Select Page

Trisome Games, pura passione e determinazione

Trisome Games, pura passione e determinazione

Sarebbe molto semplice parlare di questo evento rivolgendosi all’emotività di voi lettori, magari lodando un risultato, una singola prestazione e ricamarci su a mo’ di libro cuore… ma ho deciso di parlarne in modo obbiettivo e soprattutto dopo essere stato un giorno insieme a questi atleti per poterli osservare con i miei occhi. La conclusione è: i Trisome Games sono una gran bella manifestazione sportiva che nulla ha da invidiare agli eventi di atleti normodotati!

Tanti i paesi coinvolti, come abbiamo scritto in precedenza (leggi QUI) come erano varie le discipline dove gli atleti erano impegnati: atletica, ginnastica artistica, ping pong, nuoto, nuoto sincronizzato, calcetto e altri ancora.

Firenze ha ampiamente offerto le migliori strutture sportive della città, forse è mancata una adeguata promozione della manifestazione o forse un po’ troppo in ritardo, ma non voglio parlare di questo, ma di quello che sono stati i Trisome Games.

(Foto atletica: Trisome Games event su Facebook)

Prima di entrare nella piscina olimpionica Paolo Costoli, ho guardato anche qualche gara di atletica nell’adiacente impianto Ridolfi e il primo particolare che mi ha colpito sono state l’espressioni dipinte sui volti, erano sempre le stesse!

Non mi riferisco alla inconfondibile fisionomia della sindrome di Down ma l’espressione di ogni atleta prima di una gara, quella della concentrazione e della tensione, quella della determinazione e dello sforzo da riscaldamento.

I ragazzi seguivano attentamente le direttive che i loro allenatori gli passavano, erano molto concentrati prima e durante la gara, senza tante distrazioni, erano determinati a fare bene.

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Quadarella d’argento negli 800 | Risultati Day3

Si è conclusa anche la terza giornata di gare al Tennis Center dell'Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre). Anche oggi una sola medaglia per l'Italia ottenuta negli 800 stile libero da Simona...
Leggi

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Carraro bronzo da record | Risultati Day2

In archivio anche la seconda giornata di gare al Tennis Center dell'Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre). L'Italia porta a casa un'altra medaglia, un bronzo nella rana grazie a Martina Carraro che...
Leggi

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Detti di bronzo, Carraro da record nei 50 rana

Terminata la prima giornata di gare al Tennis Center dell'Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre). L'Italia porta a casa un bronzo con Gabriele Detti nei 400 stile libero alla sua prima medaglia...
Leggi

Swim Stats, i Mondiali di corta in numeri

Si svolgeranno ad Hangzhou, Cina, dall’11 al 16 dicembre i Campionati Mondiali in vasca corta che, con tredici edizioni disputate (la prima nel 1993 a Palma de Majorca), sono la manifestazione più giovane del nuoto e anche quella che finora trova meno consensi tra...
Leggi

Speciale MasterS, 15° Trofeo Città di Tortona: vince lo SC Alessandria, Travaini record

  Data: 2 dicembre 2018 Sede: Tortona – piscina comunale Dellepiane Vasca: 25 metri – 8 corsie Organizzazione: Derthona Nuoto [ranking_table_single 1st_name="Swimming Club Alessandria" 1st_country="PIE" 1st_time="344:00" 2nd_name="Natatio Master Team"...
Leggi

Arena Swim Your Best: Pirovano e Burdisso vincitori della quarta edizione

Si è chiusa a Riccione la quarta edizione di Swim Your Best, il progetto ideato e promosso da arena Italia, dalla Federazione Italiana Nuoto e da Unipolsai, che offre ai giovani emergenti l’opportunità di una crescita professionale nel mondo del nuoto. In occasione...
Leggi

Campionati Italiani paralimpici: a Loano 7 record del mondo e 6 europei

Da Riccione a Loano, chilometri di distanza ma stessa passione: il nuoto. I Campionati Italiani Assoluti in vasca corta, aprono ufficialmente la stagione sportiva 2018/2019 del nuoto paralimpico. Protagonisti in vasca 115 nuotatori - accompagnati da 34 società...
Leggi

Campionati Italiani Open 2018: conferme, rivincite e qualche sorpresa

Due giorni a Riccione per capire che l’Italia c’è, che gli azzurri stanno lavorando bene e che la trasferta cinese di Hangzhou (11-16 dicembre) per i Mondiali in vasca corta si sta avvicinando sotto ottime sensazioni. Era un’edizione insolita, quella degli Assoluti...
Leggi

La B.Fit ospita la StaffettOna della Befana dedicata a Severino Rossini

La 6ª Staffettona della Befana - dopo le prime tre edizioni a Mozzate e le ultime due nell'impianto della Bustese - si trasferisce a Legnano presso la piscina B.Fit. Domenica 6 gennaio 2019 il classico dell’Epifania vedrà i nuotatori cimentarsi in una staffetta di...
Leggi

Assoluti Open Riccione, test mondiali e titoli in palio

Sarà un Assoluto un po' diverso quello che si disputerà nel prossimo fine settimana a Riccione, i giochi per la qualificazione mondiale sono già fatti; fra i convocati dei Mondiali c'è chi testerà la forma nelle proprie gare e chi si cimenterà in altre...
Leggi

C’è molta ignoranza su cosa sia la sindrome di Down e quali sono in effettivo le conseguenze fisiche e cognitive sulle persone che ne sono affette, spesso, anzi, troppo spesso c’è la tendenza a considerarli incapaci di capire o non abbastanza in grado di comprendere. Francamente è assolutamente il contrario, capiscono, ascoltano, accettano le critiche, si fanno autocritiche, si arrabbiano, gioiscono, ridono e scherzano, una delle poche caratteristiche in cui differiscono dai “normo-dotati” è la grande e sincera genuinità e la lealtà, pregi che nello sport dovrebbero essere tra le doti principali in ogni atleta, ma come ben sapete non è proprio così.

Le gare in acqua sono state davvero molto belle, vissute, combattute, emozionanti, sentite e soprattutto con un tifo esagerato! Ho ancora il mal di testa per tutte quelle “grida” di incitamento tra compagni di squadra e non!

Ragazzi e ragazze si sono dati battaglia in acqua con uno spiccato senso agonistico aggiungerei, ci sono state delusioni e gioie, come normale che sia e anche la giuria ha svolto il suo compito con rispetto verso gli atleti, senza chiudere gli occhi ma giudicandoli negli errori come viene e deve esser sempre fatto, loro meritano rispetto e il rispetto si misura anche in questo.

Potrei dilungarmi ancora e parlare di tante altre cose che ho visto e vissuto ma voglio invitarvi a viverle in prima persona, guardandole con i vostri occhi, creandovi un vostro giudizio perchè i Trisome Games non sono giochi “speciali” come è facile da definire.

I Trisome Games sono speciali nei numeri, ma i loro partecipanti sono talmente normali che i “diversi”, spesso e volentieri, siamo noi.

(Foto: Corsia4.it)

About The Author

Ultimi Tweet

?>