La Cina è vicina! Si sono svolti ad Hangzhou gli Asian Games, ricco antipasto della stagione Olimpica che si sta aprendo e che sembra già promettere bene.

Vediamo com’è andata nel nostro recap.

Nello specifico, la Cina è vicina alla perfezione!

Come anticipato, Qin Haiyang e compagni sono stati assoluti dominatori della scena: sono ben 28 gli ori messi al collo dai cinesi, su 41 titoli a disposizione. E anche il resto del podio è completato spesso dai ragazzi della Grande Muraglia: 21 argenti e 9 bronzi, per un totale di 58 medaglie, poco meno del doppio del Giappone secondo per numero di podi nel medagliere (30).

Non solo piazzamenti, perché anche nella casella “tempi” i cinesi sono inarrivabili. Tra i tanti successi cinque sono coronati dal nuovo record asiatico. A livello individuale ci riesce Pan Zhale, che timbra un clamoroso 46’’97 nei 100 stile che cancella il precedente AR di Hwang Sun-woo di 47’’52 datato Tokyo 2021. Crono che lascia parzialmente insoddisfatto il nuovo primatista che ambiva addirittura al WR di Popovici.

Si conferma atleta eccezionale poi anche Wang Shun che timbra il nuovo primato continentale migliorando il crono che lo aveva laureato campione olimpico, entrando nel ristretto club del sub 1’55’’ nei 200 misti. 1’54’’62 è il terzo crono mondiale all-time e migliore dell’anno. Mica male!

Road to Parigi | il Recap dei Trials USA

L’Australia chiama e gli USA rispondono! Tempo di Trials, I TRIALS per eccellenza quelli made in United State of America. Spettacolari come sempre, come solo gli statunitensi sanno fare, nei nove giorni di gare di Indianapolis ne abbiamo viste di ogni, sorprese,...

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Per la Cina poi altri tre nuovi primati continentali, questi in arrivo dalle staffette: la 4×100 stile uomini con 3’10’’88 (cancellato il 3’12’’54 del Giappone del 2018) con Pan Zhanle che apre in 47’’06), la 4×100 mista con 3’27’’01 (prima 3’29’’00 sempre loro nuotato agli scorsi mondiali) con ancora Pan Zhale a 46’’65 lanciato.

Infine la 4×100  mistaffetta mista che si prende l’oro e il record in 3’37’’73 cancellando il già loro vecchio primato di 3’38’’41 nuotato nel 2020, grazie specialmente al 51’’91 di Xu Jiayu che sfrutta l’alternanza uomo donna per nuotare a soli cinque centesimi dal personale.

E non finisce qua: lo stesso Xu vince 50, 100 e 200 dorso, treble che riesce per la terza volta dopo Mondiale e Universiadi anche a Qin Haiyang davanti a tutti nei 50, 100 e 200 rana con altrettanti primati dei Giochi.

Al femminile poker con altrettanti record per Zhang Yufei che vince i 50 stile e le tre prove delle farfalla, mentre il tris lo cala anche Li Bingjie grazie ai successi nei 400, 800 e 1500, conditi dai record dei Giochi nella distanza più corta e in quella più lunga. Doppietta infine anche per Yu Yiting, oro nei 200 e 400 misti con il nuovo record degli Asian Games proprio nei 200.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4