La FINA ha pubblicato le entry list delle gare di Nuoto della XXXI Olimpiade di Rio de Janeiro che si disputeranno dal 6 al 13 agosto. L’Aquatics Stadium ospiterà i 906 nuotatori (489 uomini e 417 donne) che scenderanno in acqua in 32 specialità, 26 individuali oltre a 6 staffette. Sono 172 le Federazioni rappresentate nel nuoto, per le Olimpiadi un nuovo record che supera le 167 delegazioni presenti a Londra 2012.

Andiamo quindi a conoscere chi, fra gli azzurri, disputerà le gare individuali e chi sarà schierato – obbligatoriamente – nelle staffette. Già perché da regolamento gli atleti iscritti per le staffette, che non partecipano alle gare individuali, dovranno essere necessariamente schierati (batterie o finali), pena la squalifica del team.

Tirando le somme dei 35 convocati, 20 hanno conseguito i tempi limite come da criterio di selezione (in grassetto nell’elenco), mentre i restanti 15 sono stati convocati in base a scelte tecniche perché vicini ai tempi-limite e/o per completare le formazioni di staffetta.

50 sl : Bocchia PB: 21.93 (2009); SB: 22.06 (Riccione), Dotto PB: 21.90 (2011); SB: 21.91 (Riccione)
100 sl: Dotto PB: 47.96 (RI, 2016 Riccione), Magnini PB: 48.04 (2009); SB: 48.85 (2015 dicembre)
200 sl: D’Arrigo PB: 1.47.18 (2014); SB: 1.47.56 (Londra), Belotti PB: 1.46.33 (2009); SB: 1.47.81 (Roma)
400 sl: Detti PB: 3.43.97 (2016, Riccione)
1500 sl: Detti PB: 14.46.48 (2016, Riccione), Paltrinieri PB: 14.34.04 (RE, 2016 Londra)

100 do: Sabbioni PB: 53.34 (RI 2016, Riccione)

100 ra: Toniato PB: 1.00.41 (2016, Londra)
200 ra: Pizzini PB: 2.10.39 (2016, Londra)

100 fa: Rivolta PB: 51.54 (2016, Riccione), Codia PB: 51.42 (RI 2016, Riccione)

200 mx: Turrini PB 1.58.86 (2013); SB 1.59.16 (Riccione)
400 mx: Marin PB: 4.09.88 (RI, 2007); SB: 4.14.65 (Riccione), Turrini PB: 4.11.55 (2013); SB: 4.11.95 (Riccione)

4×100 sl: Leonardi PB: 48.38 (2014); SB: 49.04 (Riccione), Orsi PB: 48.16 (2014): SB: 48.94 (2015 dicembre), Santucci PB: 48.84 (2015); SB: 49.34 (Riccione)
4×200 sl: Di Giorgio PB: 1.48.06 (2016, Roma)

50 sl: Di Pietro PB: 24.84 (RI, 2014); SB: 24.93 (Marsiglia), Ferraioli PB: 25.02 (2014); SB: 25.21 (Londra)
100 sl: Ferraioli PB: 54.30 (2014); SB: 54.70 (Londra), Pellegrini PB: 53.18 (RI, 2016 Roma)
200 sl: Mizzau PB: 1.57.37 (2015); SB: 1.58.71 (Riccione), Pellegrini PB: 1.52.98 (RM, 2009); SB 1.54.55 (Roma)
400 sl: Carli PB: 4.05.49 (2015, Roma); SB: 4.07.32 (Roma), Mizzau PB: 4.06.22 (2015); SB: 4.07.26 (Riccione)
800 sl: Carli PB: 8.27.26 (2016, Roma), De Memme PB: 8.26.95 (2013); SB: 8.31.79 (Riccione)

200 do: Panziera PB: 2.09.54 (2015); SB: 2.09.73 (Riccione 2015)

100 ra: Carraro PB: 1.06.41 (RI, 2016, Riccione), Castiglioni PB: 1.06.95 (2015); SB: 1.07.15 (Roma)

100 fa: Bianchi PB: 57.27 (RI, 2012); SB: 57.47 (Londra)

200 fa: Pirozzi PB: 2.07.82 (2014); SB: 2.08.98 (Riccione), Polieri PB: 2.07.49 (2016, Londra)

200 mx: Franceschi PB: 2.12.59 (2016, Londra), Trombetti PB: 2.12.95 (2016, Riccione)
400 mx: Franceschi PB: 4.40.03 (2016, Riccione), Trombetti PB: 4.38.54 (2016, Riccione)

4×100 sl: Pezzato PB: 55.03 (2016, Riccione)
4×200 sl: Masini Luccetti PB: 1.57.86 (2015); SB: 1.59.65 (Roma)
4×100 mx: Zofkova fraz. dorso PB: 1.00.44 (2014); SB: 1.00.70 (Roma)

PB: Personal Best, SB: Seasonal Best

Facciamo quindi alcune considerazioni sulle scelte fatte e partiamo dalla gara dei 100 stile libero uomini dove oltre a Dotto gareggerà il capitano Filippo Magnini. Agli assoluti dietro a Dotto si era qualificato Leonardi e 3° Magnini, che però nelle graduatorie stagionali risulta secondo con il 48.85 nuotato a dicembre a Riccione seguito dal 48.94 di Orsi.
Quindi la domanda nasce spontanea: hanno utilizzato questo criterio per la scelta oppure semplicemente la condizione fisica attuale del capitano è migliore di quella del Bomber?

Naturale la scelta dei 200 rana per la convocazione di Pizzini grazie al tempo nuotato a Londra vicino al tempo-limite, poco probabile il suo schieramento in batteria nella staffetta mista ma era essenziale avere un ranista “di scorta”. Col senno di poi una convocazione olimpica per Nicolò Martinenghi ci poteva stare visto il suo miglior crono stagionale italiano di 1.00.30 nuotato agli EuroJunior, purtroppo fuori tempo massimo per entrare nella lista dei convocati.
Turrini oltre ai 400, dove ha conseguito il tempo-limite, sarà schierato anche nei 200 misti. Più complicato il discorso staffette.

Partiamo dalla più semplice la 4×100 mista: con Sabbioni, Toniato, Rivolta e Codia (che si giocheranno il posto in finale) e Dotto o l’eventuale “sorpresa” derivante dalle gare, visto che questa staffetta sarà in chiusura delle competizioni.
Nella 4×200 oltre ai due individualisti, Belotti e D’Arrigo è stato convocato Alex Di Giorgio (5° crono stagionale), jolly della formazione Detti con miglior crono stagionale di 1.46.78, ma capace di una frazione da 1.45 all’Europeo di Londra con il back-up di Magnini capace di grandi risultati in staffetta.
Infine la steffetta veloce: come anticipato, obbligo di schieramento almeno in batteria per Leonardi, Orsi e Santucci, che sgomiteranno per il posto in finale insieme a Dotto e Magnini.

A proposito di International Swimmers Alliance, intervista a Matt Biondi

Matt Biondi non ha bisogno di presentazioni ma, nel caso qualcuno di molto giovane volesse un ripasso, basti pensare che si tratta di uno dei nuotatori più forti della storia. Ha vinto undici medaglie alle Olimpiadi- di cui otto ori - ed altrettante ai Mondiali (sei...

A Tokyo i Campionati in corta per i Mondiali di Abu Dhabi

In attesa di World Cup - 21/23 ottobre terza tappa a Doha in Qatar - e International Swimming League - playoff a Eindhoven a partire dall'11 novembre, il nuoto di alto livello va in scena a Tokyo, dove si sono svolti i Campionati Nazionali in vasca corta, validi per...

Fatti di nuoto weekly: danzando e polemizzando

Fatti di nuoto weekly torna alla sua versione old school, le notizie del nuoto una volta alla settimana, con calma, il mercoledì. E quale miglior argomento per riprendere se non il protagonista del primissimo numero di questa newsletter?Klete Keller Il pluri...

Coppa Comen 2021 | l’Italia vince classifica e medagliere a Belgrado

​La Coppa Comen è tornata! Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 e il rinvio nell’estate di quest’anno, a Belgrado il meglio del nuoto giovanile europeo si è riunito per iniziare alla grande la nuova stagione. Competizione riservata alla categoria Ragazzi, dove...

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Storie di Nuoto: Ian Thorpe, il gigante australiano

È il nuotatore più famoso d’Australia, tutti conoscono le sue imprese. Ricordo di averlo visto nuotare ad Atene 2004 ed aver pensato cavoli il nuoto è uno sport fico, voglio farlo anche io. Kyle Chalmers, oro olimpico nei 100 stile libero a Rio 2016 Nel corso della...

#MiFidoDiTe 2021 | Nettuno interrompe la nostra maratona, annullata l’ultima tappa a Ischia

Questo fine settimana Alessandro Mennella e la sua guida Marcella Zaccariello, sono volati a Ischia per la settima ed ultima tappa del progetto #MiFidoDiTe2021. Le condizioni meteo di domenica 10 ottobre non hanno permesso il regolare svolgimento delle gare, ma Ale e...

World Cup 2021 #2 | A Budapest il saluto ufficiale a Laszlo Cseh

È Budapest a ospitare la seconda tappa della FINA Swimming World Cup 2021! Dopo Berlino si vola in Ungheria, dove la lotta per conquistare il primo posto nel ranking della Coppa del Mondo si accende sempre di più. Spettacolo, nuovi primati e un ultimo saluto al mitico...

La squadra agonistica del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo pronta per la nuova stagione

Quella del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo è una realtà storica: con 149 anni di attività è il più antico Circolo della Capitale, un luogo di ritrovo, cultura e sport apprezzato e riconosciuto, al quale negli anni non sono mancati i risultati sportivi, tanto da...

Passiamo quindi al settore femminile, partendo dalle matricole Franceschi e Trombetti che risultano ai vertici della graduatoria stagionale di 200 misti e 400 misti e con un crono vicino al tempo limite richiesto. Discorso analogo per Panziera nei 200 dorso e Carli per 400 e 800 stile.
Leggermente differenti le scelte di Pirozzi e De Memme, entrambe ufficialmente convocate come staffettiste della 4×200 in virtù dei risultati ottenuti durante la stagione – Martina 3° crono nelle semi di Londra in 1.59.31 e Stefania 4° con 1.59.52 di Riccione – ma entrambe disputeranno anche una gara individuale. La beneventana scenderà in vasca nei 200 farfalla gara in cui ha conseguito il secondo tempo stagionale dietro alla Polieri durante l’Assoluto e vicino al tempo limite, mentre la livornese farà gli 800 stile.

Un ultimo appunto sulle gare individuali, nei 100 stile libero iscritte Pellegrini e Ferraioli, quindi Silvia Di Pietro disputerà solo i 50 e le staffette. Rimanendo in tema a completare il quartetto partenti della veloce ci sarà Aglaia Pezzato con l’eventuale riserva della Mizzau, mentre nella 4×200 oltre alla scontata Pellegrini e gli altri nomi già fatti ci sarà da schierare la livornese Masini Luccetti.
Per la staffetta mista, obbligo di firma per la Zofkova con eventuale inserimento della Panziera,

contesa CarraroCastiglioni per la rana, Bianchi a farfalla con riserva Di PietroPellegrini a chiudere.

Da notare che tra tutte le distanze olimpiche i leader delle graduatorie stagionali – aggiornate a inizio luglio quando sono state rese note le convocazioni – non sono stati chiamati solo quelli dei 100 dorso femminili (Scalia) e 200 rana femminili (De Ascentis), 200 dorso maschili (Ciccarese) e 200 farfalla maschili (Carini).

(Foto Copertina: The Guardian | link)

Share and Enjoy !

Shares