Se mi segui da un po’ qui su Corsia4 o sulla mia pagina Facebook SwimOut avrai capito che il nuoto è spesso accostato a falsi miti, il mio compito è sfatarli per garantirti risultati migliori.

Il mese scorso ti ho spiegato nel dettaglio la postura media del nuotatore, se hai perso l’articolo, lo trovi qui: L’identikit del nuotatore.

Ora come promesso scendiamo a bordo vasca per vedere i primi esercizi pratici per migliorare la tua postura quindi il tuo benessere e la tua performance.

Alessandro Demaria | swimout.it

Il primo passo è sempre essere consapevole del tuo corpo e del perché stai eseguendo certi esercizi, quindi è fondamentale che tu abbia letto l’articolo precedente.

Oggi partiamo dalla parte superiore del corpo: collo e spalle. Nei prossimi articoli proseguiremo verso il basso fino ad arrivare alle caviglie.

Rivediamo la postura della parte superiore del nuotatore medio e le cause di questo atteggiamento scorretto, quindi passiamo agli esercizi per correggere l’atteggiamento posturale.

 

CAPO: La testa risulta anteposta, posizionata quindi in avanti rispetto ad una linea verticale immaginaria.

COLLO: visto lateralmente presenta una curva accentuata, questo atteggiamento è causa dei muscoli posteriori accorciati.

 

DORSALE: curva cifotica accentuata per via dei muscoli posteriori accorciati. A livello articolare sarà più rigida del normale.

SPALLE: Chiuse anteriormente per colpa della curva dorsale accentuata, dall’accorciamento dei muscoli pettorali e dalla debolezza dei muscoli scapolari.

A proposito di International Swimmers Alliance, intervista a Matt Biondi

Matt Biondi non ha bisogno di presentazioni ma, nel caso qualcuno di molto giovane volesse un ripasso, basti pensare che si tratta di uno dei nuotatori più forti della storia. Ha vinto undici medaglie alle Olimpiadi- di cui otto ori - ed altrettante ai Mondiali (sei...

A Tokyo i Campionati in corta per i Mondiali di Abu Dhabi

In attesa di World Cup - 21/23 ottobre terza tappa a Doha in Qatar - e International Swimming League - playoff a Eindhoven a partire dall'11 novembre, il nuoto di alto livello va in scena a Tokyo, dove si sono svolti i Campionati Nazionali in vasca corta, validi per...

Fatti di nuoto weekly: danzando e polemizzando

Fatti di nuoto weekly torna alla sua versione old school, le notizie del nuoto una volta alla settimana, con calma, il mercoledì. E quale miglior argomento per riprendere se non il protagonista del primissimo numero di questa newsletter?Klete Keller Il pluri...

Coppa Comen 2021 | l’Italia vince classifica e medagliere a Belgrado

​La Coppa Comen è tornata! Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 e il rinvio nell’estate di quest’anno, a Belgrado il meglio del nuoto giovanile europeo si è riunito per iniziare alla grande la nuova stagione. Competizione riservata alla categoria Ragazzi, dove...

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

ESERCIZI PRATICI per MIGLIORARE

ESERCIZIO 1 – COLLO

  1. Posizionati a pancia in su, con le gambe raccolte e apri il torace come vedi nel video
  2. Solleva di 2-3 cm da terra il capo immaginando si schiacciare il mento dentro il collo
  3. Mantieni per 15’’ rimanendo il linea con il capo, spalle rilassate quanto possibile,
  4. riposa 30’’

Ripeti per 3 serie, 2 volte al giorno.

ESERCIZIO 2 – SPALLE

  1. Posizionati 5-10 cm dal muro
  2. Gambe tese, bacino neutro o leggera retroversione
  3. Ruota esternamente le spalle e le braccia fino a posizionare ENTRAMBI i pollici contro il muro
    Attenzione! Solo i pollici toccano il muro, le spalle sono rilassate lontano dalle orecchie
  4. Spingi attivamente con i pollici contro il muro senza piegare le dita
  5. Mantieni la posizione per 30’’
  6. Riposa 30’’

Ripeti per 3 serie, 2 volte al giorno.

Inserisci questi due esercizi quotidianamente e potrai percepire grandi miglioramenti sul tuo corpo e quindi le tue performance.

Se hai domande specifiche puoi contattarmi via MAIL

2° Workshop Swimout

Il vertice annuale della preparazione atletica del nuotatore master

15 e 16 settembre – Milano
2 giorni full immersion nell’allenamento a secco

Biglietti disponibili QUI

(Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4)

Share and Enjoy !

Shares