Select Page

Advertisement

Nuoto Master, Pampana mondiale nei 1500 e tanto altro in vasca a Genova

di Enrico Lippi

La piscina “Sciorba” di Genova – impianto da 50 metri ma ridotto a 25 metri per l’occasione grazie all’utilizzo del pontone – ha ospitato domenica 21 febbraio i Campionati regionali Liguria, che hanno confermato per il terzo anno consecutivo le stesse società ai primi tre posti della classifica generale. Con 89.368,85 punti hanno nuovamente conquistato il trofeo i Nuotatori Genovesi, ai quali si è avvicinato, rispetto alla passata edizione, il Genova Nuoto, secondo con 84.013,12; terzo posto per il Rapallo Nuoto con 53.074,20 punti.

Protagonista indiscusso della giornata è stato Samuele Pampana, che nei 1500 stile libero è andato all’assalto del record del mondo M40 di 16’07”46 detenuto dallo spagnolo Daniel Serra dal 12 dicembre 2009: un primato che dal 2003 alla fine del 2008 era appartenuto per otto anni ad un altro italiano, Federico Silvestri, e che nell’arco di un anno era stato abbassato per due volte dallo stesso Serra con una breve parentesi di appena 8 giorni per lo statunitense Mike Shaffer. La gara del livornese tesserato Nuotopiù Academy, che ha nuotato da solo in corsia 4, è stata però contraddistinta da un “giallo” finale: i giudici hanno infatti dimenticato per due volte di segnalare col fischio le ultime due vasche, e Pampana ha così proseguito per fermarsi ai 1600 metri, con vistosa e inutile accelerazione negli ultimi 25 metri. Il nuovo record del mondo è stato poi ufficializzato in 15’51”60, prestazione da 1036,80 punti, che è anche il miglior tabellare della manifestazione .

In mattinata Jane Ann Hoag (Natatio Master Team) ha fatto registrare il nuovo record europeo negli 800 stile libero M50, abbassando il precedente primato di Barbara Gellrich (9’45”13) che risaliva al 2012 e superando il 10’05”20 di Cristina Tarantino che resisteva addirittura dal 12 febbraio 2005 e che, fino a ieri, era il limite italiano più longevo della categoria M50.
La giornata ha visto anche altri quattro record italiani animare gli spalti: in mattinata è arrivato quello di Elisa Mammi (Rari Nantes Camogli) nei 200 farfalla M25, che col tempo di 2’21”08 ha abbassato il limite di 2’22”43, fatto registrare nel 2014 da Laura Savo.
Dopo il record del mondo di Pampana, che vale naturalmente anche come nuovo record italiano e europeo, Claudia Radice (Andrea Doria) ha siglato il nuovo record italiano M50 dei 400 misti superando col tempo di 5’43”10 il limite di Cristina Tarantino che risaliva al 15 marzo 2009 (5’52”24).
Poche batterie dopo, nei 200 dorso M45, Luca Vigneri (Genova Nuoto) ha fatto registrare il tempo di 2’12”45 ed è così sceso sotto il limite italiano ufficiale di Guido Cocci di 2’13”71, peraltro ritoccato dallo stesso atleta in 2’13”49 domenica 21 febbraio durante i Campionati regionali Emilia-Romagna a Riccione.
A seguire, nei 100 farfalla la M55 Tullia Givanni (Nuotatori Genovesi) col tempo di 1’16”84 è scesa nettamente sotto il precedente limite di 1’21”45 stabilito da Susanna Sordelli il 24 gennaio.

Vediamo di seguito il dettaglio delle migliori prestazioni di questa manifestazione, contraddistinta da una discreta affluenza anche di atleti di altre regioni come Piemonte e Toscana.

400 sl
Nella gara che ha aperto il programma, la più veloce è la M45 Daniela Sabatini (Team Insubrika), che nuota a un secondo esatto dal suo record italiano di categoria, chiudendo in 4’46”02 (977,66 pti); secondo crono per un’altra atleta “fuori regione”, la M30 Valeria Marmo (Nuoto Club Torino), con 4’47”84 (914,12 pti). Tra le atlete liguri, segnaliamo la bella prova da 5’54”82 (908,69 pti) della M60 Grazia Gavoglio (Nuotatori Rivarolesi).
Tra gli uomini prestazione da 4’10”65 (948,02 pti) per l’M25 Nicola Scaramelli (Nuotopiù Academy), mentre l’oro M30 va a Silvio Ivaldi (Genova Nuoto), secondo miglior tempo con 4’16”49 (938,20 pti). Tra gli M45 bel  podio con la vittoria del titolo da parte di Antonio D’Aria (RN Spezia) con 4’33”44 (918,81 pti) davanti a Stefano Argiolas (Genova Nuoto), argento in 4’39”82 (897,86 pti) e a Riccardo Barbanti (Lerici Nuoto Master), bronzo in 4’40”11 (896,93 pti). L’oro M50 va a Emanuele Bertoli (Andrea Doria), che fa 4’48”74 (895,79 pti). Secondo miglior tabellare della prova per l’M55 Paolo Palazzo (Andrea Doria), che chiude in 4’47”52 (941,26 pti).

200 ra
Tra le donne miglior crono e tabellare per Angela Vallarino (Nuotatori Rivarolesi) con 3’22”43 (859,90 pti).
Tra gli uomini il migliore è l’M45 fuori regione Andrea Molino (Rari Nantes Torino) col tempo di 2’34”07 (945,35 pti), mentre tra gli atleti liguri è più che buona la gara da 2’48”02 (912,51 pti) di Antonio Solari, M50 del Genova Nuoto. In vasca anche un M75, Pierino Della Casa (Genova Nuoto), che ottiene un bel tabellare da 910,44 punti grazie al suo crono di 3’43”19.

200 fa
Oltre alla prova da 2’21”08 e 987,88 punti di Elisa Mammi ricordata in apertura, segnaliamo altre due atlete di squadre liguri oltre i 900 punti: Eleonora Ferrando (Genova Nuoto) è oro M45 in 2’41”86 (919,68 pti), mentre la M50 Caterina Stramazzo (Rari Nantes Saronno) vince in 2’48”10 (929,57 pti).
Tra i maschi l’M25 Alessandro Foglio (Derthona Nuoto) fa segnare miglior crono e tabellare col suo 2’09”55 (940,18 pti); lo segue Alessandro Rivellini (Albaro Nervi), oro M30 in 2’12”11 (934,90 pti). Da fuori regione l’M40 Raffaele Lococciolo ottiene 900,97 punti graize al crono di 2’29”11.

100 do
Diletta Lugano, nuotatrice M30 del Derthona Nuoto, firma la migliore prova al femminile con 1’08”23 (927,01 pti).
Avvincente l’ultima batteria: il più veloce è Jacopo Conti (UISP Valdimagra) che nuota 1’02”29 (883,93 pti) davanti al vincitore del titolo M45 Luca Vigneri (1’02”42 e 945,85 pti) e all’oro M40, che va all’atleta del Derthona Nuoto Emiliano Assandri (1’03”17 e 916,57 pti). Quarto buon crono per l’M25 Iuri Cornacchini (Nuotopiù Academy) con 1’03”52 (875,79 pti).

50 sl
L’atleta Jessica Michelon (Genova Nuoto) è la migliore in campo femminile, vincendo l’oro M25 con 28”57 (902,00 pti) davanti a Melinda Penso (Sportiva Sturla), argento in 28”57 (871,49 pti).
Alessandro Foglio fa doppietta vincendo un altro oro M25 chiudendo col miglior tempo assoluto in 25”39 (877,12 pti) davanti a Ignazio Secci (Natatio Master Team) secondo classificato nella categoria con 25”43 (875,74 pti). Il vincitore del titolo M45, Gianluca Mauceri (Nuotatori Genovesi) fa registrare il migliore tabellare della prova col suo 26”65 (897,19 pti).

50 ra
La M50 Tullia Givanni (Nuotatori Genovesi) è la migliore in assoluto tra le donne col suo crono di 40”25, che vale un tabellare da 951,06 punti.
Nell’ultima batteria si distingue nuovamente, col miglior crono e tabellare della prova, Gianluca Mauceri grazie al suo tempo di 32”31 (923,86 pti); secondo classificato nella categoria è Andrea Molino con 32”45 (919,88 pti), stesso tempo dell’oro M40 Luca Emanuele Scaramel (Nuotatori Genovesi), che totalizza 891,83 punti e precede di tre centesimi Lorenzo Giovannini, M30 della Nuotopiù Academy (32”48 e 863,61 pti).

200 mx
L’atleta M25 di fuori regione Giulia Fucini (Chimera Nuoto) realizza miglior crono e tabellare femminile con 2’43”96 (856,43 pti); tra le atlete delle squadre liguri, la migliore è la M25 degli Amatori Nuoto Savona Daniela Giacchino (2’56”98 e 793,42 pti).
Fabrizio Cameroni (Natatio Master Team) è il più veloce tra gli uomini (2’29”12 e 819,88 pti), mentre Giulio Cornetto, M40 della Idea Sport, realizza il miglior tabellare (2’33”41 e 836,32 pti).

50 fa
Elisa Mammi è la migliore in vasca tra le donne, con un buon 29”81 con cui fa suo anche questo oro M25 e che le porta 923,85 punti; altro titolo anche per le M30 Diletta Lugano con 31”12 (896,53 pti).
Nell’ultima batteria il più veloce e autore del miglior punteggio è l’M40 di fuori regione (Rari Nantes Torino) Alessandro Borgialli (26”94 e 935,78 pti), che precede Daniele Bortoloto (Lavagna 90), oro M25 in 27”70 (865,34 pti) e Paolo Pardelli. Il titolo regionale M40 va a Marco Frascatore (Marina Militare  – Spezia) grazie al crono di 28”69 (878,70 pti).

800 sl
Nella gara in cui Jane Ann Hoag fa registrare il nuovo record europeo M50 da 9’44”40 (1000,39 pti), sono molte le prestazioni da segnalare, a partire da quelle femminili di Gaia Naldini (Nuotatori Genovesi), oro M40 in 9’38”90 (972,07 pti) e di Eleonora Ferrando (Genova Nuoto), vincitrice del titolo M45 con 10’20”00 (928,76 pti); buona prova anche della M55 Pia Astone (Due Ponti), che chiude in 11’44”70 (881,94 pti).
Tra i maschi il più veloce è l’M25 Ignazio Secci, con 9’15”10 (904,02 pti). I migliori tabellari sono opera di due M45, col vincitore del titolo Stefano Argiolas (9’35”90 e 916,57 pti) che precede Riccardo Barbanti (9’40”00 e 910,09 pti). L’M50 della Andrea Doria Emanuele Bartoli si aggiudica l’oro M50 in 10’01”00 (904,31 pti) davanti a Massimo Canale (SA-FA 2000 – Torino), secondo in graduatoria con 10’07”01 (895,36 pti). Ottima anche la prova dell’M70 Federico Di Carlo (Lerici Nuoto Master), che vince l’oro in 12’19”20 (918,93 pti).

1500 sl
Anche questa prova, disputata dopo circa un’ora di pausa dalla fine degli 800 stile libero, regala un lungo elenco di belle prestazioni. La M40 Gaia Naldini fa doppietta sulle lunghe distanze, prendendosi anche questo oro in 18’07”20 (985,35 pti) e precedendo Carla Barbarino (Andrea Doria), oro M55 in 20’58”90 (942,97 pti).
Tra gli uomini si sono registrate belle prestazioni in quasi tutte le categorie rappresentate: segnaliamo quelle di Lorenzo Giovannini, secondo migliore in vasca (17’02”20 e 951,58 pti) dopo Samuele Pampana (autore del nuovo record mondiale M40, come abbiamo ricordato in apertura), alle cui spalle si classifica l’M40 Raffaele Lococciolo (Nuotopiù Academy) col crono di 18’08”10 (906,74 pti).
Tra gli M45, Marco Allegretti (Rapallo Nuoto) vince il titolo in 18’24”80 (912,38 pti), mentre tra gli M50 l’atleta di fuori regione Mario Fattorini (Centro Nuoto Montecatini) fa registrare 19’16”20 (897,50 pti). Ottimi anche i tabellari dell’oro e argento M55, rispettivamente Paolo Palazzo (19’17”40 e 935,75 pti) e Paolo Perrotti (Andrea Doria), che chiude la sua prova in 19’23”90 (930,53 pti). Autore del terzo migliore tabellare della prova tra gli uomini è l’M60 Giannantonio Scaramel (Derthona Nuoto), vincitore del titolo e autore di un ottimo 20’03”30 (943,33 punti). Bella prova da 23’17”60 e 938,22 punti anche per l’oro M70 Salvatore Deiana (Rapallo Nuoto) e per l’M75 del Certaldo Nuoto Guido Marinelli (26’38”90 e 880,02 pti).

400 mx
Oltre alla prova da record italiano di Claudia Radice citata in apertura (5’43″10 e 969,72 pti), segnaliamo quella dell’atleta M70 Laura Faucci Rosito (Rari Nantes Savona), che chiude in  8’51”70 (846,53 pti).
Tra gli uomini gran tabellare per l’M40 Alessandro Borgialli, che nuota la distanza in 4’39”29 e totalizza 988,94 punti. Alle sue spalle l’oro M25 Marco Tagliafierro (Nuotatori Genovesi: per lui discreto tempo da 5’01”78 e 886,87 punti.

200 do
Vlada Bourova (Rari Nantes Sori) è la migliore in campo femminile, conquistando l’oro M45 in 2’42”76 (913,49 pti).
Nell’ultima batteria, oltre alla prestazione da record italiano di Luca Vigneri (2’12″54 e 993,81 pti), per cui arriva anche il doppio titolo dopo i 100 dorso, in evidenza anche Emiliano Assandri, anche lui autore della stessa doppietta nella categoria M40 (2’18”97 e 919,41 pti); il secondo crono di giornata è dell’M25 Iuri Cornacchini (Nuotopiù Academy), che nuota in 2’16”35 (898,13 pti). Ottimo il punteggio ottenuto dall’oro M60, Ettore Luigi Boschetti (Andrea Doria), che nuota in 2’38”97 (952,76 pti).

100 fa
Tra le donne, oltre al record italiano di Tullia Givanni ricordato in premessa (1’16″94 e 963,22 pti), miglior crono e tabellare per Olessia Bourova (Rari Nantes Sori), vincitrice del titolo M35 in 1’05”24 (977,62 pti).
L’M25 toscano Nicola Scaramelli è l’atleta più veloce in vasca (59”85 e 893,23 pti), mentre il migliore tra i liguri è Andrea Imperiale (Genova Nuoto), che chiude in 1’05”70 (826,79 pti).

200 sl
Jane Ann Hoag non riesce a far meglio del record italiano M50 di 2’17”04 nuotato da Daniela Deponti il 29 novembre 2015, ma si avvicina comunque moltissimo col suo crono da 2’17”57 (981,25 pti), che vale anche miglior crono e tabellare della prova. Tra le M25 miglior tempo per Valeria Marmo (2’19”97 e 898,12 pti), mentre tra le M45 la più veloce è Laura Molinari (DLF Nuoto Livorno) che con 2’19”41 (943,62 pti) precede con la ligure Alessia Oliva (Rari Nantes Savona) che si aggiudica il titolo regionale di categoria in 2’23”03 (919,74 pti).
L’atleta M30 di fuori regione Simone Bonistalli (Gymnasium Spilimbergo) è il più veloce nell’ultima batteria (1’59”66 e 916,18 pti), dove precede Silvio Ivaldi, che si aggiudica l’oro di categoria in 2’00”55 (909,42 pti); ottimo anche il tempo dell’M45 Riccardo Cornelio (2’02”48 e 952,32 pti). Segnaliamo anche la discreta prova dell’M55 Paolo Perrotti, che vince il titolo in 2’22”41 (879,22 pti).

100 ra
La più veloce alle piastre è la M45 Vlada Bourova, che fa doppietta pomeridiana in 1’22”08 ed è autrice anche del miglior tabellare della prova con 918,25 punti.
Tra gli uomini l’oro M50 va a Stefano Pacini (Rapallo Nuoto), che vince in 1’11”35 (969,03 pti) e precede Antonio Solari, argento in 1’16”86 (899,56 pti).

100 mx
Se il miglior crono e tabellare viene fatto registrare dall’atleta M45 fuori regione Laura Molinari (1’14”16 e 922,46 pti), la M65 Roberta Turini (Andrea Doria) vince il titolo in 1’44”27 (806,56 pti).
L’ultima batteria viene vinta dall’M25 Jacopo Conti (UISP Valdimagra), oro in 1’03”29 (879,44 pti) davanti al primo classificato tra gli M30 Juri Castelli (Genova Nuoto), che chiude in 1’05”37 e 856,66.

50 do
Claudia Radice fa registrare un altro bel crono e porta a casa anche questo titolo con 34”66 (946,34 pti); buona prova anche per la compagna di squadra M55 Carla Garbarino, oro in 38”99 (893,82 pti).
Il più veloce al maschile è Matteo Arbuschi (Lavagna 90), che nuota la distanza in 29”95 (852,09 pti); buon tabellare per l’M60 Ettore Luigi Boschetti, che vince un altro oro dopo i 200 dorso, chiudendo in 34”63 (896,62 pti).

100 sl
Anche la M35 Olessia Bourova fa doppietta: con un ottimo 59”46 (974,94 pti) è la più veloce davanti a Jessica Michelon, che si prende l’oro M25 in 1’03”22 (889,28 pti) davanti a Melinda Penzo (Sportiva Sturla), argento in 1’04”23 (875,29 pti). Alessia Oliva (Rari Nantes Savona) vince il titolo M45 con 1’08”08 (880,73 pti).
Tra gli uomini il più veloce in vasca (53”12 e 937,12 pti) è l’M30 Simone Bonistalli davanti all’altro atleta di fuori regione, tesserato per l’Artiglio Nuoto Viareggio, Pietro Dameri (57”29 e 868,91 pti); tra gli atleti in corsa per il titolo ligure il migliore per tabellare è il vincitore dell’oro M45 (1’00”11 e 881,88 pti), Emanuele Costa (Rapallo Nuoto), mentre i migliori per riscontro cronometrico sono l’M30 Juri Castelli (58”98 e 844,01 pti) e l’M40 Luca Carpaneto (59”98 e 863,95 pti).

RISULTATI completi

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>