Il nuoto è spesso accostato a falsi miti, il mio compito è sfatarli per garantirti risultati migliori.

In un precedente articolo ti ho spiegato nel dettaglio la postura media del nuotatore, se lo hai perso, lo trovi qui: L’identikit del nuotatore.

Ora come promesso scendiamo a bordo vasca per vedere i primi esercizi pratici per migliorare la tua postura quindi il tuo benessere e la tua performance.

Il primo passo è sempre essere consapevole del tuo corpo e del perché stai eseguendo certi esercizi, quindi è fondamentale che tu abbia letto l’articolo precedente.

Oggi partiamo dalla parte superiore del corpo: collo e spalle. Nei prossimi articoli proseguiremo verso il basso fino ad arrivare alle caviglie.

Rivediamo la postura della parte superiore del nuotatore medio e le cause di questo atteggiamento scorretto, quindi passiamo agli esercizi per correggere l’atteggiamento posturale.

 

CAPO: La testa risulta anteposta, posizionata quindi in avanti rispetto ad una linea verticale immaginaria.

COLLO: visto lateralmente presenta una curva accentuata, questo atteggiamento è causa dei muscoli posteriori accorciati.

 

DORSALE: curva cifotica accentuata per via dei muscoli posteriori accorciati. A livello articolare sarà più rigida del normale.

SPALLE: Chiuse anteriormente per colpa della curva dorsale accentuata, dall’accorciamento dei muscoli pettorali e dalla debolezza dei muscoli scapolari.

Nuotare senza la linea nera: intervista a Carlotta Gilli, Alessia Berra e Salvatore Urso

Siamo ancora tutti ammaliati dalle meraviglie dell’International Swimming League, quest’anno più che mai ancora di salvezza per noi appassionati di nuoto. Gare, duelli, tempi mozzafiato ci hanno fatto divertire e staccare per qualche ora la spina in questi giorni...

Campionati Australiani in corta: tempi da record dai dolphins

Regali di Natale in anticipo in arrivo dalla terra di canguri! In Australia si gareggia, con i 2020 Hancock Prospecting Australian Virtual Short Course ovvero i Campionati Nazionali in vasca corta, che si sono disputati virtualmente, con cinque sedi differenti -...

Cosa resta di questa ISL2020? 5 lati positivi per ricordarla

Si può dire tutto della International Swimming League 2020 tranne che ci abbia lasciato totalmente indifferenti. Grazie anche al fatto che la pandemia ci ha tolto qualsiasi alternativa, nel mondo del nuoto abbiamo di fatto parlato per due mesi solo di ISL, sia nel...

Un po’ di (punti) FINA nella ISL2020: la TOP10 della Finale di Budapest

Avete ancora gli occhi dilatati e il battito accelerato per le luci psichedeliche della finale ISL? Siete pronti a partire e virare come Dressel, non appena la vostra piscina riaprirà? Niente di meglio che un po' di punteggi FINA, per riabituarsi alla grigia...

ISL2020 | Il primo Global Swimming Forum, Corsia4 c’è!

Cosa ha reso la International Swimming League così interessante e diversa dal solito? Molte cose, alcune delle quali approfondiremo nelle prossime settimane. Ma una cosa è certa: ha unito intorno al nuoto appassionati da ogni parte del mondo come pochi altri eventi...

ISL2020 | Finale “mondiale” di Dressel e Cali Condors

I Cali Condors di Caeleb Dressel hanno dominato la finale dell’edizione 2020 della Interntional Swimming League, battendo i campioni uscenti Energy Standard al termine della seconda edizione della lega professionistica che, senza alcun dubbio, ha ravvivato l’autunno...

ESERCIZI PRATICI per MIGLIORARE

ESERCIZIO 1 – COLLO

  1. Posizionati a pancia in su, con le gambe raccolte e apri il torace come vedi nel video
  2. Solleva di 2-3 cm da terra il capo immaginando si schiacciare il mento dentro il collo
  3. Mantieni per 15’’ rimanendo il linea con il capo, spalle rilassate quanto possibile,
  4. riposa 30’’

Ripeti per 3 serie, 2 volte al giorno.

ESERCIZIO 2 – SPALLE

  1. Posizionati 5-10 cm dal muro
  2. Gambe tese, bacino neutro o leggera retroversione
  3. Ruota esternamente le spalle e le braccia fino a posizionare ENTRAMBI i pollici contro il muro
    Attenzione! Solo i pollici toccano il muro, le spalle sono rilassate lontano dalle orecchie
  4. Spingi attivamente con i pollici contro il muro senza piegare le dita
  5. Mantieni la posizione per 30’’
  6. Riposa 30’’

Ripeti per 3 serie, 2 volte al giorno.

Inserisci questi due esercizi quotidianamente e potrai percepire grandi miglioramenti sul tuo corpo e quindi le tue performance.

Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4