Il giorno della verità ai Campionati Europei Master, oggi è prevista la massima affluenza all’Aquatics Centre di Londra, riuscirà l’organizzazione a contenere il malcontento di atleti e spettatori?

Ma concentriamoci sulle gare, il programma di oggi prevede i 200 dorso, 50 farfalla e 100 stile libero con gli uomini in Pool 1 e le donne in Pool 2, a seguire i 400 stile libero femminili suddivisi su entrambe le vasche e a chiudere la MiStaffetta stile libero.

Un record è già stabilito: le 119 batterie di 100 stile libero uomini, maggiori anche di quelle dei 50 stile di domani che saranno “solo” 184! Sarà una giornata davvero lunga, la previsione dice inizio staffette ore 21.45… siete avvisati!

Iniziamo a vedere i risultati degli azzurri nelle prime due prove di giornata.

Ori

Argenti

Bronzi

Iniziamo con il 200 dorso e non ci poteva essere apertura migliore del record del mondo M40 di Maurizio Tersar (AICS Aquarè Mafeco) che con 2:10.46 riesce finalmente a scalzare il 2:11.13 dell’americano Hviid, mentre in Europa e Italia ritocca il 2:11.82 da lui nuotato 10 giorni fa.

Altri due record continentali arrivano nella categoria M50: per le donne Silvia Parocchi (Molinella nuoto) con 2:32.68 migliora il 2:35.55 che apparteneva alla francese Pipes Nielsen mentre in Italia toglie il primato a Jane Ann Hoag (Natatio Master team) che qui chiude terza in 2:39.82 anche lei sotto al precedente 2:39.93 di due settimane fa.
Per gli uomini è invece Alessio Germani (SM Lombardia) a salire sul gradino più alto del podio in 2:24.93 ritoccando il precedente 2.25.15 del polacco Wolny che resisteva dal 2010 (prec. RI Gianni Bertoli 2:26.14).

Medaglia d’oro con record italiano per Susanna Sordelli (Forum SC) M60 in 3:00.76 (prec. Negri 3:12.24) e per Roberta Ioppi (CS Hof) M30 con 2:23.56 che migliora il suo precedente di 2:25.69. Nella stessa categoria Desiree Cappa (Villaggio Sport. Eschilo) chiudeo 5ª in 2:31.35.
Stesso risultato per Alessandro Bonanni (Vis Nova) vittorioso negli M55 in 2:30.16 che va a migliorare il 2:31.25 di Giardino. L’ultimo record italiano di giornata è accompagnato dall’argento M45 di Luca Vigneri (Genova nuoto) che con 2:17.51 ritocca il proprio precedente di 2:18.37. M

Ancora tante medaglie in questa specialità: oro per Ettore Boschetti (Andrea Doria) negli M60 in 2:38.44, argento per Michel Maresca (SN Penisola Sorrentina) M80 in 3:47.60, Claudio Tomasi (Flaminio SC) M65 con 2:57.35 ed Enrico Catalano (Serenissima nuoto) M30 in 2:11.42 accompagnato dal bronzo di Andrea Maniero (AICS Aquarè) in 2:12.45.
Terzo posto anche per Maria Rossi (Aqautica TO) nelle M30 con 2:44.47.

Segnaliamo infine le buone prove M50 di Antonello Laveglia (Forum SC) che chiude 4° in 2:28.16 e Gianfranco Cipresso (CC Aniene) 6° in 2:30.87.

Toyota US Open Championships: McIntosh WRJ e Ledecky al top

Negli States si fa sul serio e in attesa dei Mondiali in corta, in programma a Melbourne dal 13 al 18 dicembre, ci sono i Toyota US Open Championships a rubare la scena! A Greensboro viene frantumato un World Record Junior, diversi record dei campionati e oltre a...

Swim Stats, Mondiali: i numeri che ci portano a Melbourne 2022

Il 2022 del nuoto internazionale si concluderà con la sedicesima edizione dei Mondiali in vasca corta, manifestazione tra le più giovani del panorama e che solamente un anno fa, causa posticipo per la pandemia, ha visto l’ultima edizione svolgersi ad Abu Dhabi dal 16...

Fatti di nuoto Weekly: parliamo di Mondiali? La top 5 del 2021

Mancano due settimane all’inizio della rassegna iridata in vasca corta, la distanza giusta per iniziare a pensarci seriamente. I ricordi di Abu Dhabi 2021 sono ancora freschi nella nostra memoria, pronti per essere richiamati e messi in una top 5. Ecco i cinque...

Ansia e attacchi di panico, lo sport può aiutarci

Il 29 novembre 2008, da fresca campionessa Olimpica, Federica Pellegrini gareggia agli Assoluti di Genova negli 800 stile. La distanza, che non è la sua specialità, gli sta comunque regalando passaggi al di sotto del record italiano quando un improvviso malore la...

Orange Cup di Salvamento, l’Italia vince anche a Eindhoven

Si è disputata sabato 26 e domenica 27 novembre, a Eindhoven, la Orange Cup uno dei primi appuntamenti stagionali del nuoto per salvamento internazionale insieme alla German Cup della scorsa settimana. La manifestazione ha registrato il record di presenze con 610...

FINP Assoluti invernali in corta, 5 record del mondo e 3 europei

La piscina comunale di Fabriano ha ospitato i Campionati Italiani Assoluti invernali in corta di nuoto paralimpico, che si sono disputati sabato 26 e domenica 27 novembre. Oltre 170 atleti, in rappresentanza di 64 società italiane, sono scesi in vasca per questo primo...

Solidarity Games, a Kazan in vasca russi e bielorussi. Kolesnikov WR!

​Riecco i russi! Impossibilitati a gareggiare negli eventi interazionali, Kolesnikov e compagni scendono in acqua in casa, a Kazan, per i Solidarity Games ai quali prendono parte anche i nuotatori bielorussi. Un record mondiale, due europei, diversi nazionali e...

Roma 2022 | Revisione dei Risultati della 25 km: 5 medaglie per l’Italia

Ai recenti Campionati Europei di Roma 2022, la 25 km di Open Water maschile e femminile erano state interrotte a causa delle cattive condizioni atmosferiche e, in particolare, di un mare particolarmente mosso e ondoso, che rendeva pericolosa la prosecuzione della...

Il calendario della LEN Open Water Cup 2023

A una settimana dalla presentazione del FINA Open Water Tour 2023 anche la LEN presenta il calendario delle acque libere per la nuova stagione: LEN Open Water Cup 2023. Il circuito LEN sarà composto da sei tappe e si svolgerà dal 19 marzo con l'apertura a Eilat (ISR)...

Fatti di nuoto Weekly: Guai, Speranze e Imprese

Sulla strada verso Melbourne, e verso la conclusione di un 2022 strano ma bellissimo, si parla di guai, speranze ed imprese. Come sempre puntuali, come sempre il mercoledì, come sempre "sulle colonne" di Fatti di nuoto Weekly.Golden Goggles I premi del nuoto USA sono,...

Si continua con i 50 farfalla, ancora tanto azzurro sul podio e per tre volte sul gradino più alto. Alessandra Cornelli (CC Aniene) vince le M60 in 35:23 sbriciolando il precedente record italiano di 38.43 nuotato da Carole Smith.
Oro e record anche per Salvatore Sinopoli (Lacinia nuoto) con 31.29 toglie il primato a D’Oppido che aveva stabilito nel 2009 con 31.82.

Secondo successo londinese per Monica Soro (Roman SC) che si aggiudica le M45 in 30.44, nella stessa prova Ilaria Tocchini (Nuotopiù) è 6ª in 31.40 mentre Vlada Bourova (RN Sori) 9ª in 31.57.
Doppio argento nella categoria M50: Daniela De Ponti (NC Milano) con il crono di 30.47 e Rico Rolli (CN Bastia) in 27.35, seguito da Mauro Cappelletti (Como nuoto) 4° in 27.68 e Andrea Toja (ASA Cinisello) 5° in 27.76.

A chiudere l’elenco medaglie il bronzo di Leonardo Federici (RN Legnano) negli M35 con 26.37 dove William Careddu (Olbia nuoto) chiude 5° con 26.49.
Segnaliamo quindi il 4° posto di Francesco Sennis (Arvalia S&F) negli M55 con 29.37, così come Olessia Bourova (RN Sori) nelle M35 con 29.83, mentre Stefano Dietrich (DLF nuoto LI) negli M60 è 5° con 32.03.

Share and Enjoy !

Shares