Select Page

EuroJunior l’Italia al quarto titolo consecutivo nel mare di Piombino

EuroJunior l’Italia al quarto titolo consecutivo nel mare di Piombino

Si sono conclusi gli Europei Juniores in acque libere e l’Italia nel mare di casa non ha deluso le aspettative conquistando il quarto titolo continentale consecutivo.

Gli azzurrini sotto il comnado del CT Roberto Marinelli hanno centrato altri due podi nelle staffette 4 x 1,25 km portando a quota 11 il medagliere finale.

Staffetta 4 x 1,25 km 14-16 anni – bronzo

I primi a partire sono i giovani: l’Italia schiera Giulio Iaccarino, Michele Sassi, Giulia Salin e Giulia Berton, insieme a loro a contendersi il podio Spagna e Ungheria, le altre rimangono a oltre un minuto.

Nella prima frazione di gara lo spagnolo Santisteban si mette stabilmente al comando con con una trentina di secondi di vantaggio sul nostro Iaccarino e sul magiaro Kalmar, nella seconda parte di gara si riduce il distacco della Spagna ad una quindici di secondi con Ungheria e Italia distanziate di un paio di secondi.

Ci pensa Giulia Salin a cucire lo strappo terminando la terza frazione al comando ma tallonata (+4″9) dalla spagnola Alba Romero già “castigata” nella gara individuale e dalla Juhasz (+6″4). Nell’ultima frazione risale la furia rossa Cons che brucia allo sprint la Rohacs (+0″6), vittoria quindi della Spagna in 58’52″7, la nostra Berton termina a +2″7.

 Staffetta 4 x 1,25 km under 19 anni – argento

Nella seconda prova di squadra scendono in acqua Nicola Roberto, Andrea Manzi, Eleonora Brotto e Alisia Tettamanzi.

Nella prima frazione un trio al comando, Roberto bronzo della 7.5 km da il cambio al bronzo della 10 km Manzi in seconda posizione preceduto solo dal russo Belyaev e seguito dall’ungherese Drigan. Da notare che nel gruppo degli inseguitori la Germania schiera la prima femmina Leonie Beck che chiude a una dozzina di secondi dal russo. Dopo la seconda frazione ancora al comando la Russia, sempre seconda l’Italia, risale la Spagna con Santiago e si stacca l’Ungheria che schiera la Juhasz (Adel), la Germania sempre a capo del gruppo degli inseguitori.

Scendono in acqua le donne mentre la Germania con l’argento della 10 km Wellbrock prende il largo, la frazione più veloce è dell’inseguitore ungherese Rasovsky oro nella stessa distanza ma rimane un gap di oltre un minuto, segue il trio Italia-Spagna-Russia. La tedesca Spiwocks chiude in conti e ferma il cronometro a 57″57″0, a contendersi i due gradini del podio liberi Spagna e Italia. La Tettamanzi dopo una 10 km dominata deve difendere la posizione con i denti e con le unghie dall’argento dell 7.5 Paula Ruiz, l’azzurra vince lo sprint e tocca la piastra un decimo primo della diretta rivale con il crono complessivo di 59″18″3 (+1’21″3).

Bruno Fratus, la video intervista per Corsia4

Il nuotatore brasiliano specialista dei 50 stile libero Bruno Fratus è sbarcato in Italia per partecipare al prossimo 56° Trofeo Settecolli di Roma che si terrà dal 21 al 23 giugno prossimi. Abbiamo avuto l'occasione di incontrarlo martedì 18 giugno presso il Forum...
Read More

Speciale MasterS, Circuito Nord Ovest premiazioni e festa a Tortona

La terza edizione del Circuito Nord Ovest si è conclusa con il grande successo della finale di Tortona all'insegna del nuoto ma soprattutto del divertimento. Dopo le sette tappe del circuito nazionale Supermaster il 15 giugno si sono disputate le ultime gare...
Read More

Trials Australia: Campbell, Titmus, Chalmers e Larkin suonano la carica aussie. Esclusi Horton e Seebohm

La settimana di Trials a Brisbane ci ridà una nazionale australiana completa e motivata, pronta per riscattare l’edizione di Budapest 2017, forse la peggiore di sempre per il team down under, con soltanto 10 medaglie conquistate. Due anni fa l’unico titolo arrivò da...
Read More

Nuotare come meditazione

"Il tuo corpo è energia, la tua mente è energia, la tua anima è energia. Se queste tre energie funzionano in armonia, tu sei sano e integro". Cosi che il tuo corpo, la tua mente e la tua consapevolezza, possano danzare in te allo stesso ritmo, all’unisono, in...
Read More

Gare in acque libere FIN: “istruzioni per l’uso”

Nonostante i nuovi regolamenti del nuoto di fondo siano stati pubblicati ormai da diversi mesi, solo ora con l'avvicendarsi delle prime settimane di gare in acque libere ci si rende conto di come una buona parte degli atleti, dei tecnici e dei responsabili di società...
Read More

Training Lab, il bilancio tra contributi biomeccanici e fisiologici nella performance natatoria

Il nuoto è un'attività piuttosto singolare svolta in un ambiente unico, e rispetto alle attività terrestri risulta molto più interessante sia dal punto di vista fisiologico e soprattutto dal punto di vista biomeccanico. Inoltre sia la fisica del nuoto che l’ambiente...
Read More

Setúbal, World Series #3: Bruni d’argento, quarta Bridi

Tappa numero tre per la FINA Marathon Swim World Series che dalle "bollenti" Seychelles - leggi QUI il REPORT - si trasferisce in Portogallo a Setúbal, in acqua per l'Italia Arianna Bridi e Rachele Bruni. Solo 46 atleti al via - 22 donne e 24 uomini - hanno gareggiato...
Read More

Swim Stats, Trials 2019 a confronto

A poco più di un mese di distanza dall’appuntamento più importante del 2019 - i Mondiali di Gwangju, dal 21 al 28 luglio - quasi tutte le nazioni del mondo hanno disputato le rispettive selezioni interne per decidere le squadre che voleranno in Corea. Ad esclusione...
Read More

Assoluti 2019, a Pozzobon e Occhipinti la 25 km di Piombino

Si sono conclusi i Campionati Italiani Assoluti di Nuoto in acque libere di Piombino, utili come selezione per i prossimi Campionati del Mondo di Gwangju (13 / 19 luglio) e per i Campionati Europei giovanili di Račice, in Repubblica Ceca (2 / 4 agosto). Il primo...
Read More

Da Torino a Napoli, il viaggio della torcia delle Universiadi 2019

È partita martedì 4 giugno, da Torino, dove si svolse la prima Universiade esattamente 60 anni fa nel 1959, il percorso della Torcia della XXX Summer Universiade Napoli 2019. Oggi, 6 giugno la seconda tappa di Losanna per un passaggio nella sede della FISU; da qui la...
Read More

Italia al poker Europeo

Cosa si può aggiungere a questo successo dei nostri portacolori?

Hanno conquistato 11 medaglie – 2 ori, 2 argenti, 7 bronzi – delle 24 in palio, unica Nazione sempre a podio in ogni gara disputata.

La classifica a punti non è da meno e recita: Italia 214 p, Ungheria 185 p e Russia 160 p.

I nostri complimenti vanno ai nostri 18 “azzurrini” e allo staff formato dal Tecnico federale del settore giovanile, Roberto Marinelli, dai tecnici Fabio Venturini e Simone Menoni, dal preparatore atletico Gianluca Maiello e dallo psicologo Diego Polani.

Ed è con i complimenti di quest’ultimo che vogliamo chiudere questo bellissimo Europeo:

Questi ragazzi sotto la guida del coach Roberto Marinelli, ed in particolare dei loro tecnici societari, e da uno staff di collaboratori favolosi hanno saputo coniugare amicizia, serietà agonistica, spirito di squadra ed eccellenza agonistica sapendo lottare senza mai mollare e guadagnare 11 medaglie ma più importante il primo posto ai Campionati Europei Juniores in acque libere a Piombino. Quarto titolo europeo nel quadriennio, giovani che fanno ben sperare per il futuro delle gare assolute. Grandissimi

(Foto copertina: D. Polani | Facebook)

Ti potrebbe interessare... - clicca per aprire

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>