Direttamente dal Centro Federale di Pietralata a Roma, ecco in acqua i più giovani prospetti del nuoto azzurro impegnati ai Campionati Italiani di Categoria 2022.

Diversi i reduci dagli EYOF, ovvero il Festival olimpico europeo estivo della Gioventù, protagonisti anche in questa tre giorni romana per chiudere al meglio la stagione.

Dopo le categorie Juniores e Cadetti, vediamo i risultati dei Ragazzi, dove fioccano primati nazionali, individuali e di staffetta!

Ragazze

Diverse le protagoniste tra le giovani classe 2008-2009, dove cadono due nuovi record di categoria. Il primo è individuale e arriva per mano di Clarissa Savoldi (G.A.M. Team Brescia) che si impone nei 400 misti nuotando in 4’51’’81 cancellando il vecchio crono di Martina Ratti di 4’52’’09 del 2017.

L’altro record italiano di categoria Ragazzi arriva con la 4×100 mista vinta dal quartetto Salustri, Recchi, Ongaro, Procaccini del Circolo Canottieri Aniene (come anche 4×100 stile e 4×200 stile) in 4’19’’07 migliorando il primato del G. Sport Village di 4’21’’57 del 2018.

Occhio poi alle vittorie plurime.

Protagonista in questo senso sicuramente Caterina Santambrogio (Nuoto Club Seregno) che si impone nei 100 stile in 56’’86, 200 dorso con 2’16’’25 e 200 misti in 2’19’’14, a questi ori aggiunge l’argento nei 50 e 200 stile, 100 dorso.

Doppietta anche per Sara Rummolo (Ecumano Space Full & Fitness) nella rana, con gli ori nei 100 in 1’11’’78 e 200 in 2’34’’20, e Alice Bonini (Team Trezzo Sport) che monopolizza la farfalla imponendosi nei 100 in 1’02’’49 e 200 in 2’14’’00.

Da segnalare anche l’oro di Valentina Procaccini (CC Aniene) protagonista ai Giochi Olimpici della Gioventù che qui si impone nei 200 stile in 2’03’’10 per soli 28 centesimi sulla Santambrogio.

Road to Parigi | il Recap dei Trials USA

L’Australia chiama e gli USA rispondono! Tempo di Trials, I TRIALS per eccellenza quelli made in United State of America. Spettacolari come sempre, come solo gli statunitensi sanno fare, nei nove giorni di gare di Indianapolis ne abbiamo viste di ogni, sorprese,...

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Ragazzi

Equilibrio in categoria (anni 2006-2007), con diversi vincitori diversi per gara. Piovono primati, specialmente grazie alle staffette ma ne arriva uno anche individuale, con il crono di 4’22’’66 nuotato da Emanuele Potenza (Nuotatori Pugliesi) nei 400 misti, che cancella il 4’24’’16 di Andrea Camozzi del 2021.

Staffette mai così veloci. L’Aniene si prende vittorie e primato di categoria nella 4×100 stile – Boggia, Bertoni, Gallarati, Galossi – vinta in 3’25’’36 (precedente Aniene 3’26’’23) e nella 4×200 – Bertoni, Ballarati, Gripppaudo, Galossi – con 7’31’’70 (precedente SMGM 7’39’’55 del 2012). In entrambe le occasioni determinante lo zampino di Lorenzo Galossi, impegnato per l’occasione appunto solo in staffetta e non in gara individuale.

Il terzo primato arriva nella 4×100 mista, ma a firmarlo è l’Aurelia Nuoto – Geradi, Ghezzi, Momoni, De Dominicis – con 3’49’’36, migliorando il 3’52’’39 della Rari Nantes Torino del 2014.

Tornado alle prove individuali occhio ai double di Filippo Bertoni (CC Aniene) nei 400 e 800 stile vinti in 3’53’’44 e 8’02’’03, Alessandro Ragaini (Sport Village) che di prove ne vince addirittura tre con 200 stile in 1’50’’03, 1500 stile in 15’43’’05 e 200 farfalla con 2’01’’02.

Doppietta anche per Jacopo Barbotti (Amga Sport Legnano) bravo a imporsi nei 200 dorso in 2’04’’05 e 200 misti in 2’05’’15. Conferma infine per Davide Passafaro (Calabria Swim Race) che vince i 50 stile in 23’’35.

Diversi i protagonisti tra i più giovani in acqua – Ragazzi 14, classe 2008 – a partire da Nicolò Bianchi (Circolo Nuoto SC Cassino) che fa l’accoppiata 200/400 stile vincendo in 1’58’’03 e 4’11’’76. Bis anche per Matteo Ongaro (In Sport Rane Rosse) che vince 100 e 200 rana in 1’06’’38 e 2’26’’37 e per Simone Ciuffreda (Acsd Pentotary) che si impone nei 100 e 200 farfalla con 58’’34 e 2’11’’93.

Foto: NC Seregno | Facebook