Entra nel vivo l’anno Olimpico! Riccione si tinge d’azzurro con il Campionato Italiano Assoluto che da oggi a sabato ci dirà molto su quella che sarà la truppa azzurra in quel di Parigi.

In realtà l’ossatura del team Italia è già bella corposa, merito dei già qualificati arrivati dopo il Campionato Italiano Open Frecciarossa di fine novembre e i recenti Mondiali di Doha. Pass parigino che è già in mano a Thomas Ceccon, qualificato nei 100 dorso, Nicolò Martinenghi nei 100 rana, Alessandro Miressi nei 100 stile, Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500 stile libero, Lorenzo Zazzeri nei 50 stile, Alberto Razzetti nei 200 e 400 misti e 200 farfalla, Manuel Frigo nella 4×100 stile, Simona Quadarella negli 800 e 1500 stile libero, Sara Franceschi nei 400 misti e Benedetta Pilato nei 100 rana.

Chi sarà il prossimo azzurro qualificato? Lo scopriremo presto!

50 dorso uomini

Super LAMBERTI! Che gara per Michele Lamberti, che cancella il personale appena registrato a Doha nuotando in 24’’47 a soli 7 centesimi dal record italiano di Thomas Ceccon! Velocissimo! A completare il podio Simone Stefanì con 25’’20 e Matteo Brunella con 25’’25. La finale Junior la vince Matteo Venini ma lo Junior più veloce è il 2007 Daniele Del Signore che timbra 25’’76 direttamente dalla finale A.


800 stile libero donne

Manca Simona Quadarella, impegnata nei 400 misti, e la scena allora se la prende Noemi Cesarano, neo campionessa italiana con 8’36’’73 a circa tre secondi dal personale. Argento a Giulia Gabrielleschi con 8’39’’71, bronzo a Emma Vittoria Giannelli in 8’40’’99.

400 stile libero uomini

In una gara dove da sempre siamo protagonisti, manca in questo momento un vero e proprio dominatore. Il titolo se lo giocano in tre, con Luca De Tullio che vince in 3’47’’09 beffando il fratello Marco di sei centesimi. Resta lontano di tre secondi il tempo limite. Bronzo per Davide Marchello con 3’47’’43, mentre Gabriele Detti chiude sesto in 3’51’’50. I due Junior più veloci arrivano dalla finale B: Alessandro Ragaini chiude in 3’49’’48 davanti a Filippo Bertoni con 3’50’’83.


100 rana donne

Era la gara più attesa! Con un posto per Parigi già occupato, erano almeno in tre a sognare il colpo olimpico. Dopo le batterie però si era già messa in mostra Lisa Angiolini, l’unica sotto il minuto e sette. E la finale conferma quanto visto al mattino! Lisa Angiolini vola a Parigi! 1’06″00, personal best eguagliato e nuovo titolo italiano. Alle sue spalle Martina Carraro con 1’06’’82 e Arianna Castiglioni in 1’06’’89!

Tra le Juniores la più veloce arriva dalla finale B, Lucrezia Mancini con 1’09’’99.

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

200 farfalla uomini

Ci voleva il personale a Giacomo Carini per coronare il sogno olimpico. Nulla da fare per l’atleta piacentino che vince sì ma in 1’56’’19 soffrendo anche la buona prova di Claudio Antonino Faraci che gli resta vicino fino al 150 metri per poi chiudere terzo in 1’57’’32 scavalcato nel finale da Andrea Camozzi con 1’57’’21.

Miglior Junior è Matteo Christopher Palmisani che tocca quarto di soli cinque centesimi sotto al muro dei due minuti.


400 misti donne

La spunta all’ultima bracciata il neo bronzo mondiale Sara Franceschi, che con 4’38’’87 vince il titolo italiano. Le complica la vita un’ottima Francesca Fresia, brava a scendere fino al nuovo personale di 4’38’’93, a un solo secondo dal pass olimpico ma al sesto crono all-time in Italia. Bronzo a Claudia Di Passio in 4’42’’69.

Vince la finale B Simona Quadarella in 4’45’’90.

50 stile libero uomini

Da forfait Lorenzo Zazzeri, secondo dopo le batterie, e allora titolo in tasca a Leonardo Deplano che chiude  in 21’’93 assicurandosi così il pass per Parigi (in virtù del tempo nuotato a Doha e non migliorato da nessuno qui a Riccione). Argento a Giovanni Izzo con 22’’09, bronzo per Alessandro Miressi in 22’’15. Buon sesto per Thomas Ceccon con 22’’45. 

Carlos D’Ambrosio vince la finale Junior in 22’’72.


4×100 stile libero donne

Oro al Centro Sportivo Carabinieri in 3’41’’22 con Biagioli, Toma, Ceracchi e D’Innocenzo che tirano fuori una prestazione senza particolari squilli ma solida.

Argento alle Fiamme Gialle con Cocconcelli, Mizzau, Castiglioni e Tarantino (54’’08) in 3’42’’01, mentre chiude il podio il Centro Sportivo Esercito in 3’42’’89 con Menicucci, Verona, Masciopinto e Morini (53’’94).

Tabella Tempi Limite Parigi 2024

Foto: Fabio Cetti | Corsia4