Saranno ben più di Sette Colli quelli da scalare per i bravi e fortunati che voleranno tra qualche anno a Tokyo 2020! Già perché la notizia “bomba” del mese è quella dei nuovi programmi olimpici e buona parte di questa edizione di fine giugno di Fatti e Misfatti ruota intorno a quel che succederà in terra nipponica tra qualche anno!

Ma bando alle ciance, tempo ne abbiam poco, sono partiti gli Internazionali d’Italia 2017… Via di pillole!

Logo Tokyo 2020

GiapponeNuove gare al programma olimpico (9 giugno 2017)

Se ne parlava già da qualche tempo ed ecco che adesso è realtà: ai Giochi giapponesi del 2020 saranno presenti tre nuove gare, ovvero 800 stile libero maschili, 1500 stile libero femminili e 4×100 mistaffetta mista. Un programma che si avvicina sempre più a quello mondiale (mancano i 50 dorso, rana e farfalla e le 4×100 mistaffetta stile) e che potrà sorridere ai colori azzurri con Paltrinieri e Detti che si sfregano già le mani.

Adam Peaty | Facebook

Gran Bretagna Peaty contento per le nuove staffette olimpiche (10 giugno 2017)

La notizia dell’aggiunta di nuove gare ai Giochi del 2020 ha fatto subito il giro del mondo e del web, e fin dal giorno dopo sono arrivate le dichiarazioni a caldo dei protagonisti. Uno di questi è Adam Peaty, oro olimpico dei 100 rana e campione del mondo con la prima 4×100 mistaffetta mista mai nuotata ai mondiali (Kazan 2015). Peaty ha affermato che tale staffetta renderebbe “le Olimpiadi più divertenti” oltre che a nutrire qualche interesse personale con un’altra possibile medaglia!

Chad Le Clos | Facebook

Sud AfricaI convocati per Budapest (11 giugno 2017)

Sono stati tra i primi a scendere in acqua per i loro Trials ma i nomi dei sudafricani ufficialmente convocati ai Mondiali ancora non era stata stilata. Eccola arrivare, con le certezze Chad Le Clos e Cameron van der Burgh a capitanare un gruppo formato da 16 atleti, undici uomini e cinque donne (QUI la lista completa).

Missy Franklin | Facebook

USA Niente US National per la Franklin (12 giugno 2017)

Sarà costretta a saltare gli US National Missy Franklin, per colpa di un doppio problema alle spalle. La due volte campionessa olimpica e primatista mondiale in carica dei 200 dorso si era infatti operata alla spalla sinistra nel mese di gennaio per un problema di borsite ma poco tempo dopo ha dovuto sottoporre anche la destra alla stessa operazione. Impossibile un suo rientro alle gare già in estate, per tanto non la vedremo nemmeno a Budapest.

A proposito di International Swimmers Alliance, intervista a Matt Biondi

Matt Biondi non ha bisogno di presentazioni ma, nel caso qualcuno di molto giovane volesse un ripasso, basti pensare che si tratta di uno dei nuotatori più forti della storia. Ha vinto undici medaglie alle Olimpiadi- di cui otto ori - ed altrettante ai Mondiali (sei...

A Tokyo i Campionati in corta per i Mondiali di Abu Dhabi

In attesa di World Cup - 21/23 ottobre terza tappa a Doha in Qatar - e International Swimming League - playoff a Eindhoven a partire dall'11 novembre, il nuoto di alto livello va in scena a Tokyo, dove si sono svolti i Campionati Nazionali in vasca corta, validi per...

Fatti di nuoto weekly: danzando e polemizzando

Fatti di nuoto weekly torna alla sua versione old school, le notizie del nuoto una volta alla settimana, con calma, il mercoledì. E quale miglior argomento per riprendere se non il protagonista del primissimo numero di questa newsletter?Klete Keller Il pluri...

Coppa Comen 2021 | l’Italia vince classifica e medagliere a Belgrado

​La Coppa Comen è tornata! Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 e il rinvio nell’estate di quest’anno, a Belgrado il meglio del nuoto giovanile europeo si è riunito per iniziare alla grande la nuova stagione. Competizione riservata alla categoria Ragazzi, dove...

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Michael Phelps | Facebook

USA Phelps contrario all’aggiunta di gare olimpiche (15 giugno 2017)

Storce il naso Michael Phelps. Il re del nuoto dei Giochi olimpici pare non aver apprezzato del tutto l’incremento di gare al programma di Tokyo 2020. “Sono contento per l’inserimento dei 1500 stile donne, che garantiscono un uguaglianza sessuale” dice Phelps, che però crede che così facendo ci siano troppe gare. Un parere che va in contrasto con quello del suo storico coach Bob Bowman, entusiasta del cambiamento. Avrà paura che un giorno qualcuno potrà battere il suo record?

Cosmopolitan.it

USA “Lo squalo” sfida lo squalo! (18 giugno 2017)

È ufficiale! Lo squalo di Baltimora, Michael Phelps se la vedrà contro il re dei mari, lo squalo bianco. Tutto pronto per la sfida “uomo-animale” che si terrà su Discovery Channel il 23 luglio in occasione della Shark Week. Un incontro sulla carta impari, con il re delle piscine che al massimo può nuotare ai 10 km/h contro i 40 dello squalo, ma che probabilmente avrà un vantaggio, oltre ad una protezione, per rendere la sfida più avvincente.

Marco Koch | Facebook

Germania Il roster per Budapest (20 giugno 2017)

Freschi di Trials, i tedeschi schierano subito il proprio potenziale: quattordici atleti voleranno in Ungheria, con ambizioni importanti per diversi di essi. Ci proveranno sicuramente Marco Koch e Philip Heintze, che guidano il drappello di dieci uomini mentre le donne saranno solamente quattro ma con Franziska Hentke e Lisa Graf a caccia di importanti prestazioni. (QUI l’elenco completo).

(Foto copertina: AFP Photo/A. Nemenov | Yahoo sports)

Notizie... clicca per aprire

Nuove gare al programma olimpico LEGGI QUI

Peaty contento per le nuove staffette olimpiche LEGGI QUI

Sud Africa – I convocati per Budapest LEGGI QUI

Niente US National per la Franklin LEGGI QUI

Phelps contrario all’aggiunta di gare olimpiche LEGGI QUI

“Lo squalo” sfida lo squalo LEGGI QUI

Germania – Il roster per Budapest LEGGI QUI

Share and Enjoy !

Shares