Nella seconda “puntata” di questo ultimo fine settimana Master (leggi QUI il report di Città di Castello e Noci) andiamo a curiosare fra i risultati di Genova, Trento e Bari .

A Genova si è disputato il 5° Trofeo Piscine di Albaro, organizzato presso l’omonimo impianto in vasca scoperta olimpionica a 10 corsie. Meno di duecento i partecipanti, 173 precisamente, e 34 società che si sono disputate la vittoria della classifica finale stilata sommando i primi 16 punteggi individuali di ogni gara. Classifica dominata dalla squadra organizzatrice Nuotatori Genovesi con 87.705,16 punti che fa gli onori di casa lasciando il trofeo al Rapallo Nuoto (29.925,86 p), sul podio anche Idea Sport e Genova nuoto (13.666,03 e 9.513,03 p).

Giornata particolare questo 4 giugno perchè oltre alle gare, si è celebrata la nascita del movimento “Master di Nuoto” avvenuta grazie alla Sportiva Sturla nel 1975. Durante la stagione agonistica 1975/76 venne organizzata – il 19 ottobre – la prima edizione del “Meeting Veterani e Vecchie Glorie del Nuoto”, un appuntamento più volte ripetuto negli anni successivi. E sempre a Sturla si organizzarono i primi raduni e campionati nazionali, fino a quando nel 1983 ci fu il riconoscimento da parte della FIN del settore Master e nel giugno 1984 si disputò il primo Campionato Italiano FIN ufficiale.

Il Master Day ha proposto oltre al trofeo di nuoto, un torneo di pallanuoto nella vasca esterna da 33 mt e una gara di tuffi nella vasca da 33 interna e la premiazione con targa ricordo di nomi storici del nuoto master italiano.

Passiamo quindi ai risultati fra le corsie e al nuovo record nazionale M90 di Alba Caffarena (classe 1921) che nei 400 stile libero ha completato la prova in 15.35.67 prima e unica in Italia ad averlo fatto!

La migliore prestazione assoluta è nuotata da Daniele Lupi (DDS) nei 50 dorso M45 con 30.56 e 935.86 punti, che conquista il secondo oro nella doppia distanza conlcusa in 1.08.61 (903.37 p). A qualche punto di distanza l’M30 Simone Bonistalli (Gymnasium Spilimbergo) che nei 100 stile libero nuota il crono più veloce di 55.19 e 931.33 punti.

Il miglior tabellare femminile è ottenuto da Paola Ambrosi (N genovesi) nei 100 rana M50 chiusi in 1.29.90 (907.56 p), mentre nelle stessa prova e categoria al maschile Antonio Solari (Genova N) con 1.18.38 realizza 900.87 punti.

Segnaliamo quindi le prestazioni over-900 di Paolo Palazzo (Andrea Doria) nei 400 stile M55 con 5.01.85 e 914.49 punti, e nei 100 farfalla dell’M30 Alessandro Rivellini (Albaro Nervi) 1.00.37 (916.02 p) e dell’M25 Matteo Viani (Rapallo N) il più veloce in 1.00.15 (912.22 p) che fa il bis nella vasca singola vinta in 27.53 (895.02 p).
In campo femminile in evidenza la primatista della farfalla in corta Tullia Givanni (N genovesi) con il doppio oro M55 nei 50 rana vinti in 42.85 e 902.22 punti e nei 50 farfalla con 35.52.

Acque gelide ed eco-nuotate per l’ambiente, da Mandello al Naviglio

"Lo sport ha sempre un potenziale di attrazione e curiosità, fa notizia, ed è bello scendere in campo - in questo caso in acqua - per una causa in cui crediamo". Queste sono le parole di Enzo Favoino atleta di nuoto in acque gelide, attivista e ricercatore ambientale...

Fatti di nuoto Weekly: C’è chi cambia squadra, chi il lavoro e chi purtroppo lo perde

Bentornati su Fattidinuoto Weekly, che dopo qualche numero speciale di approfondimento (su temi che riaffronteremo nelle prossime edizioni) torna nella versione originale, quella delle news sul mondo del nuoto e dintorni. Pronti?Nuotomercato USA In un periodo avaro di...

Corsia Master, tutto pronto per il 25° Forum Master Sprint

Il 2022 del movimento Master laziale riparte dal 25° Trofeo Forum sprint in programma il 16 gennaio presso la piscina coperta del Circolo Forum Roma Sport Center. Nonostante i tanti eventi annullati a causa del perdurare della pandemia, il trofeo organizzato dalla...

Corsia4 Awards: i nostri premi al 2021 del nuoto

​Il 2022 è appena iniziato ed ha mandato definitivamente in archivio un anno solare che, sportivamente parlando, è stato ricco di emozioni e di grandi avvenimenti, alcuni dei quali francamente indimenticabili. Nelle ultime settimane dell’anno, la tradizione vuole che...

Road to… gli appuntamenti da non perdere in questo 2022

​Buoni propositi per il nuovo anno? Non perdersene una! Di cosa? Delle tante e più gare che il programma del nuoto mondiale è pronto a sfornare (speriamo) in questo 2022 che ci proporrà tra le altre cose, l’accoppiata Mondiale ed Europeo (a Roma!) Nemmeno il tempo...

Fatti di nuoto Weekly: Lia Thomas e gli atleti transgender

Ve lo avevo anticipato e mantengo la promessa: oggi vorrei provare a parlare di Lia Thomas e del caso atleti transgender. Disclaimer: non troverete qui nessuna opinione personale. Sono un maschio, bianco ed etero, nella vita non ho conosciuto discriminazioni e mi...

Caeleb Dressel, il fenomeno che non ti aspetti

Domenica 1 agosto, Caeleb Dressel ha attraversato per l’ultima volta la zona mista del Tokyo Aquatics Centre insieme ai compagni di squadra con i quali ha vinto la gara conclusiva delle Olimpiadi in piscina, la staffetta 4x100 mista. Intorno a lui, che ha nuotato la...

Un Anno di Fatti di nuoto Weekly

La rubrica che state leggendo è nata un anno fa. Durante le vacanze di Natale del 2020 abbiamo pensato che sarebbe stato interessante ed utile avere un luogo nel quale parlare di tutte quelle notizie del mondo del nuoto e dintorni che non riuscivamo ad approfondire...

Swim Stats, i Record e le Graduatorie 2021 in Vasca Corta

Se il vero nuoto si fa in vasca lunga, c’è da dire che nel 2021 non sono mancate le occasioni di vedere grande spettacolo e prestazioni eclatanti anche nella meno nobile (secondo alcuni) vasca da 25. Campionati Europei, International Swimming League, FINA World Cup e...

Swim Stats, i Record e le Graduatorie 2021 in Vasca Lunga

Il 2021 è stato un anno sportivo anomalo: in maniera opposta a quella del suo predecessore (il tristemente famigerato 2020), è stata una stagione piena di eventi e possibilità per andare forte tra le corsie. Anche se le dinamiche di svolgimento di preparazione e...

Spostiamoci a Trento presso la piscina del Centro Sportivo Manazzon dove sabato 4 giugno si è disputato il 2° Trofeo Nuotatori Trentini in vasca scoperta olimpionica a 8 corsie. Poco più di un centinaio gli atleti presenti e 26 le società che si sono giocate la vittoria finale della classifica stilata sommando i 30 migliori punteggi. La Nuotatori Trentini, società organizzatrice, al primo posto virtuale (21.561,00 p) come di consueto si esclude dalla premiazione consegnando il trofeo alla Leno 2001 (21.312,12 p), salgono sul podio anche Rari Nantes Trento e Tennis Club Peschiera (20.460,28 e 11.766,80 p).

La migliore prestazione assoluta è stata ottenuta dalla primatista italiana M50 della rana Monica Corò (Stilelibero) nei 100 rana chiusi in 1.20.03 e 1019.49 punti, mentre nei 50 rana sfiora il risultato a quattro cifre nuotando in 36.85 e 992.94 punti. In campo maschile il miglior tabellare è ottenuto dall’M25 Alessandro Ramon (AS Merano) nei 200 misti con il crono di 2.20.16 e 911.24 punti (vedi foto in galleria di Fabrizio Contino | N Trentini).

La gara più avvincente i 50 stile M50 con un duello targato AICS Aquarè Mafeco che vede toccare per primo Marco Borriello con 27.46 davanti a Riccardo Tarricone con 27.47 (908.96 e 908.63 p), che poi si regala l’oro nei 100 stile con 1.01.38 (901.60 p).

Nei 50 rana buoni risultati per l’M25 Daniele Dissegna oro in 31.43 (906.14 p) davanti a Simone Gerola (Leno 2001) argento in 31.87 (893.63 p), terzo crono per Lorenzo Decchino (Schio N) vincente negli M35 in 32.44 e 902.90 punti.

Al femminile segnaliamo le buone prove di Sara Cracco (ARCA) nei 200 misti M35 vinti in 2.42.97 (906.55 p) e nei 100 stile 1.07.15 (881.61 p), e quelle dell’atleta di casa Orietta Negri M60 che si aggiudica i 400 stile in 6.08.44 (881.64 p) e i 100 dorso in 1.31.65 (886.20 p).

Al via a Putignano 263 atleti per il 4° Trofeo Estivo che si è trasferito presso la piscina DNA Nadir in vasca da 25 metri a 6 corsie (originariamente previsto in vasca lunga a Bari presso la piscina comunale). Delle 34 società presenti, si aggiudica la classifica finale il CUS Bari (47.426,16 p) davanti ad Aquaitka e Brindisi nuoto (36.871,86 e 35.967,83 p).

Le migliori prestazioni sono ottenute dalla M25 Mariapia Longobardi (CUS Bari) nei 200 stile nuotati in 2.11.90 (944.66 p) e da Marco Conti (CC LAuria) nei 100 stile M50 con 56.66 (964.17 p), che raddoppia il successo nei 50 rana vinti in 33.78 e (918.29 p).

In evidenza negli M35 Vincenzo Giove (Sottosopra Brindisi) con un doppio successo nella rana: nei 100 con 1.07.32 (930.78 p) e nei 50 in 30.98 (928.02 p); mentre Alfonso Casaletto (AICS N Potenza) domina la farfalla con 1.00.89 nei 100 e 27.52 nei 50 (903.76 e 892.44 p).
Fra le donne segnaliamo la buona prova di Raffaella Perrotta (Aquatika) oro nei 200 stile M45 in 2.27.78 (890.17 p).

(Foto copertina: piscina di Albaro by Renato Consilvio)

Share and Enjoy !

Shares