Dura la vita per noi nuotatori: insidiose e piccole minacce si aggirano sul bordo vasca e in acqua, minando la salute della nostra pelle.

Stiamo parlando delle verruche, un vero e proprio incubo per gli avventori delle piscine.

Ma cosa sono le verruche?

Per la precisione si tratta di infezioni cutanee indotte dal Virus del Papilloma Umano: il virus penetra nella pelle, soprattutto di mani e piedi, e replicandosi la infetta. Si presentano come piccole protuberanze cutanee, semisferiche, talvolta dolenti, dalla sfumatura giallo/grigiastra con una macchia scura al centro.

Ovviamente la diagnosi di un’infezione da HPV [Human Papilloma Virus NdR] va stabilita dal dermatologo, che provvederà quindi successivamente a consigliare una terapia adeguata per la rimozione della verruca.

Cosa possiamo fare invece per prevenire ed evitare tale fastidioso problema?

Iniziamo con qualche pratico consiglio a livello di comportamento corretto da tenere nell’ambiente piscina e spogliatoio:

  • utilizzare sempre le ciabatte
  • lavare sempre teli ed accappatoi a 40°-60°
  • fare sempre la doccia prima dell’ingresso in acqua
  • utilizzare la vaschetta lava piedi poichè contiene disinfettante
  • usare negli spogliatoi un tappetino personale per evitare il contatto con il pavimento
  • prima di lasciare l’impianto farsi subito la doccia per lavare via residui dell’acqua della vasca

Road to Parigi | il Recap dei Trials USA

L’Australia chiama e gli USA rispondono! Tempo di Trials, I TRIALS per eccellenza quelli made in United State of America. Spettacolari come sempre, come solo gli statunitensi sanno fare, nei nove giorni di gare di Indianapolis ne abbiamo viste di ogni, sorprese,...

L’Italia trionfa alla Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024

L'Italia si conferma ai vertici nella tre giorni della Coppa Comen – Mediterranean Swimming Cup 2024 che si è disputata a Limassol - Cipro - confermando la vittoria delle ultime stagioni (Limassol 2022 e Larissa 2023). Gli azzurrini conquistano 37 medaglie - 16 ori,...

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....
È importante poi seguire alcuni consigli a livello alimentare per aiutare il nostro corpo a prevenirle e combatterle.

Per prima cosa è preferibile evitare gli zuccheri saturi, in quanto riducono la capacità del sistema immunitario di combattere i virus che causano le verruche. Al loro posto è consigliabile consumare una grande quantità di frutta e verdura, che con i loro antiossidanti formano un vero e proprio “arsenale di difesa”: soprattutto cibi ricchi di vitamina E come oli vegetali, noci, semi, verdure a foglia larga, aglio, patate dolci, riso, semi di girasole,cereali e farine integrali.

È preferibile infine mangiare cibi crudi e freschi: gli alimenti processati non sono ottimali per rinforzare le nostre difese naturali.

Va menzionata in particolare l’efficacia della curcuma, la cui sostanza farmacologicamente attiva, la curcumina appunto, grazie all’attività antiossidante rallenta la proliferazione virale e previene le recidive.

Recenti studi hanno infine sottolineato come, tra i frutti, la papaia sembra avere un ruolo particolare nel contrastare l’azione del Papilloma Virus, grazie ad alcune componenti quali acido folico, riboflavina, tiamina e vitamina B12.

Grazie a tali piccoli, ma facili, accorgimenti permettiamo al nostro organismo di essere più forte e contrastare l’attacco di questi antipatici “nemici”, vivendo ancor più serenamente il tempo trascorso in vasca.

Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4