Quella degli Assoluti-Trials non è più una novità.

Anche in Italia, dove tradizionalmente le squadre Nazionali si definiscono con un ampio margine di manovra del Direttore Tecnico e della Federazione, da qualche anno si sta optando per una sempre più determinante importanza data al Campionato Assoluto, che sta sempre più prendendo la forma dell’evento principale dell’anno.

Come già nel 2022, anche nel 2023 gli Assoluti ci sarà il primo e grande momento di selezione per:

  • i Mondiali di Fukuoka (23-30 luglio 2023),
  • l’Universiade di Chengdu (1-7 agosto 2023),
  • il Mondiale Junior Netanya (4-9 settembre 2023),
  • l’Europeo Junior Belgrado (4-9 luglio).

Trovate i tempi e le modalità di selezione su Federnuoto, in questa sede ci soffermiamo sull’evento principale, ovvero i Mondiali.

Mondiali Fukuoka: chi si qualifica?

Sempre da Federnuoto, riportiamo le modalità di qualificazione:

– Saranno qualificati alla manifestazione i vincitori delle gare individuali del Campionato Italiano Assoluto (13-17 aprile 2023), a condizione dell’ottenimento del tempo-limite indicato nella colonna A della tabella dedicata.
– Il nuotatore o nuotatrice classificato/a al secondo posto sarà qualificato a condizione che uguagli o migliori il tempo limite B della tabella dedicata.
– Le staffette a stile libero saranno qualificate a condizione che gli atleti classificati nei primi 4 posti della finale A dei 100 stile libero e 200 stile libero, femminili e maschili, abbiano, con i tempi ottenuti, uguagliato o migliorato il tempolimite previsto nella tabella dedicata.
– Le staffette 4×100 miste, sia maschile che femminile, saranno qualificate se la somma delle prestazioni ottenute dagli atleti classificati al primo posto nella finale A delle rispettive distanze di gara sia uguale o inferiore al tempo-limite previsto dalla tabella dedicata.
– La qualificazione individuale degli atleti delle staffette è subordinata all’ottenimento del tempo-limite previsto nella colonna A della tabella dedicata.

– NB: L’eventuale completamento della squadra, sia a livello individuale (per le gare con posti ancoraliberi) che di staffetta, sarà definito in base ai risultati del Trofeo “Sette Colli” 2023.
Per le gare individuali saranno considerati eleggibili gli atleti e atlete che nel periodo 1° marzo 2022 → 11 giugno 2023 avranno ottenuto lo standard A previsto dalla FINA (vedi norme qualificazione FINA → FUKUOKA 23).

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Fatti di nuoto Weekly: forzature

Negli stessi giorni in cui esce un bel mini documentario su di lui, Thomas Ceccon ha rilasciato un’intervista nella quale risponde ad alcune domande interessanti a margine del Mare Nostrum. Le notizie che saltano fuori da queste dichiarazioni, rilasciate in un inglese...

Visto l’importanza dell’evento, è normale che l’asticella sia posta abbastanza in alto.

Quanto in alto ce lo dice la seguente tabella, nella quale confrontiamo i tempi limite con i record italiani e facciamo un check degli atleti in attività che hanno un personale che li qualificherebbe ai Mondiali.

Tra gli uomini, ogni gara ha almeno un atleta che possiede un personale minore del limite tabellare A, ma ciò non significa che sia facile ripeterlo. Sembra chiaro che lo zoccolo duro si potrà qualificare già a Riccione, ma cosa mi dite per esempio dei 100 farfalla? O dei 100 stile? Tutte gare da attendere con ansia.

Tra le donne, ci sono alcune gare che non presentano atlete con personali buoni per la qualificazione, e si tratta delle distanze in cui è in corso il passaggio generazionale più impegnativo.

Tenendo conto che i posti sono due, in diversi casi agli Assoluti avremo degli scontri quantomeno interessanti, alcuni da dentro/fuori come i 100 rana (anche con l’assenza di Pilato sono comunque in tre).

Nonostante resti inteso che il Settecolli sarà l’ultima chance, molti vorranno anticipare i tempi e chiudere la pratica già ad aprile, per poi poter programmare con serenità i prossimi mesi.

Chi ha voglia di Assoluti?

Foto: Fabio Cetti | Corsia4