Una settimana intensa per il nuoto azzurro impegnato nei Campionati Europei, ma i successi per i nostri portacolori non sono arrivati solo da Budapest. A Funchal in Portogallo la Nazionale di nuoto paralimpico ha trionfato nel Medagliere Open finale grazie ai 34 ori vinti, insieme alle 26 medaglie d’argento e 20 di bronzo, per un totale di 80.

Seconda Nazione europea l’Ucraina che nonostane le ben 93 medaglie totali ha conquistato un titolo in meno dei nostri azzurri (33 O, 32 A, 28 B), terza la Russia salita 83 volte sul podio (25 O, 26 A, 32 B).

La Nazionale italiana era composta da un mix di campioni esperti come i più medagliati Giulia Terzi (5 ori e 1 bronzo), Monica Boggioni (4 ori, 1 argento e 1 bronzo), Simone Barlaam (4 ori, 1 argento, 1 bronzo) e Francesco Bocciardo (4 oro, 1 argento) e sei atleti esordienti che ben si sono comportati in questa rassegna continentale: Alberto Amodeo ( Polha Varese), Luigi Beggiato (GS Guardia di Finanza Modena), William Frison (Aspea Padova), Vittoria Bianco (Centri Sportivi NF), Emmanuele Marigliano (Centro Sportivo Portici) e Giorgia Marchi (Adus Triestina Nuoto).

Immensi, non trovo un altro aggettivo che possa qualificarvi, siete stati incredibili ragazzi.

Grazie per tutte le ottanta medaglie, per le emozioni e quest’energia così esplosiva che emanate. Siete l’orgoglio di questa Nazione.

Sono fiero di voi. Grazie al DT Riccardo Vernole e a tutto lo Staff che ha lavorato affinché ne uscisse questo capolavoro di rara bellezza.

Andiamo a Tokyo come Campioni del mondo e d’Europa. Siamo la potenza da battere.

queste le prime battute del Presidente FINP Roberto Valori al termine dei Campionati.

Una chiusura degna di un grande Europeo. Eccezionali atleti, prestazioni fantastiche, uno staff che ci invidia il mondo intero, una Federazione che ha voluto fortemente partecipare a questo evento continentale.

queste le parole del DT Riccardo Vernole subito dopo l’assegnazione del titolo Europeo Open.

Vediamo insieme tutti i risultati degli azzurri.

DAY1 – Il primo pomeriggio di finali si apre con il giovane esordiente Alberto Amodeo al primo argento internazionale nei 400 stile libero S8 con 4’39’’04, stessa rpova e categoria ma al femminile, gradino più alto del podio per Xenia Francesca Palazzo  in 4’54’’62.

Stefano Raimondi è oro nei 100 rana SB9 con 1’06’’80, lo ritroveremo sul podio nei 50 stile libero S10 con l’argento in 23”74, finale in cui Riccardo Menciotti chiude al 6° posto in 25”57.

Due le doppiette in rosa: Carlotta Gilli vince i 100 farfalla S13 in 1’03’’71, dove Alessia Berra conquista il bronzo in 1’05’’83, bissato poi  nei 100 dorso S12 in 1’15”53. Nella finale dei 100 rana SB4 Giulia Ghiretti e Monica Boggioni sono rispettivamente argento in 1’51”34 e bronzo in 1’56”39.

Francesco Bocciardo (GS. FF.OO) domina tutta la finale dei 50 stile libero S5 chiudendola a 32’’90 e conquista poi l’argento nei 100 dorso SB4 grazie al suo 1’50”05. Nei 50 stile libero S5 Monica Boggioni, porta all’Italia un argento grazie al tempo di 40”60. Nei 50 rana SB2 doppio esordio: Emanuele Marigliano festeggia con l’oro  grazie al crono a 1’06’’46, quarto William Frison che chiude in 1’34”89.Il Capitano della Nazionale Azzurra Efrem Morelli è argento nei suoi 50 rana SB3 grazie al tempo di 49”47, Bronzo per il campione del mondo in carica Antonio Fantin nella finale dei 100 dorso S6 con 1’20”77 (record italiano in batteria  1’19”41).Vittoria impreziosita dal record europeo per Giulia Terzi nei 200 misti SM7 in 3’08’’12, si chiude la giornata in bellezza con Alessia Scortechini è oro nei 50 stile libero S10 chiusi in 28’’71.

DAY2 – Nella prima finale della seconda Federico Bicelli conquista l’argento nei 400 stile libero S7 in 4’44”90 crono che vale il record italiano. Primato nazionale ottenuto anche dall’esordiente Luigi Beggiato nei 100 stile libero S4 con 1’25”29 che vale il bronzo nella finale dove Vincenzo Boni chiude con un sesto posto (1’40”15). Nella stessa prova e categoria torna a splendere Arjola Trimi che migliora il suo primato europeo fermando il tempo su 1’31”46 e vincendo il primo oro di giornata.

Oro anche per Monica Boggioni nei 50 stile libero S5 con 44”42, mentre Giulia Ghiretti  chiude al 5°posto (49”15). Nella doppia distanza Antonio Fantin non contento del primato mondiale messo a segno nella batteria dei 100 stile libero S6 ferma il crono su 1’03”76 ritoccando il suo record del mondo di 25 centesimi.

Nei 200 misti SM10 doppietta azzurra fra i maschi Stefano Raimondi e Riccardo Menciotti chiudono rispettivamente al secondo e terzo posto con 2’08”64 e 2’15”16, mentre fra le femminie è Alessia Scortechini a vincere il bronzo con 2’38”16. Terzo posto anche per Xenia Francesca Palazzo nei 100 dorso S8 (1’20”73). Nell’ultima finale individuale – 200 misti SM9 – Federico Morlacchi porta a casa il terzo posto europeo chiudendo in 2’19”51.

L’Italia vince infine una strepitosa medaglia d’oro nella staffetta mixed 4×50 mista composta dagli azzurri: Federico Bicelli, Efrem Morelli, Giulia Terzi e Arjola Trimi con il crono di 2’39″61 davanti a Russia e Spagna.

Ricordiamo inoltre il record italiano ottenuto da Misha Palazzo nei 100 dorso S14 con 1’06″61.

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Storie di Nuoto: Ian Thorpe, il gigante australiano

È il nuotatore più famoso d’Australia, tutti conoscono le sue imprese. Ricordo di averlo visto nuotare ad Atene 2004 ed aver pensato cavoli il nuoto è uno sport fico, voglio farlo anche io. Kyle Chalmers, oro olimpico nei 100 stile libero a Rio 2016 Nel corso della...

World Cup 2021 #2 | A Budapest il saluto ufficiale a Laszlo Cseh

È Budapest a ospitare la seconda tappa della FINA Swimming World Cup 2021! Dopo Berlino si vola in Ungheria, dove la lotta per conquistare il primo posto nel ranking della Coppa del Mondo si accende sempre di più. Spettacolo, nuovi primati e un ultimo saluto al mitico...

La squadra agonistica del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo pronta per la nuova stagione

Quella del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo è una realtà storica: con 149 anni di attività è il più antico Circolo della Capitale, un luogo di ritrovo, cultura e sport apprezzato e riconosciuto, al quale negli anni non sono mancati i risultati sportivi, tanto da...

Europei in vasca corta 2021 | I 40 azzurri convocati per Kazan

Saranno 40 i nuotatori - 17 donne e 23 uomini -  che rappresenteranno l'Italia ai prossimi Campionati Europei di vasca corta che si disputeranno dal 2 al 7 novembre all'Aquatics Palace di Kazan (Russia). La rassegna continentale, arrivata alla XXI edizione, ha visto...
DAY3 – Si apre la terza giornata con l’oro di Francesco Bettella nella finale diretta dei 100 dorso S1, l’azzurro chiude in 2’32”21 dedicando la vittoria alla nonna recentemente scomparsa. Seguono un tris di bronzi: Efrem Morelli nei 150 misti SM4 con 2’46”42, Alessia Berra nella finale diretta dei 50 stile libero S12 con 28”49 che vale il nuovo primato italiano e Giulia Ghiretti nella finale diretta dei 50 farfalla S5 con il tempo di 47”80.

Simone Barlaam scende in vasca per la prima volta in questo Europeo e grazie al tempo di 59″28 conquista il suo primo oro nei 100 farfalla S9. Rimane ai piedi del podio Federico Morlacchi (1’01″22), mentre Simone Ciulli è ottavo (1’03″09).

Stefano Raimondi conquista la sua terza medaglia nella finale diretta nei 400 stile libero S10 conquistando l’argento grazie al tempo di 4’11″72. Si prosegue con il bronzo di Martina Rabbolini che chiude la finale diretta dei 100 rana SB11 in 1’33″89.

Carlotta Gilli ottiene il secondo titolo individuale nei 100 stile libero S13 con il tempo di 58″63, secondo podio anche per Alberto Amodeo che vince l’argento nei 100 farfalla S8 e sigla il nuovo primato italiano (1’03″20).

Chiusura d’oro con la staffetta 4×50 stile libero: Arjola Trimi, Francesco Bocciardo, Monica Boggioni e Federico Bicelli chiudono in 2’22″99 domando Ucraina (2’28″95) e Russia (2’38″40).

DAY4 – Si apre la sessione pomeridiana al meglio con Antonio Fantin che conduce la finale dei 400 stile libero S6 in solitaria vincendo in 4’59”56. Terzo podio per Alberto Amodeo il suo bronzo nei 100 stile libero S8 vale il nuovo primato italiano con 59”88 (il precedente 1’02”05 di Federico Bicelli). Vittoria con record per Xenia Francesca Palazzo nei 100 stile libero S8 con il tempo di 1’05”83.

Vincenzo Boni guadagna il tanto atteso argento nella finale diretta dei 50 dorso S3 con il tempo di 47”43 dedicando la medaglia ad un avversario scomparso l’anno scorso, Alexander Makarov.

Arriva quindi la prima doppietta di giornata nei 50 dorso S3: Arjola Trimi è vice campionessa europea e nuova primatista italiana con 59”58 mentre Angela Procida va a prendersi il bronzo in 1’11″46. Nella doppia distanza Federico Bicelli migliora di oltre dieci secondi il tempo nuotato in qualificazione e con 1’11”66 conquista l’argento e migliora il suo primato italiano (il precedente 1’12”63).

Nella finale dei 100 stile libero S9 con il tempo di 53”03 Simone Barlaam vince migliora il suo primato mondiale (53”41) stabilito alle World Series di Lignano Sabbiadoro lo scorso aprile. Record del mondo e titolo europeo nei 100 dorso S13 per Carlotta Gilli S13 il suo 1’05”56 ritocca il precedente nuotato nel 2018 (1’05”76).

Segnaliamo inoltre il 4° posto nei 100 stile libero S9 di Vittoria Bianco che con 1’06″31 stabilisce il nuovo record italiano.

DAY5 – Il pomeriggio azzurro si apre con i 400 metri stile libero S9: Simone Barlaam conquista la sua prima medaglia di bronzo in questa specialità (4’23”72), quarto posto per Federico Morlacchi (4’25”44).

Si passa ai 100 farfalla S10 con Stefano Raimondi che si prende l’argento (55”45) mentr Riccardo Menciotti rimane ai piedi del podio (58”53). Nella stessa specialità al femminile oro per per Alessia Scortechini chiude in 1’08”82.

Grandi soddisfazioni da 50 stile libero: Arjola Trimi chiude la finale diretta in 41”15 siglando il nuovo World Record S3; Luigi Beggiato migliora il suo personale nuotato nella batteria di qualificazione e porta all’Italia un pesante argento nei 50 stile libero S4 con il crono di 38”65, nella categoria S8 Alberto Amodeo chiude la finale con il 5° crono di 27”98, tempo che vale il nuovo primato italiano. Sempre nei 50 stile S8 Xenia Palazzo conquista l’argento con il tempo di 31”16. 

Antonio Fantin mantiene la promessa, dopo il primato europeo realizzato nella batteria di qualificazione con il crono 29”52, in finale si migliora ancora portandolo in 29”11. Titolo e record europeo anche per la giovanissima Giulia Terzi nei 50 metri farfalla S7 grazie al tempo di 34”95.

Raddoppia la distanza, ma continuano le imprese azzurre: Alessia Berra centra l’argento nei 100 stile libero S12 in 1’00”62, quarto posto europeo per Martina Rabbolini nei 100 stile libero S11 (1’19”01) e quinto per Federico Bicelli nella finale dei 50 metri farfalla S7 (34”05). Con il tempo di 2’19”98 Misha Palazzo sigla il nuovo primato italiano nei 200 misti SM14 e si piazza al 6° posto europeo.

Francesco Bettella aggiunge al suo palmarès l’argento nei 50 dorso S1 con il crono di 1’13”23, un’altra piazza d’onore arriva nei 50 stile libero S13 (27”30) da carlotta Gilli a soli quattro centesimi dal podio più alto conquistato dalla russa Krivshina.Nella staffetta 4×100 mista maschile gli azzurri: Stefano Raimondi, Federico Bicelli, Simone Barlaam e Federico Morlacchi con il tempo di 4’11”54 si aggiudicano la medaglia d’ argento cedendo solo alla Russia (4’09”03).

DAY6 – Carlotta Gilli porta un altro argento all’Italia nei 400 stile libero S13 con il crono di 4’41”31, secondo posto anche per Xenia Palazzo nella finale dei 200 misti SM8 con 2’49 netti.

Giulia Terzi si prende il quarto titolo europeo nella finale dei 50 stile S7 (33”44), nella stessa specialità categoria S3 Vincenzo Boni agguanta il bronzo con il tempo di 47”68. Nei 100 stile  libero S10 si deve accontetare dell’argento Stefano Raimondi chiudendo 51″53, l’oro va invece al plurimedagliato ucraino Krypak (51″16).

Ancora sul podio più alto Francesco Bocciardo che si prende i 200 stile libero S5 in 2’27″57 (2’35”99) e Huerta Poza (2’45”37) il restante podio. Nella categoria S4 bronzo per Luigi Beggiato in 3’09″26. Il penultimo podio della giornata lo regala Monica Boggioni che nuota la finale dei 200 stile libero S5 in 3’00”50 crono che la decreta campionessa europea di questa distanza. Alle sue spalle lascia la tedesca Boettcher (3’16”99) e la turca Boyaci (3’22”48).

Si chiude con l’argento di Alessia Scortechini nei 100 stile libero S10 in 1’02”78. In mattinata Misha Palazzo nelle batterie dei 100 stile libero S14 ha nuotato il nuovo record italiano di 55”15.

DAY7 – Nell’ultima giornata di gare sono otto le medaglie d’oro conquistate dagli azzurri, ben quattro nei 100 stile libero: Federico Bicelli S7 (1’01”04), Giulia Terzi con record europeo S7 (1’10”48), Francesco Bocciardo S5 (1’10”10) e Monica Boggioni S5 (1’23”57).

Un altro titolo per Simone Barlaam nei 50 stile libero S9 (24”06), Carlotta Gilli nei 200 misti SM13 (2’22”92) e per le staffette 4×100 stile libero femminile composta da: Alessia Scortechini, Giulia Terzi, Vittoria Bianco e Xenia Palazzo (4’26”39) e 4×100 stile libero maschile composta da: Federico Morlacchi, Antonio Fantin, Stefano Raimondi e Simone Barlaam oro con Record del Mondo (3’46”06).

Le ultime quattro medaglie all’appello sono due argenti di Vincenzo Boni nei 200 stile libero S3 (3’30″79) e Stefano Raimondi nei 100 dorso S10 (58”42) e due bronzi di Riccardo Menciotti nei 100 dorso S10 (1’00”40) e Federico Morlacchi nei 100 rana SB8 (1’12”32).

Foto e News: FINP

Share and Enjoy !

Shares