Trofeo Città di Tortona

 

Data: 3 dicembre 2017
Sede: Tortona – piscina comunale Dellepiane
Vasca: 25 metri – 8 corsie
Organizzazione: Derthona Nuoto

Atleti

Società

[ranking_table_single 1st_name=”Rari Nantes Saronno” 1st_country=”LOM ” 1st_time=”362:00″ 2nd_name=”Swimming Club Alessandria” 2nd_country=”PIE ” 2nd_time=”346:00″ 3rd_name=”La Wellness Ssd – Milano” 3rd_country=”LOM ” 3rd_time=”268:00″]Classifica di Società[/ranking_table_single]

 

Metodo: “FISSI con premio vittoria”, assegnati 9-7-6-5-4-3-2-1 punti dal primo all’ottavo classificato di ogni categoria incluse le staffette (4×50, 1 per categoria)

La società organizzatrice – Derthona Nuoto – per fair play si esclude dalla premiazione.

La seconda tappa del Circuito Nord Ovest apre il mese di Dicembre: la Rari Nantes Saronno vince di misura sulla piemontese Swimming Club Alessandria il 14° Trofeo Città di Trotona organizzato dalla Derthona Nuota.

Le migliori prestazioni assolute sono ottenute da Carlo Travaini che nuota sotto l’attuale primato 50 rana M55 – da confermare nel nuovo anno – in 31.15 (1019,26 punti) crono più alto comunque del 30.71  ottenuto la scorsa settimana a Innsbruck e da Jane Hoag nei 400 stile libero M50 grazie al crono di 4.44.85 (993,01 punti)..

Segnaliamo inoltre altre due prestazioni “sotto-primato” della neo-M65 Grazia Gavoglio nei 100 stile con 1.19.21 (894,08) – a Rapallo la scorsa settimana la stessa atleta ha nuotato in 1.17.89 – e nei 50 farfalla con 40.90 (871.39), anche se la neo-M65 Carole Smith a Roma il 19 novembre ha chiuso in 38.53.

L’organizzazione del trofeo è ormai consolidata, siamo soddisfatti anche di questa edizione, nonostante l’anticipo della data e qualche cambiamento al programma abbiamo ottenuto un’ottima risposta in termini di iscritti.

Vogliamo ringraziare tutti atleti, allenatori e pubblico per la partecipazione e l’affetto che ci dimostrano ogni anno!!!

Staff Derthona Nuoto

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Training Lab, tante strade una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Parigi 2024, 28 pass per l’Italia del nuoto alle Paralimpiadi

Il World Para Swimming ha comunicato il numero di slot assegnati all'Italia per le Paralimpiadi di Parigi 2024. Sono ben 28 - 16 maschili e 12 femminili - i pass guadagnati dall’Italia per la partecipazione ai prossimi Giochi Paralimpici che si terranno dal 28 agosto...

400 stile libero
Appuntamento di apertura con la gara più lunga in programma, come anticipato lo scettro al femminile è di Jane Hoag, mentre fra gli uomini spicca la vittoria di Igor Piovesan negli M40 con 4.12.85 (96.89). Buone prove anche per Alessandro Foglio primo M30 in 4.20.60 (923.41) che precede i compagni di squadra Andrea Ferrari argento con 4.25.52 (906.30) e Giovanni Brazzale oro M35 in 4.25.83 (911.03). Fra le donne bene Simonetta Cavallaro che si aggiudcia le M55 in 5.20.26 (922.25) e Valentina Lugano oro M35 in 4.56.77 (901).

100 farfalla
Unico punteggio over-900 quello ottenuto da Carlo Travaini il suo 1.05.69 porta in dote 938.50 punti e l’oro M55. Il miglior risultato in rosa è quello di Simona Baravalle che nelle M35 vince in 1.10.94 (895.40), segnalaimo le prove di Cristinel Uncescu alla vittoria M%0 in 1.07.18 (881.51) e Daniel Kormendi primo M45 in 1.06.05 (875.40).

100 dorso
Miglior tabellare per Fabio Manolo che negli M50 con 1.07.32 raccoglie 908.79 punti, seguono due atleti di casa Emiliano Assandri primo M45 in 1.05.40 (901.83) e Diletta Lugano con il miglior crono femminile di 1.10.40 e l’oro M30 (899.57).

100 rana
Le migliori prestazioni sono ottenute da Christian Coscia vincitore degli M40 in 1.09.26 (913.08) e Susanna Demarchi prima M55 in 1.32.40 (895.67). Unico altro punteggio over-900 è ottenuto da Giannantonio Scaramel primo M65 in 1.25.37 (907.70), mentre il crono più veloce è quello di Pietro Bottino che si aggiudica gli M25 in 1.08.32 (890.95).

50 stile libero
Si chiude la mattina con lo sprint: primo alle piastre l’M25 Francesco Ferri autore di un 24.12 da 922.06 punti, seguito dall’oro M30 Davide Ceriani con 24.66 (903.08). Primo ai punti è però Fabio Monolo che vince gli M50 in 26.58 (923.63), mentre al femminile miglior crono e punteggio per Delia Dematti unica sotto il muro dei 30 secondi con 29.50 e la vittoria M45 (916.27). Risultati di qualità per il primatista M70 Alberto Sica vincente in 31.25 (910.40), Riccardo Mariani primo M45 in 26.44 (897.50) e Angelo Cereda argento M50 in 27.41 (895.66).

200 dorso
Si riparte al pomeriggio con la migliore prestazione di Jane Hoag che nelle M50 con 2.37.28 totalizza 961.28 punti, bella sfida in ultima batteria con l’M25 Marco Dolzan che precede al tocco l’oro M30 Stefano Capovilla rispettivamente in 2.11.24 e 2.11.41 (923.73 e 927.33), terzo tabellare maschile per Emiliano Assandri vincente negli M45 in 2.23.79 (911.40). Il resto della classifica parla al femminile: Carla Garbarino è oro M55 in 2.57.58 (906.06), Clizia Borrello si aggiudica le M40 in 2.38.93, mentre la sfida contro il tempo è vinta da Federica Madonini prima M30 in 2.32.91 davanti a Dieltta Lugano con 2.33.03 (901.97 e 901.26).

50 farfalla
Troviamo Daniela De Ponti in vetta alla classifica il suo 30.54 nelle M50 frutta ben 991.16 punti, secondo punteggio per Eleonora Ferrando che primeggia nelle M45 in 32.86 (894.40) e terzo per Angelo Cereda oro M50 in 29.69 (887.17).

50 rana
Come anticipato in apertura il record virtuale M55 di Carlo Travaini frutta l’unico punteggio a quattro cifre della manifestazione grazie al miglior crono assoluto di 31.15 (1019.26), fra le donne è invece Sabina Vitaloni a comandare la classifica con la vittoria M45 in 35.69 (959.65). Seguono ai punti Raffaele Notte oro M45 in 31.79 (927.96), Christian Coscia primo M40 in 31.75 (911.18) e Walter D’Angelo secondo negli M55 in 34.93 (908.96). Fra le donne segnaliamo la vittoria M55 di Suisanna Demarchi in 41.66 (900.62).

100 stile libero
È Davide Ceriani il più veloce con 54.75 (902.10) e la vittoria M30 seguito dall’oro M35 Andrea Galluzzo con 55.15 e da Massimiliano Gasti primo M25 in 55.24. Vittoria ai punti invece per Igor Piovesan autore di un 55.50 che negli M40 porta 924.32 punti, mentre in campo femminile è Simonetta Cavallero a mettere a segno il miglior tabellare di 905.42 punti grazie al successo M55 in 1.10.52, segue Grazia Gavoglio con il suo record virtuale M65 in 1.19.21 (894.08).

50 dorso
Unica prova orfana di over-900, vede in vetta alla classifica di crono e punteggio due M35: Simona Baravalle con 33.79 (882.21) e Diego Vaino con 30.22 (864.00).

100 misti
Si chiudono le prove individuali con la migliore prestazione di Daniela De Ponti oro M50 in 1.11.22 seguono la vittoria M45 di Sabina Vitaloni in 1.12.88 (930.30), di Stefano Capovilla negli M30 con il crono più veloce di 1.00.18 (923.56) e Giannantonio Scaramel M65 con 1.18.74 (900.69).

4×50 stile libero
Le migliori formazioni di staffetta sono entrambe della squadra di casa Derthona Nuoto categoria M160, precedenza al quartetto femminile che realizza il miglior punteggio assoluto di 955.47 punti grazie al crono di 1.57.23 nuotato da Sabina Vitaloni, Delia Dematti e le sorelle Lugano Dieltta e Valentina. Al maschile Daniel Kormendi, Christian Coscia, Emiliano Assandri e Riccardo Mariani chiude in 1.45.44 collezionando 913.51 punti.

(Foto copertina: M. Clemencigh – Foto articolo: R. Consilvio)