DDS) nei 50 dorso M45 con 30.56 e 935.86 punti, che conquista il secondo oro nella doppia distanza conlcusa in 1.08.61 (903.37 p). A qualche punto di distanza l’M30 Simone Bonistalli (Gymnasium Spilimbergo) che nei 100 stile libero nuota il crono più veloce di 55.19 e 931.33 punti.

Il miglior tabellare femminile è ottenuto da Paola Ambrosi (N genovesi) nei 100 rana M50 chiusi in 1.29.90 (907.56 p), mentre nelle stessa prova e categoria al maschile Antonio Solari (Genova N) con 1.18.38 realizza 900.87 punti.

Segnaliamo quindi le prestazioni over-900 di Paolo Palazzo (Andrea Doria) nei 400 stile M55 con 5.01.85 e 914.49 punti, e nei 100 farfalla dell’M30 Alessandro Rivellini (Albaro Nervi) 1.00.37 (916.02 p) e dell’M25 Matteo Viani (Rapallo N) il più veloce in 1.00.15 (912.22 p) che fa il bis nella vasca singola vinta in 27.53 (895.02 p).
In campo femminile in evidenza la primatista della farfalla in corta Tullia Givanni (N genovesi) con il doppio oro M55 nei 50 rana vinti in 42.85 e 902.22 punti e nei 50 farfalla con 35.52.

Quando il campione diventa coach

Essere un grande atleta, o esserlo stato in passato, non ti da la garanzia di essere, o poter diventare, un grande allenatore. Gli esempi nello sport sono molteplici, il più citato è Diego Armando Maradona che, nonostante sia stato un calciatore fenomenale, da...
Read More

Raccolti oltre 44.000 euro con la 2ª edizione di ‘Da Porto a Porto’, nuotata a favore dell’ATT

È stato un successo al di sopra di ogni aspettativa la seconda edizione della Da Porto a Porto, nuotata nel mare dell’Argentario organizzata dalla Polisportiva Amatori Prato a favore dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T. che dal 1999 cura gratuitamente a domicilio i...
Read More

Luca Pozzi completa lo Stretto di Tsugaru con l’obiettivo dei Seven Oceans

Sono definiti gli“Ocean Seven” e rispecchiano fedelmente i più famosi “Ottomila” degli scalatori di Himalaya e co. I “sette mari” non sono nientemeno che la controparte acquatica del più grande sogno di un alpinista. Meno famosi dei “fratelli”, le sette imprese per...
Read More

AKRON sponsor ufficiale di SCUW storico Club sportivi svizzero

Proprio nella stagione che porterà ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, AKRON, azienda leader nel segmento dello sports waterwear,e SCUW – Schwimmclub Uster Wallisellen, tra i più storici e prestigiosi club sportivi di tutta la Svizzera, hanno annunciato oggi una...
Read More

Team MP: Mike Maric, Luca Pizzini e Giacomo Carini. Quando lo stile è tutto

18 settembre 2019 - Il Team MP Michael Phelps promuove il bel nuoto all'Harbour Club di Milano “MP” è il marchio, che nasce nel 2015, di Michael Phelps, il nuotatore più medagliato di tutti i tempi. La sua linea di articoli tecnici da nuoto dotati di tecnologie...
Read More

Riccione 2019, Europei Lifesaving | Da oggi in vasca i Master, seguono National team e Club

Al via oggi 17 settembre fino a fine mese i Campionati Europei di Nuoto per Salvamento che vedranno gli atelti gareggiare in piscina, presso lo Stadio del Nuoto di Riccione, e spostarsi per le prove in mare e sulla spiaggia, presso i Bagni 7 sul lungomare che porta a...
Read More

US National Team: i selezionati Junior e Senior

La notizia che Team USA ha diramato il roster ufficiale per il 2020 ha in poche ore fatto il giro del mondo. Si tratta del metodo americano per selezionare il gruppone di atleti - 115 in totale - che rientrano nei piani nazionali, i nuotatori sui quali Team USA ripone...
Read More

Londra 2019, World Para Swimming | L’Italia sul tetto del mondo

L’Italia ha vinto i Campionati del Mondo World Para Swimming di Londra 2019 che si sono appena conclusi. La Nazionale italiana è arrivata prima nel medagliere, superando Russia, Gran Bretagna, Ucraina, Cina e Stati Uniti, grazie a quattro medaglie d’oro, un argento e...
Read More

Londra 2019, World Para Swimming | Day4 brilla la stella di Arianna Talamona

Un'altra giornata strepitosa. Un'Italia ancora in vetta al medagliere ai Campionati del Mondo World Para Swimming che chiude il quarto giorno di gare con 12 ori, 9 argenti e 8 bronzi. Sei podi conquistati dagli azzurri, due medaglie per metallo e il bis di successi...
Read More

Storie di Nuoto: Krisztina Egerszegi, il topolino ungherese

Nella finale dei 200 dorso ai recenti Mondiali di Gwangju, Kyle Masse ha conquistato la medaglia di bronzo con il tempo di 2’06”62, lo stesso crono che, il 25 agosto 1991, Krisztina Egerszegi nuotò per vincere i Campionati Europei di Atene e registrare uno storico...
Read More

Spostiamoci a Trento presso la piscina del Centro Sportivo Manazzon dove sabato 4 giugno si è disputato il 2° Trofeo Nuotatori Trentini in vasca scoperta olimpionica a 8 corsie. Poco più di un centinaio gli atleti presenti e 26 le società che si sono giocate la vittoria finale della classifica stilata sommando i 30 migliori punteggi. La Nuotatori Trentini, società organizzatrice, al primo posto virtuale (21.561,00 p) come di consueto si esclude dalla premiazione consegnando il trofeo alla Leno 2001 (21.312,12 p), salgono sul podio anche Rari Nantes Trento e Tennis Club Peschiera (20.460,28 e 11.766,80 p).

La migliore prestazione assoluta è stata ottenuta dalla primatista italiana M50 della rana Monica Corò (Stilelibero) nei 100 rana chiusi in 1.20.03 e 1019.49 punti, mentre nei 50 rana sfiora il risultato a quattro cifre nuotando in 36.85 e 992.94 punti. In campo maschile il miglior tabellare è ottenuto dall’M25 Alessandro Ramon (AS Merano) nei 200 misti con il crono di 2.20.16 e 911.24 punti (vedi foto in galleria di Fabrizio Contino | N Trentini).

La gara più avvincente i 50 stile M50 con un duello targato AICS Aquarè Mafeco che vede toccare per primo Marco Borriello con 27.46 davanti a Riccardo Tarricone con 27.47 (908.96 e 908.63 p), che poi si regala l’oro nei 100 stile con 1.01.38 (901.60 p).

Nei 50 rana buoni risultati per l’M25 Daniele Dissegna oro in 31.43 (906.14 p) davanti a Simone Gerola (Leno 2001) argento in 31.87 (893.63 p), terzo crono per Lorenzo Decchino (Schio N) vincente negli M35 in 32.44 e 902.90 punti.

Al femminile segnaliamo le buone prove di Sara Cracco (ARCA) nei 200 misti M35 vinti in 2.42.97 (906.55 p) e nei 100 stile 1.07.15 (881.61 p), e quelle dell’atleta di casa Orietta Negri M60 che si aggiudica i 400 stile in 6.08.44 (881.64 p) e i 100 dorso in 1.31.65 (886.20 p).

Al via a Putignano 263 atleti per il 4° Trofeo Estivo che si è trasferito presso la piscina DNA Nadir in vasca da 25 metri a 6 corsie (originariamente previsto in vasca lunga a Bari presso la piscina comunale). Delle 34 società presenti, si aggiudica la classifica finale il CUS Bari (47.426,16 p) davanti ad Aquaitka e Brindisi nuoto (36.871,86 e 35.967,83 p).

Le migliori prestazioni sono ottenute dalla M25 Mariapia Longobardi (CUS Bari) nei 200 stile nuotati in 2.11.90 (944.66 p) e da Marco Conti (CC LAuria) nei 100 stile M50 con 56.66 (964.17 p), che raddoppia il successo nei 50 rana vinti in 33.78 e (918.29 p).

In evidenza negli M35 Vincenzo Giove (Sottosopra Brindisi) con un doppio successo nella rana: nei 100 con 1.07.32 (930.78 p) e nei 50 in 30.98 (928.02 p); mentre Alfonso Casaletto (AICS N Potenza) domina la farfalla con 1.00.89 nei 100 e 27.52 nei 50 (903.76 e 892.44 p).
Fra le donne segnaliamo la buona prova di Raffaella Perrotta (Aquatika) oro nei 200 stile M45 in 2.27.78 (890.17 p).

(Foto copertina: piscina di Albaro by Renato Consilvio)

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

?>