Select Page

Pagellino SuperMaster Regionali 2018: Piemonte e i parziali della Lombardia

Pagellino SuperMaster Regionali 2018: Piemonte e i parziali della Lombardia

Prosegue il mese dedicato ai Regionali con il Piemonte che chiude in un unico fine settimana il suo Campionato e la Lombardia che disputata il suo prima weekend di gare a Lodi per chiudere il prossimo a Brescia.

Dovranno invece attendere i Master della Campania, che a causa della chiusura dell’impianto “Scandone” sede dei Campionati sono in attesa della nuova programmazione da parte del Comitato per poter disputare i loro Regionali.

Manifestazioni che purtroppo sono sempre più spesso lo specchio di una gestione poco oculata per alcuni Comitati Regionali: ritardi nella pubblicazione di risultati o start-list, o addirittura risultati non disponibili o incompleti.

Ma concentriamoci sui risultati in vasca, in questo fine settimana si sono registrati 14 nuovi record, la Lombardia fa la voce grossa con 10 primati fra cui spicca il mondiale di Carlo Travaini nei 50 rana M55 che abbatte il muro dei 30 secondi, mentre i restanti 4 sono nuotati allo Stadio del Nuoto di Torino con il doppio mondiale di Fabio Calmasini nei 1500 stile M50 e al passaggio dell’800 nella stessa gara.

Vediamo tutti i dettagli delle manifestazioni in programma nel fine settimana.

MANIFESTAZIONI: 10/11 FEBBRAIO 2018

Campionati Regionali Piemonte – Torino | Aquatica Torino (L. Loddo)

Manifestazione: Campionati Regionali Piemonte

Data: 10/11 febbraio 2018
Sede: Torino – Piscina del “Palazzo del Nuoto”
Vasca: 25 metri – 8 corsie
Organizzazione: CR Piemonte

HIGHLIGHTS

Come anticipato in apertura sono quattro i primati stabiliti allo Stadio del Nuoto di Torino: Fabio Calmasini dopo i record italiani di 200 e 400 stile conquistati a Desenzano due settimane fa (leggi REPORT QUI) si cimenta nella distanza a lui più congeniale conquistando un doppio mondiale: al passaggio degli 800 stile con 8.43.14 per chiudere poi i 1500 in 16.25.96 (1045.55). In entrambe le distanze toglie il record all’americano McConica che nel 2000 aveva chiuso rispettivamente in 8.44.51 e 16.33.02, in Europa spodesta invece il tedesco Kleiber del 2013 (8.57.67 e 16.57.60), mentre in Italia Luca Di Iacovo che nella passata stagione aveva nuotato in 8.55.49 e 17.27.37.

Arrivano invece nello sprint gli altri due record: Roberto Galimbeni con 33.14 (930.30) si prende il record dei 50 dorso M60 ritoccando il 33.38 di Claudio Tomasi del 2010, mentre Giorgio Perondini nei 50 stile M80 con 35.62 abbassa di 8 centesimi il primato che apparteneva a Celio Brunelleschi dal 2003!

La migliore prestazione al femminile sono i 400 stile di Jane Ann Hoag che nelle M50 con 4.46.14 colleziona 988.54 punti, bene anche la specialista della rana M45 Sabina Vitaloni nei 200 con 2.49.91 raccoglie 979.40 punti mentre nei 50 con 35.39 967.79.

In campo maschile segnaliamo le prove di Mauro Rodella nei 400 stile M55 vinti in 4.38.18 (972.89), Igor Piovesan 800 stile M40 con 8.44.78 (967.11) e Andrea Molino nei 200 rana M50 2.38.62 (961.17).

Seguirà un’analisi più dettagliata dei risultati quando saranno resi disponibili sul sito ufficiale Federnuoto con tutti i punteggi (al momento sul sito del CR Piemonte alcune gara non hanno riportato il punteggio Supermaster).

Classifica di società
1 Aquatica Torino 102.803,47
2 Derthona Nuoto 94.256,06
3 Libertas Nuoto Chivasso 58.470.07

Metodo: somma dei punteggi ottenuti nelle gare individuali dai primi 8 atleti classificati per gara, categoria e sesso
e delle staffette ottenuti dalle prime 8 formazioni classificate per tipo di staffetta, categoria e sesso.

Campionati Regionali Lombardia – Lodi (M. Clemencigh)

Manifestazione: Campionati Regionali Lombardia (parte 1 di 2)

Data: 10/11 febbraio 2018
Sede: Lodi – Piscina Faustina Sporting Club
Vasca: 25 metri – 10 corsie
Organizzazione: CR Lombardia

HIGHLIGHTS

Nel primo fine settimana i Regionali lombardi hanno assegnato i titoli di 8 gare individuali – 50 di ogni stile, 100 dorso e farfalla, 200 misti e 400 stile – e delle 4 staffette valevoli per il campionato annuale di società.

Non sono nemmeno mancati i record, ben 10 in totale, con l’acuto di Carlo Travaini e il suo ennesimo mondiale oltre che migliore prestazione assoluta, nei 50 rana M55 chiusi in 29.88 (1062.58) che migliora il 30.37 dell’americano David Guthrie del 2016 e l’europeo di 30.50 del tedesco Kusch oltre al suo 30.77 di un mese fa a Sori (leggi il REPORT QUI).

Gli altri otto centri sono tutti nazionali: Daniela Pedacchiola nei 100 farfalla M55 con 1.11.72 (1003.49) ritocca il precedente 1.12.18 di Monica Vaccari della scorsa stagione, nella stessa specialità Denny Ferroni si prende il primato M30 con 55.44 (969.70) cancellando il 55.59 di Marco Maccianti del 2013.
Sempre nella farfalla ma nello sprint Leonardo Federici ritocca il suo limite M35 nuotato nella scorsa edizione dei regionali di 3 centesimi portandolo a 25.67 (952.08), mentre nelle due vasche a stile libero Franca Bosisio con 28.19 (981.91) si prende lo scettro delle M50 togliendolo al 28.23 di Daniela De Ponti che qui conquista l’argento in 28.29.

Passiamo ai “senior” master e al doppio record di Gabriella Tucci neo-M80: nei 50 rana con 55.51 (922.90) ha polverizzato il precedente 1.07.20 di Gwendolen Kasper del 2011 bissando il successo nei 50 stile con 49.46 (823.49) prima a scendere sotto la barriera dei 50 secondi (prec. 50.07 di Rita Androsoni della scorsa stagione).
Infine negli M70 Alberto Sica si prende i 200 misti con 3.00.15 (944.71) ritoccando di 6 centesimi il primato nuotato da Roberto Ruggieri poco più di un anno fa che però si appropria dei 50 dorso con 37.11 (precedente 37.99 Giuseppe Avellone 2016), chiude Michele Ratti con il record nei 50 stile libero M30 22″89  (n avvio di staffetta), migliora di 2 centesimi il suo precedente primato italiano.

La migliore prestazione al femminile è ottenuta però da Daniela De Ponti nei 100 farfalla M50 con il crono di 1.07.88 (1009.72), tallonato dal 50 farfalla M50 di Franca Bosisio nuotato in 29.99 (1009.34) a 5 centesimi dell’europeo della De Ponti.
Prestazione a quattro cifre anche per il primatista M50 Massimiliano Gialdi nei 50 stile con 24.33 (1009.04), mentre Massimiliano Eroli nei 100 farfalla con 56.36 (996.63) eguaglia al centesimo il suo record M40.

Prestazioni maiuscole anche per Fabio Cavalli nei 50 rana M50 vinti in 30.75 (996.42), Matteo Montanari nei 400 stile M30 con 4.01.30 (984.13) e Andrea Toja nei 100 farfalla M50 chiusi in 1.00.63 (976.74).
Superano la soglia dell’eccellenza Lorenzo Gardoni nei 50 rana M25 28.46 (973.30), Igor Piovesan nei 400 stile M40 4.11.84 (967.76), Leonardo Federici nei 50 dorso M35 27.01 (966.68), Michele Ratti nei 50 farfalla M30 25.11 (965.35) e 50 stile 23.08 (964.90), Monica Rubini nei 50 dorso M50 33.43 (963.80) ed Emiliano Gallazzi nei 50 rana M45 31.00 (951.61).

Prossimo fine settimana appuntamento a Brescia per la chiusura dei campionati e la premiazione delle società.

(Foto copertina: Simone Gaviola | Facebook)

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

?>