Select Page

Guida pratica per migliorare la PARTENZA con la preparazione atletica

Guida pratica per migliorare la PARTENZA con la preparazione atletica

Uno degli aspetti più interessanti della preparazione atletica per il nuoto è la possibilità di curare a fondo i dettagli di gara. 

Nei prossimi articoli analizzeremo come partenza, virata e subacquea possono essere migliorati – a volte rivoluzionati – grazie all’allenamento a secco.

Alessandro Demaria | swimout.it

Il tuffo di partenza

Oggi trattiamo il tuffo di partenza.

Per prima cosa dividiamo le tre fasi della partenza:

  1. Assetto sul blocco
  2. Spinta dal blocco
  3. Fase area e ingresso in acqua

Che tu faccia la partenza old school o grab start (a piedi uniti) o la track start (piedi sfalsati) le fasi sono le medesime e i muscoli/articolazioni che intervengono anche.

Vediamo quali sono i muscoli e le articolazioni su cui lavorare in ciascuna fase. In questo modo avrai una guida pratica per migliorare ciascuna delle tre fasi della partenza.

FASE 1 – ASSETTO sul BLOCCO

Questa fase determina la buona riuscita della partenza e molto spesso è proprio qui che si nascondono i limiti maggiori.

Muscoli e articolazioni da curare:

  • caviglie in flessione dorsale
  • flessibilità catena cinetica posteriore

ESERCIZIO PER MIGLIORARE

  • Jefferson Curl

Obiettivo: 5 serie da 5 ripetizioni

17° Meeting del Titano, a San Marino si apre il Gran Prix d’Inverno

La Federazione Sammarinense Nuoto in collaborazione con la FIN e Arena organizza il 17° Meeting del Titano valevole come prima tappa del 6° Gran Prix d'Inverno. Il 16 e 17 febbraio 2019 presso il Multieventi Sport Domus gli atleti potranno gareggiare nella vasca...

Migliore prestazione? Seguite l’istinto!

Molti atleti si rivolgono a me soprattutto nei periodi che precedono una competizione più o meno importante. È questo il momento dove, in molti casi lo stress mentale e l'ansia, si fanno sentire più forti e possono diventare degli inutili ostacoli. Ecco che proprio in...

Corsia Master, i Regionali liguri alla Sciorba il 23 e 24 febbraio

I Campionati Regionali Liguri riservati alla categoria Master si svolgeranno, quest'anno, per la prima volta, su due giorni: sabato 23 e domenica 24 febbraio. La sede è quella della Piscina Sciorba, nota per essere uno degli impianti natatori più scorrevoli che, già...

Training Lab, un nuovo sguardo al metabolismo aerobico negli esercizi ad alta intensità

Per molti anni è stata utilizzata la nozione di metabolismo aerobico e anaerobico per definire il tipo di lavoro effettuato dagli atleti durante l’esercizio intenso. La visione tradizionale è quella legata alla resintesi dell’ATP fornita da tre sistemi integrati...

Manuel Bortuzzo, Barelli: “Speriamo in un miracolo”

Speriamo in un miracolo, chiediamo il massimo rispetto per la privacy e confidiamo nell'operato delle forze dell'ordine e della magistratura affinché consegnino alla giustizia i responsabili del vile agguato avvenuto nella notte tra sabato e domenica" Il presidente...

Italian Sportrait Awards 2019: votate i campioni del nuoto

Il nuoto protagonista agli Italian Sportrait Awards 2019 con sei azzurri candidati e il duo Bertocchi-Pellacani per i tuffi. Un segno che il nostro sport sta finalmente acquisendo spazio e notorietà grazie ai nostri Campioni, infatti troviamo uno o più nuotatori in...

FASE 2 – SPINTA dal BLOCCO

In questa fase risulta fondamentale l’energia che riesci ad imprimere contro il blocco per generare più potenza possibile con gambe e addominali.

Capire la differenza tra “spingere” e “tirare” sarà fondamentale. Infatti devi immaginare di spingere verso dietro il blocchetto con i piedi e non tirare con le braccia.

Muscoli e articolazioni da curare:

  • caviglie in flessione plantare
  • potenza core-arti inferiori

ESERCIZIO PER MIGLIORARE

  • Squat jump

Obiettivo: 5 serie da 20 ripetizioni

FASE 3 – FASE AEREA e INGRESSO in ACQUA

In quest’ultima fase sei ancora in tempo a mandare in fumo quanto di buono fatto nelle fasi precedenti, dovrai concentrarti sul mantenere una linea perfetta per bucare l’acqua come un raggio laser. 

Muscoli e Articolazioni da curare:

  • core (tronco)
  • muscoli arti inferiori

ESERCIZIO PER MIGLIORARE

  • Hollow body hold

Obiettivo: 5 serie da 30″

Dopo aver assimilato i dettagli tecnici di questi tre esercizi puoi inserirli nella tua routine di riscaldamento a secco.

Non sai come scaldarti a secco? Leggi l’articolo Come scaldarsi a secco: sfrutta al meglio i 5 minuti prima di entrare in acqua!

Per informazioni su lezioni privateonline coaching e workshop scrivimi via E-Mail e per ulteriori consigli seguimi sul canale Instagram dove puoi trovare sempre nuovi tutorial.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Alessandro Demaria

E’ stato campione italiano giovanile, ora è preparatore atletico professionista e Fondatore di swimout.it, il sistema di preparazione atletica per il nuotatore master. Condividerà la sua esperienza “a secco” svelando i segreti per una preparazione atletica efficace.

Ultimi Tweet

?>