Giorni di nuoto internazionale interessanti quelli appena trascorsi, e così saranno ancora fino all’appuntamento clou di questo fine anno, ovvero i Campionati Europei in vasca corta di Otopeni (5/10 dicembre).

In Germania, Estonia, Gran Bretagna, iniziano a muoversi tanti big in vista dell’anno che porterà ai Giochi di Parigi, una stagione particolarmente ricca di eventi.

Campionati tedeschi in vasca corta 2023

Direttamente da Wuppertal, si forma la squadra tedesca che andrà ad Otopeni e si assegnano titoli e medaglie nazionali.

Il protagonista assoluto è però un certo Chad Le Clos, oro olimpico che vive e si allena a Francoforte. Per lui una scorpacciata di ori, ben 7 di cui cinque individuali: conquista infatti 50-100-200 stile libero (21’’53 – 47’’29 – 1’44’’36) e 50-100 farfalla (22’’48 – 50’’18).

Si rivede in vasca anche Florian Wellbrock, assente in gara dai Mondiali: il fondista tedesco ha chiuso al secondo posto gli 800 stile in 7’36’’93 alle spalle di Sven Schwarz oro in 7’34’’05.

In buona forma anche Isabel Gose, che si prende due prime piazze mondiali stagionali rispettivamente nei 1500 prima, vinti in 15’25’’50 con il nuovo personale, per poi replicare nell’ultima giornata con i 400, vinti in 3’59’’72 non lontana dal suo miglior crono di sempre.

Assoluti 2024 | Elenco iscritti, cosa possiamo aspettarci?

Sono uscite le entry list dei Campionati Assoluti Primaverili, che si svolgeranno allo Stadio del Nuoto di Riccione dal 5 al 9 marzo. Dopo aver provato a immaginare lo scenario e i duelli per i posti Olimpici disponibili, ora possiamo iniziare a ragionare su chi ci...

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Training Lab, tante strade una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Campionati Britannici delle Università e dei College

A proposito di fondisti: a Sheffield, forma strepitosa per Daniel Wiffen che sale sul tetto del mondo stagionale in corta in ben tre prove. In vista dell’Europeo, l’irlandese ci riesce rispettivamente nei:
400 stile con 3’39’’57
800 stile con 7’30’’06
1500 stile con 14’20’’75

Wiffen non è l’unico in evidenza a casa del Re: la diciannovenne Fleur Lewis fa segnare infatti il nuovo record britannico dei 1500 nuotando in15’46’’15 cancellando il 15’51’’74 di Rebecca Cooke del 2005.

Kalev Open 2023

Occhio all’Estonia e a un’estone in particolare: a Tallin è in gran spolvero Eneli Jefimova, che si prende tre nuovi primati nazionali in corta.

Record già suoi, ma che dimostrano che la diciassettenne ormai sta facendo passi da gigante verso mete più ambite. Vince infatti con tanto di primato i 50, i 100 e 200 rana:
• 50 rana in 29’’48 (precedente 29’’66)
• 100 rana in 1’03’’79 (precedente 1’04’’01)
• 200 rana in 2’19’’23 (precedente 2’22’’20)

Con questi crono guida attualmente il ranking mondiale in 100 e 200, mentre nei 50 è terza.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4